Plum-cake di mais al limone


Questo è un dolce di una semplicità imbarazzante ma mi riporta alla mia infanzia quando nella mia cittadina, in piemonte, durante le feste ammiravo(e qualche volta potevo gustare) nelle vetrine delle pasticcerie i dolci preparati con la farina di mais. Profumatissimi, semplici, direi casalinghi (ed era proprio quello il bello ed il buono), golosissimi.
Chissà perchè da moltissimi anni non ve n'è più l'ombra. 

Erano tortine a forma di cupola, decorate semplicemente con una spolverata di zucchero a velo e, di tanto in tanto, con qualche fiorellino di zucchero. Mia nonna le faceva così. 


Ho preparato un dolce a forma di plum-cake che mi ricorda molto, per il sapore, colore ed il profumo, quella tortina della festa.


Cosa serve:

125 g. farina di mais fioretto
125 g. farina rinforzata
170 g. burro
130 g. zucchero
4 uova
1/4 di bicchiere di latte
1 bustina lievito per dolci
1 limone bio
zucchero a velo

Sbattere a lungo con le fruste le uova a temperatura ambiente con lo zucchero.
Unire la buccia grattugiata del limone, il latte e le farine setacciate con il lievito.
Unire poi il burro appena fuso a filo, poco alla volta.

Imburrare ed infarinare uno stampo da plum-cake e versare il composto.
Cuocere nel forno già caldo a 170° per 45 minuti.
Quando è raffreddato spolverizzare con zucchero a velo







Buon Natale con biscotti croccanti alle mandorle e ringraziamento per vincita contest

Ciao a tutti! questo è un periodo un po' complicato non solo per la non-connessione ma soprattutto per via della mia schiena che proprio non ne vuole sapere di darmi tregua. Non voglio dilungarmi e non voglio dire altro. Pudore, stanchezza e la convinzione che tanto parlarne o scriverne non serva ad un tubo, mi fanno passare a ringraziare di cuore Rita per avermi donato un premio per essere tra i vincitori del suo contest. Questa riconoscenza arriva proprio in un momento in cui non sprizzo di felicità e, dunque, la apprezzo ancora di più. Quindi GRAZIE! Mi scuso con lei di non aver potuto leggere prima.

Vorrei augurare, di cuore, a chi passa di qui un Buon Natale e un felice anno nuovo. Sì lo faccio adesso perchè non so quando riuscirò a scrivere entro la fine dell'anno e mi avvantaggio :-)
Siccome, appunto, non riesco a stare seduta al pc e non posso passare dai vostri blog per farveli gli auguri,  Ecco il mio albero. Ve li mando così, li condivido così...



Questo croccante al cioccolato o biscotti croccanti, come preferite, sono un bel pensiero da regalare a parenti ed amici, magari legati con un bel nastro di velluto rosso.
In realtà li avevo preparati lo scorso Natale ma non li avevo postati, erano rimasti nella cartella, ecco li tiro fuori adesso che non riesco a cucinare un granchè e ve li dedico.

Cosa serve:


per 16-18 biscotti
80 g. di zucchero
2 uova
40 ml. olio vegetale
30 g. scorza d'arancia candita 
1 cucchiaio grand marnier
60 g. mandorle 
200 g. farina 00
35 g. cacao amaro
1 cucchiaino e mezzo di lievito in polvere
60 g. di cioccolato fondente a scaglie o a gocce

Mettere le uova e lo zucchero in una terrina e montare finchè si ottiene un composto spumoso e biancastro
versare l'olio vegetale a filo.
Aggiungere la scorza d'arancia candita a pezzettini piccoli.
Setacciare la farina con il cacao ed il lievito ed unire al composto
con una spatolina o cucchiaio di legno.
Unire anche il cioccolato e le mandorle.



Mettere il composto sopra la pellicola trasparente e formare un salame
della lunghezza di 28/30 cm.



avvolgerlo bene e riporre in frigo per circa 1 ora.
Toglierlo dal frigo e dalla pellicola e delicatamente metterlo su carta forno
e sulla placca. Infornare a 180° per circa 30/35 minuti.
Sfornare, lasciare intiepidire e tagliarlo a fette spesse circa 1,5 cm.



Disporre le fette sulla placca sempre con carta forno e infornare i nuovo
per circa 15 minuti. A metà cottura, girare i biscotti.

Non sono belli ma sono tanto buoni!


BUON NATALE!!!