Girasole di pane di semola con lievito madre per il Word Bread Day 2018

Oggi, con la rubrica Il granaio - foodblogger festeggiamo il Word Bread Day 2018 #wordbreadday2018
Io ho deciso di offrire un pane carinissimo, oltre che buono, adatto per le occasioni speciali e per i bambini, (che faranno a ruba per prendere la pagnottina con i semi di sesamo o di papavero), ho usato semola di grano duro rimacinata (lo dico sempre che mi piace comprare farine diverse provenienti luoghi opposti) e lievito madre. Eccovi il passo-passo come di consuetudine :-)


Cosa serve:

80 g. lievito madre già rinfrescato (se si vuole usare lievito compresso, sono sufficienti 5 g. sbriciolato nella farina)
250 g. farina di semola rimacinata (io di Altamura)
170 g. acqua a t. ambiente
1/2 cucchiaino di sale fino marino integrale
1/2 cucchiaino di malto d'orzo bio in polvere

Poi serve:
semi di sesamo bio q.b.
semi di papavero bio q.b.



(orari indicativi: quelli che ho usato io)

Ore 10,00
Rinfrescare il lievito madre e prelevarne l'occorrente indicato nella ricetta, metterlo in una ciotolina, coprirlo con pellicola e tenerlo a temperatura ambiente,  l'altro metterlo in frigo per la successiva panificazione (in un barattolo a chiusura ermetica)

Ore 18,30
Mettere nella ciotola della planetaria la farina e l'acqua, dare qualche giro e lasciare riposare per 30 minuti coperto. Poi unire il lievito madre a pezzi ed il malto  iniziare ad amalgamare con il gancio velocità 1. (Se si fa a mano idem in una ciotola capiente usando, naturalmente, le mani) aumentare un po’ la velocità ed unire il sale. Impastare una decina di minuti, fino a quando l'impasto risulta incordato e liscio.

Formare una palla e mettere a lievitare in una ciotola unta in luogo tiepido (forno spento con luce accesa o su un ripiano in cucina avvolgendo la ciotola con una copertina se è inverno) per 12-14 ore.

La mattina successiva: 
Riprendere l’impasto, dare una serie di pieghe per dare forza alla lievitazione in cottura, passaggio già spiegato molte altre volte (vedere altre ricette nel ricettario) 
Riprendere l'impasto e formare poi le pezzature, tagliare con una raschia/tarocco 2 pezzi. Un pezzo deve essere un po' più grande dell'altro.
Formare con il pezzo più piccola la parte centrale del girasole. Allargare la pasta e riportare i lembi esterni verso l'interno, poi capovolgere la palla di pasta e arrotolarla pirlandola, in questo modo si da forza alla lievitazione, ottenendo una bella forma rotonda. Adagiarla sulla placca rivestita da carta da forno.

Prendere l'altra pezzatura più grande, pesarla e ricavare 8 pezzature piccole. Rifare lo stesso procedimento, quindi formare 8 palline e disporle attorno al corpo centrale del girasole, posizionandole leggermente distanziate.

Coprire il girasole di pane con pellicola e poi con un canovaccio da cucina pulito, eventualmente con una copertina leggera di pile e mettere a lievitare, fino al raddoppio. Quindi 2-3 ore se si usa lievito madre, di meno se si usa lievito compresso.



Preriscaldare il forno statico con un pentolino d'acqua sul fondo a 230°, intanto spennellare il girasole con poco latte, fare aderire al corpo centrale i semi di sesamo, poi nelle palline attorno che simboleggiano i petali dei fiori i semi si sesamo e di papavero alternati;



quando il forno è a temperatura, infornare e cuocere 10 minuti, poi togliere il pentolino d'acqua, e proseguire la cottura per altri 20 minuti, poi aprire il forno a fessura e lasciare ancora il girasole per 5 minuti.
Fare raffreddare il pane su una gratella.


Il nostro paniere completo ha sfornato:


                                    
                                    Seguiteci anche sulla nostra pagina su facebook cliccando qui
                                                           @ilgranaiofoodblogger
Simona

  1. Come se entrasse il sole in cucina e anche dentro , molto brava

    RispondiElimina
  2. Bello d'aspetto e buono sicuramente. Buona serata

    RispondiElimina
  3. Bellissimo pane! L'ho visto mentre ero al lavoro ma col cellulare ho difficoltà a commentare, per cui eccomi, tornata a casa, a lasciarti una fettina del mio e a prendermene una del tuo :-) Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo gentile 😍 anche il tuo è una meraviglia! un bacione

      Elimina
  4. Veramente molto bello e d'effetto. Brava!!

    RispondiElimina
  5. Bello...Bello...Bello! Bravissima, complimenti ^_^
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Che carina la presentazione. Io prendo la pagnottona grande :-)

    RispondiElimina
  7. Bello! Con il lievito madre sarà sicuramente buonissimo! Il mio purtroppo ha fatto una brutta fine...

    RispondiElimina
  8. Bellissimo, come portare il sole in tavola! Brava amica mia

    RispondiElimina
  9. Bello da vedere e buonissimo da mangiare!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Bellissimo pane preparato con fantasia e cuore. un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia questo pane, bello da vedere e anche buono, complimenti! Baci!

    RispondiElimina
  12. Innamorata del tuo meraviglioso girasole di pane!!! Bello bello

    RispondiElimina
  13. ..forse questo lo avevo visto in anteprima :-P Splendido! Buon we Simo <3

    RispondiElimina
  14. Ciao Simo, ecocmi finalmente! Poste le mie scuse anche qui per il ritardo che in questi giorni sta diventando una costante (causa lavoro, non per mancanz adi volontà), eccomi a deliziarmi di questo girasole meraviglioso!!
    Sei favolosa in ogni ricetta, e questo tuo contributo è decisamente meraviglioso!
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti Sabri, so che non è mancanza di volontà, stai tranquilla!!! Commenti sempre puntualissima alle nostre uscite, ci sono quei periodi in cui si deve dare priorità (giustamente), grazie a te di esserci! Bacioni buona domenica

      Elimina
  15. Ma che bello Simo! Ma sono pronta a mangiarlo lo stesso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello che sei tornata! Felice che il mio pane ti piaccia 💓

      Elimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!