Lettori fissi

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine
Powered by Calendar Labs

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Condividi

Commenti Recenti

Post Casuali

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
venerdì 22 dicembre 2017
Ormai si annusa il Santo Natale arrivare e oggi, per la rubrica "al Km 0", io e le mie amiche cuciniamo piatti che sanno di famiglia, di festa,  di leggerezza, di canzoni natalizie e pacchetti da preparare. 
Per l'occasione ho pensato al pane perchè... è quasi sempre la portata a cui si dedica meno cura e invece è così importante! Oggi vi offro il mio fatto a forma di ghirlanda, e non solo perchè mi piace fare e mangiare buon pane con ottime farine e lievito naturale, ma anche perchè adoro le ghirlande: sono di buon auspicio da appendere alla porta d'ingresso e come centrotavola.
Questa la mia


Cosa serve:

160 g. lievito madre già rinfrescato (se si desidera usare lievito compresso usarne 6-8 grammi)
200 g. farina di farro bianco bio macinata a pietra
200 g. farina di frumento 0 bio macinata a pietra (per me farina locale)
100 g. farina kamut
290 g. acqua a t. ambiente
1 cucchiaino colmo di sale fino marino integrale
1 cucchiaino di malto d'orzo bio in polvere

(orari indicativi: quelli che ho usato io)

Ore 10,00
Rinfrescare il lievito madre e prelevarne l'occorrente indicato nella ricetta, metterlo in una ciotolina, coprirlo con pellicola e tenerlo a temperatura ambiente,  l'altro metterlo in frigo dopo 3 ore dal rinfresco per la successiva panificazione. Se si usa lievito compresso, consiglio di sbriciolarlo direttamente nella farina. Io non lo uso più ma la dose per una lievitazione naturale è 6 grammi per 1/2 kg di farina d'estate e 8 grammi d'inverno)


Ore 18,30
Mettere nella ciotola della planetaria le farine setacciate e l'acqua, dare qualche giro e lasciare riposare per 30 minuti coperto. Poi unire il lievito madre a pezzi ed il malto  iniziare ad amalgamare con il gancio velocità 1. (Se si fa a mano idem in una ciotola capiente usando, natualmente, le mani) aumentare un po’ la velocità ed unire il sale. Impastare una decina di minuti, fino a quando l'impasto risulta incordato e liscio.
Formare una palla e mettere a lievitare in una ciotola unta in luogo tiepido (forno spento con luce accesa o su un ripiano in cucina avvolgendo la ciotola con una copertina se è inverno) per 12-14 ore.

La mattina successiva:
Riprendere l’impasto, dare una serie di pieghe per dare forza alla lievitazione in cottura, passaggio già spiegato molte altre volte (vedere altre ricette nel ricettario)


Riprendere l'impasto e formare poi le pezzature, tagliare con una raschia/tarocco 5 pezzi.



Conviene pesarli per ottenere una cottura uguale ed omogenea. Allungarli un pochino con i polpastrelli, poi tirare su i lembi della pasta dal basso verso il centro e dall'alto verso il centro (guardare foto) in questo modo si darà ulteriore forza per la lievitazione, coprire con un canovaccio per qualche minuto e poi formare cinque cordoni (guardare foto);


se ne  devono posizionare sul piano da lavoro 3 da un lato e due dall'altro. Intrecciare accavallando il cordone dalla parte dove ce ne sono 3, verso quella dove ce ne sono due, tenendosi sempre all'interno e proseguire fino a terminare l'intreccio per poi posizionare le chiusure nella parte sottostante a contatto del piano da lavoro.





Io ho ritagliato un pezzetto finale di pasta creando una sorta di fiocco. Ecco, lì in quel punto una volta che la ghirlanda sarà cotta e si porterà a tavola, si potrà decorare con un nastro rosso.


Prendere la corona intrecciata, metterla sulla leccarda ricoperta da carta da forno e mettere a lievitare (coperta da un canovaccio pulito ed eventualmente da una copertina di pile) fino al raddoppio. Per me tre ore.

Preriscaldare il forno statico con un pentolino d'acqua sul fondo a 220°, nel frattempo scoprire la corona di pane, spolverizzarla in modo leggero con un pochino di farina, poi con la punta delle forbici (pulite! quelle che si usano in cucina, eventualmente disinfettarle con amuchina) praticare alcuni taglietti lungo i cordoni dell'intreccio, senza andare in profondità;  quando il forno è a temperatura, infornare e cuocere 15 minuti, poi togliere il pentolino d'acqua, e proseguire la cottura per altri 20-25 minuti, poi aprire il forno a fessura e lasciare ancora il pane all'interno per 5 minuti.
Spegnere, sfornare il pane e farlo raffreddare su una gratella prima di tagliarlo e portarlo a tavola.


Se replichi la mia ricetta, per cortesia inserisci il link di riferimento e crediti al mio sito, Grazie!

Con questo post, il gruppo di Al Km0 vi saluta e vi dà appuntamento al prossimo anno con nuove e golose proposte.

 


Colazione ospite Daniela Crostata di prugne e ricotta

Seguiteci anche sulla nostra pagina facebook cliccando QUI



Non dimenticate di partecipare al nostro contest cliccando qui


12 commenti:

  1. Che pane meraviglioso tesoro mio e sai che profumo e poi è cosi bello da portare in tavola nei giorni di festa!!!Un abbraccio e auguri per una Natale pieno d'amore!!!TVBBB,Imma

    RispondiElimina
  2. I prossimi giorni saranno un turbinio di mille cose da fare, quindi eccomi qui a lasciarti, anche se in anticipo, i miei più affettuosi auguri di un sereno Natale colmo di amore e di tante leccornie!!!
    Buon Natale
    Alice

    RispondiElimina
  3. Cara Simona, un pane a ghirlanda e più fatto in casa, fantastico e buono.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. É bellissimo davvero il tuo pane cara Simona, il pane lo preparo tutto tranne che per Natale, troppe cose da fare.se mi rimane tempo chissà é così invitante! Buon Natale anche a te e famiglia che sia soprattutto un Natale sereno da trascorrere insieme. Un abbraccio e un grazie di cuore per aver partecipato al contest.

    RispondiElimina
  5. jn un pranzo di famiglia che si rispetti un pane fatto in casa non può mancare,bellissima,soffice e morbidosa la tua treccia,brava,buone feste

    RispondiElimina
  6. Tutto mooolto buono.
    Buon Natale a te e Famiglia un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. wow che ghirlanda perfetta....sei molto molto brava :)
    Un bacione e ancora auguri!

    RispondiElimina
  8. Ma che spettacolo!!!! t'è venuta benissimo.. Ottima idea di centrotavola per le feste.. :-* Se non riesco a passare domani... ti faccio oggi tanti auguri di Buon Natale!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Simona davvero stupenda questa ghirlanda!!! Approfitto dei momenti di calma per augurarti Buone Feste, bacioni luisa

    RispondiElimina
  10. Questa ghirlanda è un vero spettacolo! Non vedevo l'ora di "assaggiarla" :-P
    Buon proseguimento Simo e a presto <3

    RispondiElimina
  11. Uno spettacolo Simo, ammiro in silenzio... bacioni :)

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio, semifreddi, gelati

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...