Funghi porcini sott'olio home made

Oggi un antipasto goloso e raffinato, da offrire nelle occasioni speciali.


Cosa serve:

1 kg. funghi porcini (puliti, peso netto) preferibilmente piccoli e sodi
400 ml. aceto di vino bianco
300 ml. vino bianco secco
300 ml. acqua
2-3 foglie di alloro
2-3 bacche di ginepro
2-3 grani di pepe nero
2-3 chiodi di garofano
sale grosso
2-3 foglie di salvia
un rametto di timo
un rametto di santoreggia
un rametto di maggiorana

Poi serve:

olio di girasole bio o d'oliva molto leggero (io, per i porcini, ho scelto quello di girasole bio)
foglie di alloro
aglio

Innanzitutto occorre avere funghi di piccole-medie dimensioni e soprattutto freschissimi, appena colti! (altrimenti meglio lasciare perdere...) io ho avuto la fortuna di trovare funghi alcuni addirittura mignon, grandi quando un tappo di sughero.
Con un coltellino affilato grattare molto delicatamente quanto con cura il gambo del porcino per eliminare bene la terra.

Procedere in questo modo con tutti i funghi, poi proseguire la pulizia strofinando (sempre molto delicatamente) con uno straccio bagnato di acqua tiepida e ben strizzato, passare e ripassare finchè non si vedono più tracce di terra ed impurità. Evitare di lavare i funghi direttamente con l'acqua in modo tale che non si impregnino (si sa, sono come spugne!) bisogna avere pazienza e pulirli perfettamente. Son dell'idea che trovare in bocca residui di terra sia molto fastidioso.
Quando tutti i funghi sono puliti occorre tagliarli con un coltello ben affilato, con taglio secco (non tagliare come se si trattasse di un salame per intenderci altrimenti si rischia di rovinarlo). La grandezza dei pezzi è a piacere, occorre però tenere ben presente che non devono essere a cubetti piccoli, altrimenti poi spariscono.


Mettere sul fuoco tutti gli ingredienti nella lista e portare ad ebollizione. Unire i funghi tagliati e lasciare sobbollire 8 minuti. (quelli piccoli lasciarli interi)
Con l'aiuto di una schiumarola, prelevarli, adagiarli su una gratella ricoperta da canovaccio o un tovagliolo di stoffa e lasciarli asciugare bene 12-15 ore.
Se necessario sostituire dopo qualche ora, il canovaccio.


Riempire i vasetti (sterilizzati) cercando di non lasciare troppi spazi vuoti ma neppure schiacciando i pezzi del fungo per non rischiare di rovinarlo, ogni tanto irrorare con olio di oliva, qualche lamella di aglio, foglie di alloro, colmare con altro olio, battere un po' il vasetto su un piano i modo da elimiare eventuali bolle e chiudere con capsule nuove, facendo attenzione di lasciare 1 cm. circa di spazio tra bordo del vasetto e livello dell'olio.
Ora: di solito si ripone così in cantina, ma io sterilizzo anche le conserve sott'olio, quindi faccio bollire 20 minuti (dal bollore). Fare poi raffreddare il vasetto nell'acqua, poi prelevarlo, controllare che la capsula sia correttamente sottovuoto, etichettare e riporre in dispensa o cantina. Aspettare almeno 1 mese prima di consumare. Si conservano 9- mesi- 1 anno.

Per leggere tutti i consigli sui cibi da conservare e come sterilizzare potete farlo nella sezione del mio blog ad essa dedicata, cliccando qui



Simona

  1. Cara Simona, non sono tanto amante dei funghi, ma per provare andrebbe bene!
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Wow Simo, che meraviglia!!!!! Pagherei oro per avere un barattolino di questa bontà!!
    Sei favolosa!!!
    Mentre cerco di distogliere la mente da questa deliziosa visione, ti mando un abbraccio enorme!!

    RispondiElimina
  3. Ma che splendida idea x conservare questi preziosi frutti autunnali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potremmo farcire una pizza per la nostra rubrica 😃

      Elimina
  4. Io non raccolgo funghi non li conosco ma mi piacciono tantissimo specialmente i porcini. Se li hai raccolti tu complimenti davvero Simona anche per la ricetta. Anch'io sterilizzo i vasetti dopo averli riempiti di olio, è tutto piu sicuro. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porcini a parte nemmeno io li conosco e non mi fido, meglio portarli a controllare all’ASL 😉

      Elimina
  5. Devo dire molto invitanti mi piacciono per le spezie che hai aggiunto che stanno molto bene con i funghi, brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che sono fatica .. metterei aromi dell’orto Ovunque ☺️

      Elimina
  6. Che meraviglia, i porcini sono insuperabili

    RispondiElimina
  7. Ma ne conservi un vasetto per quando vengo, vero? Bacioni a presto

    RispondiElimina
  8. Adoro i funghi sott'olio, ma non li ho mai preparati in casa. Sei stata bravissima ^_^
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  9. Che delizia. I porcini sottolio hanno un sapore incredibilmente buono.

    RispondiElimina
  10. Non vedo l'ora d'andare a raccogliere i funghi nel bosco, ottima la ricetta per conservarli tutto l'anno. Non mi piace pulire i funghi ma qualcuno deve pure farlo è il giusto prezzo del sapore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici Carmine .. pulirli per benino senza rovinarli è una barca infinita! 😉

      Elimina
  11. Io li ADORO! Evito di comprare o addirittura di fare, sott'oli e conserve varie, perchè sarei capace di mangiarmeli, tutti in una volta! Bravissima, un gran lavoro ma il risultato è eccellente.

    RispondiElimina
  12. Avessi così tanti da mettere anche sott'olio, che bontà Simo, bravissima come sempre !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però i miei preferiti sono panati e fritti 😋😋😋

      Elimina
  13. Bravissima, un gran lavoro ma sicuramente l'ottimo risultato ti premia!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. Non ho mai fatto alcun tipo di conserve in casa di nulla. Non avevo tempo allora ed ora in due non ne vale la pena. Ottimo adoro i funghi porcini. Buona giornata. (sono rientrata piano piano)

    RispondiElimina
  15. i funghetti sott'olio li faccio pari pari, tutto tranne la salvia che mi incuriosisce col funghetto!
    Fai bene a sterilizzare anche il sott'olio! Anni fa mi sono imbarcato in questa impresa con una ricetta che prevedeva solo l'invaso senza seconda sterilizzazione...dopo tutta la faticaccia e la spesa, sono esplosi i vasetti! e il rischio botulino è sempre in agguato con l'olio.
    un saluto goloso e a presto...se riesco a non svenire sul divano ;O) il cat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavoli Alberto! Che peccato da un lato, ma dall’altro meno male che sono esplosi per conto loro e non nella vostra pancia, per così dire... comunque si un lavoraccio .... un abbraccione

      Elimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!