Agnello in casseruola con cipolline e finocchietto

L'agnello è una carne che piace molto o non piace per niente (al di là del fattore etico intendo che posso comprendere, secondo me o non mangi la carne o fare distinzione tra un animale e l'altro mi fa un po' sorridere.. è incoerenza, a mio avviso), a me da ragazza non piaceva o forse pensavo non mi piacesse perchè mia mamma non la cucinava e non era un sapore familiare, poi crescendo (e uscendo di casa) ho iniziato ad apprezzarla e adesso mi piace molto.

L'agnello si sa, è carne bianca e dunque va ben cotta e, al contrario di ciò che a volte si pensa, ha pochissimi grassi (naturalmente eliminando le parti dure visibili) ed è digeribilissima, alla stregua del pollo e tacchino e delle parti più magre del maiale come ad esempio la lonza e il filetto,  è indicata per tutti, sportivi compresi essendo anche ricca di potassio, è stata la prima carne che il pediatra inserì nello svezzamento del mio primo figlio (poi si sa che i protocolli cambiano continuamente).


Cosa serve per DUE persone:
700 g. spezzatino di agnello
un ciuffo di finocchio
250 g. cipolline borettane
alcuni pizzichi finocchio in fiore
olio evo q.b.
rosmarino e salvia alcuni ciuffi
1/2 bicchiere vino bianco secco
sale e pepe q.b.
brodo vegetale q.b.
poca farina
1 spicchio aglio

In una casseruola antiaderente rosolare l'agnello tagliato a pezzi e leggermente infarinato in un filo d'olio evo, unire l'aglio  e le erbe aromatiche, sfumare col vino bianco, salare e pepare.


coprire quindi la carne col brodo ed aggiungere finocchio e finocchietto, coprire col coperchio e cuocere a fiamma bassissima per circa 40 minuti, unire le cipolline, regolare di sale e cuocere ancora fino a quando risulteranno morbidissime (una ventina di minuti) aggiungendo poco brodo vegetale o acqua calda, se serve. Servire.



Simona

  1. In generale non mi piace molto la carne, sopratutto di manzo e maiale. Invece non mi dispiace pollo e anche agnello, che ogni tanto compaiono nella mia cucina. Interessante questa ricetta con cipolle e finocchio, la proverò. Io alla fine lo faccio sempre allo stesso modo, al forno con le patate ... ma sai che ho sposato un noioso abitudinario. :)

    RispondiElimina
  2. Ammetto di consumare spesso l'agnello, non solo a Pasqua, la sua carne è ottima e molto digeribile! Mi piace questa ricetta.. baci e buona settimana :-**

    RispondiElimina
  3. Buono l'agnello l'ho fatto ieri costine semi grigliate. Proverò anche questo appena trovo la materia prima. Buona settimana.

    RispondiElimina

La moderazione è attiva. Commenti anonimi e privi d'identità, con pubblicità e link commerciali non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!