Crostata di ricotta e crema

Adoro le crostate! Mi piace farle, mangiarle ma ancora di più far felici chi le assaggia e li vedo goduriosi prenderne un'altra fetta :-)
Adoro le crostate con la ricotta, adoro le crostate con la crema e mi sono detta: ma perchè non ne fai una che abbia l'una e l'altra? Non ho cercato in rete, ma è verosimile e probabilissimo che io non abbia inventato l'acqua calda :-)  


Cosa serve


pasta frolla al marsala fatta con:

250 g. farina 00
120 g. burro
90 g. zucchero
1 pizzico di sale
1 uovo intero
1 tuorlo
la scorza grattugiata di 1 limone naturale
1 cucchiaio di marsala secco

Per il ripieno


Crema pasticciera fatta con:

2 tuorli
250 ml. latte intero
50 g. zucchero semolato
20 g. farina o amido di mais
i semi di mezza bacca di vaniglia

Poi serve:

300 g. ricotta preferibilmente di pecora
5 cucchiai colmi di zucchero
la scorza di 1 arancia naturale

Preparare la pasta frolla e lasciarla riposare in frigo almeno una mezz'ora.

Intanto preparare il ripieno: fare la crema pasticcera con le proporzioni scritte nell'elenco degli ingredienti e mettere il casseruolino in una ciotola piena di ghiaccio per fare raffreddare prima la crema, mescolarla spesso per evitare la formazione della pellicina.
In una ciotola o nella planetaria mettere la ricotta e lo zucchero, mescolare accuratamente per ottenere una crema liscia, unire la scorza dell'arancia e la crema pasticcera raffreddata. Mescolare fino ad amalgamare bene gli ingredienti.

Accendere il forno a 170°

Riprendere la pasta frolla e con 3/4 foderare il fondo ed i bordi, precedentemente unto di burro ed infarinato, di una tortiera per crostate da 24D. Bucherellare con una forchetta il fondo.
Riempire con la farcia di ricotta + crema.
Stendere la restante pasta frolla e con l'aiuto di una rotella dentellata o una liscia, ottenere strisce per formare la classica griglia.
Cuocere in forno statico a 170° per 45/50 minuti.
Spegnere il forno, aprirlo e lasciare ancora la torta 5 minuti.

Poi toglierla dal forno e lasciarla raffreddare molto, molto bene prima di servirla. L'ideale è prepararla il giorno precedente il consumo.






Simona

  1. ma è stupenda! anche io adoro le crostate! però la pasta frolla non è proprio il mio forte, però le faccio lo stesso ^_^

    RispondiElimina
  2. Ma che goduria di sapori *___* Un mix perfetto e golosissimo, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. particolare anche la tua frolla, mai vista con il marsala....
    chissà che aroma paradisiaco!!
    buona serata.

    RispondiElimina
  4. Ma che meraviglia ricotta e crema!!!! ANche io le amo le crostate.. fanno tanto casa ^^
    :*

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia!!
    Una fetta posso?? Bacio

    RispondiElimina
  6. Caspita è una signora crostata, una meraviglia per gli occhi ma soprattutto per la bocca! Un bacione

    RispondiElimina
  7. O mamma che meraviglia!!!!
    posso solo immaginare il gusto di questa crostata, o magari posso pensare di farmela :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. noi qui a casa adoriamo la ricotta! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Questa sì che è una crostata! :D

    RispondiElimina
  10. Gnam gnam gnam e ancora gnam :-P aspetta che la veda Andrea....però qui la ricotta di pecora dove la trovo???? uffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!