Torta di mele all'arancia con cacao e liquirizia

Eccoci alla prima uscita del nuovo anno con la rubrica Il Granaio Baking time che coincide con l'ultimo giorno di feste natalizie, l'epifania, io ho deciso di preparare una torta di mele molto aromatica ma delicata, soffice e deliziosa, perfetta per la merenda dei bambini e la colazione di tutta la famiglia; si può sostituire la bustina della tisana con un'altra secondo il proprio gusto personale tenendo conto dell'intensità che conferisce, eventualmente consiglio d'usarne due.


Cosa serve per una tortiera 18D:
200 g. farina 00
110 g. zucchero semolato
1 bustina (8 g.) zucchero vanigliato
80 g. burro morbido
80 g. latte
2 uova medie
1 pizzico sale
1/2 bustina lievito per dolci
scorza grattugiata 1/2 arancia naturale
220 g. mela rossa (peso netto) 1 o 2 frutti, dipende la grandezza
1 bustina infuso di: cacao, cannella, liquirizia, cardamomo (*oppure leggere il procedimento)
opzionale: *gelatina di albicocca o neutra q.b. per lucidare la torta

 

Tirare fuori dal frigo almeno un'ora prima di fare la torta le uova e il burro.
Preriscaldare il forno ventilato a 170° (o statico a 180°), foderare con un foglio di carta da forno bagnato, strizzato ed asciugato, la tortiera, scaldare il latte a microonde e mettere in infusione la bustina oppure un pizzico di cannella, un pizzico di cardamomo, un pizzico di liquirizia in polvere (si trova da comprare in erboristeria), quindi setacciare la punta di un cucchiaino di cacao amaro con la farina.


In una ciotola con le fruste montare il burro morbido con il pizzico di sale e lo zucchero, quand'è bianco e spumoso aggiungere le uova una alla volta, unire quindi la farina setacciata con il lievito, la scorza dell'arancia, mescolare con una spatola o cucchiaio ed unire il latte aromatizzato. Versare il composto nella tortiera. Sbucciare le mele e affettarle sottilmente, disporle a raggiera ravvicinata inserendole nell'impasto in modo delicato ed omogeneo.


Infornare e cuocere per 45-50 minuti, dipende dal forno e dalla modalità scelta, fare la prova stecchino dopo 40 minuti e regolarsi di conseguenza, lo stecchino deve risultare asciutto. Appena tolta dal forno, se si desidera lucidare la torta, sciogliere un paio di cucchiai di gelatina (o confettura passata, non a pezzi) con un po' d'acqua in microonde per qualche istante e spennellare la superficie. Oppure fare la *gelatina neutra mescolando 35 g. d'acqua fredda con 5 g. di maizena e 85 g. di zucchero, portare sul fuoco e, mescolando, fare addensare, usare subito.

Lasciare raffreddare e servire. Si conserva bene per un paio di giorni

                           

Il nostro paniere completo ha sfornato:


                                       Seguiteci anche su facebook @ilgranaiofoodblogger



Simona

  1. Simo interessante la tua torta con l'aggiunta nell'impasto di un infuso aromatico 😋😋😋👏🏼👏🏼👏🏼mmm che delizia, si mangia con gli occhi complimenti! La proverò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? è un trucchetto che faccio spesso con le torte, semplicissimo ed efficace. Un bacione e ben ritrovata😘

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie mille Carla ❤️ Buon anno anche cte di cuore

      Elimina
  3. Lucida e dorata fiori, umida e soffice dentro: una vera delizia!
    Adoro questo dolce, e se lo avessi trovato nella calza della Befana sarebbe stata la sorpresa più gradita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille 🥰🥰🥰 sono contenta che ti piaccia

      Elimina
  4. Sono d'accordo con Federica, l'idea dell'infuso nella torta mi incuriosisce molto e poi mi pare che oggi siamo parecchio in sintonia con i profumi ;-) Che dici, vada per il solito scambio??

    RispondiElimina
  5. Bello questo accostamento di sapori.. una torta buonissima! Un abbraccio cara Simona e cari auguri per un anno finalmente felice per tutti :*

    RispondiElimina
  6. Buonissima e molto originale; adoro le torte di mele e questa è assolutamente speciale. Ti auguro un anno bellissimo pieno di soddisfazioni e sorprese. Un bacione.

    RispondiElimina
  7. Splendida torta e suo infuso tolgo la liquirizia non mi piace. Me la segno per figlia e così un fettina per me. Buona giornata

    RispondiElimina
  8. L'aggiunta della liquirizia mi intriga molto, grazie!!!

    RispondiElimina
  9. Conquistata in pieno! Questi sono i miei dolci preferiti, semplici e aromatici, molto profumati. Com'è quella tisana bevuta da sola? L'ho vista al super ed ero indecisa se comprarla o meno. Buona settimana Simo, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tisane pukka sono le mie preferite, costano un po’ di più ma non c’è storia con le altre 😋 (almeno, secondo me) buona settimana Terry

      Elimina

La moderazione è attiva. Commenti anonimi e privi d'identità, con pubblicità e link commerciali non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!