Caponata di melanzane

In casa adoriamo la caponata di melanzane, questa è la versione da mangiare subito, ma ci piace ancora di più quella da conservare nei vasetti, risulta molto più gustosa, il sapore è veramente squisito; poi c'è anche una versione light, una caponatina digeribilissima e leggera anche di calorie.
Visto che è tempo di conserve, vi suggerisco di leggere i miei consigli dalla A alla Z per sterilizzare i vasetti e le preparazioni, se volete invece prendere spunto per preparare deliziose confetture, marmellate, liquori, verdure sott'olio ecc. ecc. cercate la sezione dedicata nel mio ricettario 


Cosa serve:

2 melanzane violette piuttosto grandi
3-4 coste sedano
2 cipolle dolci rosse o bianche
Abbondante basilico fresco
2 cucchiai capperini di Pantelleria sotto sale
210 g. salsa di pomodoro o pomodoro a pezzi finissimi
1 cucchiaio zucchero
1 manciata olive verdi dolci siciliane con il nocciolo
1 bicchierino/ciotolina aceto bianco
Sale grosso q.b.
Olio evo un filo+ olio arachide per friggere q.b. (circa ½ litro)
1 manciatina pinoli (facoltativo)



Lavare e tagliare a cubotti piuttosto grandi le melanzane senza sbucciarle (manterranno meglio la forma senza sfaldarsi e rimangono più gustose), metterle a strati in un colapasta intervallando sale grosso  (se non disponibile usare quello fino), mettere quindi un piatto e dei pesi sopra e lasciare spurgare l’acqua amara per alcune ore.


Intanto preparare la salsa di pomodoro oppure utilizzare polpa di pomodoro fine.
Lavare il sedano e, con un pelapatate, togliere i filamenti, poi tagliare le coste a tocchettini e farli lessare in acqua leggermente salata, fino a quando risultano morbidi (ma non troppo), poi colarli e tenerli da parte.
In una casseruola capiente mettere un filino d’olio evo, le cipolle affettate finemente, salare, mettere il coperchio e lasciarle brasare a fuoco molto dolce fino a quando risultano morbidissime (occorrerà poco tempo), mescolare ogni tanto e spegnere il fuoco poi aggiungere i capperini precedentemente dissalati, le olive fatte a pezzi, il sedano cotto e il basilico.
Prendere le melanzane e SENZA lavarle ulteriormente (altrimenti si inzupperebbero d’acqua proprio come i funghi), tamponarle per eliminare l’eventuale sale non sciolto e per tamponare l’acqua di vegetazione.
Saldare l’olio per friggere in una casseruola non troppo grande e alta che sia d’acciaio o antiaderente. Fare friggere, poche alla volta, le melanzane fino a quando risultano dorate e morbide, man mano metterle in un capiente piatto rivestito da carta da cucina assorbente. NON salare.


Quando sono tutte pronte aggiungerle al tegame delle cipolle, accendere il fuoco moderato, unire il pomodoro, lo zucchero e l’aceto, mescolare e lasciare evaporare quest’ultimo, fare insaporire qualche minuto e spegnere. In ultimo (opzionale) unire i pinoli.
Meglio prepararla il giorno precedente il consumo. Ottima fredda da frigo o a temperatura ambiente, sia come antipasto che come contorno.



Simona

  1. Io la ADORO! Purtroppo a mio marito le melanzane non piacciono e perciò me la mangio da sola. Quest'anno non l'ho ancora preparata. Sempre bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mangiamola insieme allora! Anche la porzione di Lino 😄

      Elimina
  2. Cara Simona, con una caponata come questa, sim può rinunciare alla cene!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Mi piace da morire !!!!! E sono andata a leggermi quella da conservare, un'idea davvero stupenda . un abbraccio grande cara Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella da conservare è stra squisita! Prova 🥰 Lisa cara, baci

      Elimina
  4. che bonta', le faccio spesso non proprio cosi', prendero' spunto anche da te, grazie. Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimmi se provi la mia versione, un abbraccio grande 🤗

      Elimina
  5. Con il caldo è un ottimo piatto da gustare in qualsiasi momento del giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione! Pensa che fredda la preferisco. 😘

      Elimina
  6. Voglio provarla anch'io la tua caponata soprattutto mi ispira molto conservarla nei vasetti. Se ti ricordi tempo fa ho fatto la tua ricetta degli straccetti di melanzane,ottimi davvero. Grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che mi ricordo cara Dani ed è stato davvero lusinghiero per me, grazie ancora 🤗. La versione per metter via nei vasetti è la mia preferita, mio figlio ne va matto! Se ho voglia (tradotto se molla il caldo) a fine agosto ne farò un pochino. Baci e grazie!

      Elimina
  7. ne mangerei tonnellate, adoro i sapori agrodolci !

    RispondiElimina
  8. L'adoro!!!Bellissima e buonissima! Ho preparato anche io ieri le melanzane: come le fai sono sempre il piatto dell'estate, un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Come mi piace!!!!! Ne mangerei dei piattoni colmi ^_^
    Slurp!

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!