Gnocchi di patate e zucca con ragù bianco leggero e zucchine

Per la rubrica al km 0 oggi si portano in tavola i primi piatti, in Piemonte abbiamo una vasta tradizione di pasta fatta in casa, guarda tutta la categoria della pasta fresca e gli gnocchi la fanno sicuramente da padrone, un po' come in tutto il nostro Paese, io li ho preparati di patate e zucca, le proporzioni rispetto la farina sono sempre più o meno le mie solite; guarda ad esempio i miei gnocchi tricolore ripieni di fonduta  oppure gnocchi paglia e fieno all'amatriciana e poi gli gnocchi di patate e bietole alla sorrentina.

Questi gnocchi ci sono piaciuti davvero tanto, sono colorati, e sofficissimi valorizzati dal ragù delicato e leggero che, con le zucchine, li rende un piatto unico.


Cosa serve per 3/4 persone

Per 750 g. circa di gnocchi:
350 g. patate bianche farinose vecchie di montagna
350 g. zucca delica (1/2 zucca) peso netto dagli scarti
50 g. semolino di grano duro
170 g. circa farina 00
1 tuorlo
sale, pepe, noce moscata q.b.

Poi serve: farina di riso o semola rimacinata per spolverizzare (io ho usato farina di riso)

Cosa serve per il condimento:
150 g. carne macinata di maiale
150 g. salsiccia fresca di maiale 
2 fettine di prosciutto crudo dolce
200 g. zucchine piccole chiare
65 ml. panna da cucina
vino bianco secco q.b.
un ciuffo salvia
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
trito sedano, carota e cipolla
1 spicchio aglio
erba cipollina e prezzemolo tritati (una presa)
parmigiano grattugiato q.b.

Pulire la zucca eliminando la buccia, i semi e i filamenti, lavarla e tagliarla a tocchi piuttosto grandi. Sbucciare, lavare le patate e tagliarle. Mettere il tutto in un contenitore adatto alla cottura al vapore e cuocere fino a quando la polpa è tenera. (in alternativa cuocere la zucca in forno avvolta da carta stagnola e le patate farle lessare con la buccia. Spolverizzare la spianatoia con il semolino e, quando zucca e patate sono ancora calde ma non bollenti, passare tutto al passaverdura o nello schiacciapatate (NON frullare altrimenti diventa un composto colloso) direttamente sopra alla semola, unire parte della farina 00 e, in centro, il tuorlo, aggiungere sale, pepe e una bella macinata di noce moscata. Iniziare ad impastare ed aggiungere farina q.b. per ottenere un composto sodo ma soffice. NON bisogna impastare a lungo, anzi tutto il contrario, occorre amalgamare lo stretto necessario gli ingredienti, altrimenti il composto di zucca e patate continuerà ad assorbire farina col risultato d'avere gnocchi duri e gommosi. Il quantitativo di farina può variare in base alla qualità delle patate. (Non della zucca se usate il tipo che ho indicato, che è farinosa e non acquosa, discorso diverso se si usasse una zucca di un'altra qualità).



Formare un salamotto e lasciarlo raffreddare. Ricavare poi tanti salamini e con un coltello o un tarocco, tagliare gli gnocchi; spolverizzarli con farina di riso o semola rimacinata di grano duro (la farina bianca tende ad assorbire e ad appicciare), spolverizzare anche un vassoio rivestito con un foglio di carta da forno e adagiare gli gnocchi passati nei riga-gnocchi o all'interno di una forchetta e lasciarli asciugare un po' all'aria prima di metterli in frigo o di farli cuocere o di congelarli (in questo caso lasciarli tutta la notte ben separati sul vassoio e solo dopo qualche ora metterli in un contenitore etichettato, poi al momento di cuocerli, buttarli nell'acqua a bollore salata ancora congelati, io infatti li ho fatti in precedenza).



Preparare il ragù bianco di maiale:
in un tegame capiente dove poi si mantecheranno gli gnocchi, fare insaporire un trito di sedano, carota e cipolla con un filo d'olio evo, aggiungere il prosciutto crudo tritato poi unire la carne macinata di maiale e la salsiccia privata dal budello e sgranata con le mani, unire la salvia e quando è rosolato, sfumare con il vino, fare evaporare e proseguire la cottura per pochi istanti poi spegnere e tenere da parte (non salare, il prosciutto crudo e la salsiccia daranno già sapidità).



In una padella fare saltare le zucchine tagliate a rondelle fini con un filo d'olio evo, lo spicchio d'aglio (che a fine cottura andrà eliminato), tenerle un po' croccanti, alla fine salare e pepare ed unirle nel tegame con il ragù bianco.
Mettere sul fuoco abbondante acqua salata, quando bolle accendere il fuoco sotto il tegame del condimento,  mettere gli gnocchi a cuocere nell'acqua e quando vengono a galla (pochi istanti), prelevare un mestolino d'acqua di cottura scarso ed unirlo al ragù + zucchine, scolare gli gnocchi delicatamente con una schiumarola e metterli nel tegame con il condimento, spolverizzare con il trito di prezzemolo ed erba cipollina, aggiungere il parmigiano, mescolare con un cucchiaio di legno in modo leggero, spegnere e servire.



Seguiteci anche sulla nostra pagina facebook cliccando QUI


Simona

  1. Ciao Simo, i gnocchi con la zucca sono uno dei miei primi preferiti e questo ragù mi sembra proprio adattissimo! Vengo a pranzo, che ne dici?

    RispondiElimina
  2. Io ho una vera passione per la zucca ed essendo l'unica in casa che la mangia quando ne apro una faccio grandi scorpacciate... e questi gnocchi sono veramente strepitosi! A presto LA

    RispondiElimina
  3. Anche qui super amanti della zucca e del gnocchi, quindi piatto più che apprezzato qui! Anche perché il ragù bianco ci piace non poco!
    Vengo a pranzo anche io la prossima volta, ok?

    RispondiElimina
  4. Adoro gli gnocchi e con la zucca li trovo delicati. Il sughetto è molto appetitoso. Un piatto buonissimo!

    RispondiElimina
  5. Non amo la zucca in genere ma questi gnocchi misto zucca e farina ed ilsughetto da fare. Devo ovviare all'insaccato aumenterò il crudo. Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Che bella ricetta Simona, mi piace tantissimo. La pasta fatta in casa è sempre una meraviglia ma mi piace tanto anche questo ragù bianco che penso valorizzi tantissimo gli gnocchi.. complimenti!

    RispondiElimina
  7. Golosissima il condimento di carne e zucchina ci sta bene

    RispondiElimina

La moderazione è attiva. Commenti anonimi e privi d'identità, con pubblicità e link commerciali non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!