Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Partecipo alla rubrica "al Km 0"

Partecipo alla rubrica "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
mercoledì 14 giugno 2017
Ho chiamato così questa torta, davvero golosa ma assolutamente equilibrata e non stucchevole (non mi piacciono i dolci troppo dolci), perchè l'ho ideata in occasione del ventunesimo compleanno del mio secondogenito. Ora in realtà ne ha compiuti 23, ma siccome in quel periodo di due anni fa noi di sicuro non avevamo voglia di festeggiare niente... la torta l'ho fatta alcuni mesi più tardi. 
Non avevo postato la ricetta e quindi... eccola. 

Cosa serve per il pan di spagna al burro:

250 g. farina 00
1 pizzico di sale
280 g. di uova intere (5 uova medie)
180 g. zucchero semolato
50 g. burro fuso ma freddo

Cosa serve per la crema mousseline al cioccolato:

400 g. di crema pasticcera
250 g. cioccolato fondente al 70%
125 g. burro

Poi serve:

2/3 alchermes + 1/3 acqua q.b. (circa un bicchiere)
50 g. gocce di meringa
400 ml panna montata
120 g. zucchero a velo
50 g. torrone duro
250 g. fragole
3 rose di marzapane
3 foglie di marzapane

Fare il pan di spagna il giorno precedente (anche due giorni prima in modo tale che sarà morbido ma si taglierà bene). Ricordo che il vero pan di spagna non si prepara col lievito!
In un pentolino scaldare, a fiamma bassa, le uova precedentemente leggermente sbattute fino alla temperatura di 45°. Se non si dispone di termometro lasciare scaldare appena-appena.
(Questo passaggio è facoltativo ma serve per far montare meglio le uova) Se si teme di non riuscire a scaldarle leggermente, e si teme di cuocerle, saltare questo passaggio e lasciarle a temperatura ambiente almeno un'ora prima del'utilizzo poi proseguire:
montare albumi con un pizzico di sale, quando stanno per diventare a neve, unire, a pioggia, metà della dose dello zucchero. A parte montare i tuorli con l'altra dose di zucchero.
Facoltativamente aromatizzare con scorza di limone o semi di vaniglia o alcune gocce di estratto naturale di vaniglia. Unire, al composto dei tuorli, a filo, il burro fuso ma freddo/molto tiepido continuando a montare. Unire ora albumi e tuorli tutto montato.

Togliere le fruste ed incorporare, con un cucchiaio di legno o una spatolina leggera in silicone con un movimento delicato dal basso verso l'alto, la farina precedentemente setacciata. Poca alla volta. Non insistere nel lavorare l'impasto, come la farina è incorporata trasferire il composto in una tortiera a cerniera apribile, imburrata e infarinata da 20-22D



Cuocere in forno statico preriscaldato a 180°/190° per 20-25 minuti circa.
Temperatura e tempo si differiscono leggermente in base al forno. Fare la prova stecchino.


Fare la crema pasticcera, (sempre il giorno prima va benissimo!) altrimenti appena fatta metterla in una bagnomaria freddo (ovvero farla raffreddare mettendo la ciotola contenente la crema dentro una ciotola più grande contenente acqua e cubetti di ghiaccio), coprirla subito con pellicola a contatto, in questo modo non si formerà la pellicina in superficie.


Tirare fuori dal frigo il burro, farlo a pezzettini e lasciarlo a temperatura ambiente almeno un'ora in modo che sia molto morbido.
Nel frattempo far sciogliere il cioccolato mettendolo in un pentolino a bagnomaria (l'acqua sottostante deve sobbollire-fremere, non bollire forte)  e fare intiepidire.


Se si dispone la planetaria (o ciotola di robot da cucina provvisto di fruste) sennò ovviamente fare a mano con frusta e olio di gomito, mettere la crema ormai fredda, con l'accessorio frusta iniziare a montare unendo, poco alla volta il burro; quando è tutto incorporato, unire, a filo, il cioccolato fuso e a temperatura ambiente.




Trasferire in un ciotola e coprirla con pellicola e metterla in frigo.
Lavare ed asciugare la ciotola della planetaria (o robot) e lavare ed
asciugare bene anche la frusta. Mettere tutto in freezer (se possibile)
Con un coltello bello affilato (o un robottino con il cutter), tritare grossolanamente il torrone, mettere da parte
Prendere ora il pan di spagna e, con un coltello dalla lama lunga e seghettata, tagliarlo in tre parti.
Quindi praticare due tagli.



Inzuppare una parte con la bagna di alchermes + acqua aiutandosi o con un pennello da pasticceria o, semplicemente, con un cucchiaio.
Farcire con la crema mousseline al cioccolato, facendo attenzione a non farla trabordare (calcolare che, sovrapponendo poi il secondo e terzo disco di pan di spagna, la crema un po' si allargherà), coprire dunque con il secondo disco di pan di spagna e bagnare anche questo.


Prendere ciotola + fruste nel freezer e versare dentro la panna liquida, montarla facendo attenzione a fermarsi al punto giusto per non renderla burrosa, quindi non insistere, appena si vede che è montata, bisogna fermarsi.
Mentre monta, unire, a pioggia, lo zucchero a velo (si può aumentare la dose o diminuirla in base al proprio gusto)
Dividere a metà la panna (una metà deve essere più abbondante, questa tenerla da parte)
Con l'aiuto di una spatola, distribuire la panna montata sul secondo disco bagnato, distribuire sopra il torrone tritato e le gocce di meringa sbriciolate grossolanamente con le mani (tenerne da parte qualcuna intera per decorare la torta).


Coprire quindi col il terzo disco, bagnare con la bagna anche quest'ultimo, ricoprire anche i bordi della torta con la seconda metà abbondante della panna montata rimasta.


Guarnire con ciuffi di panna usando una tasca da pasticcere (o siringa per dolci, quel che si ha a disposizione), le fragole fresche, lavate ed asciugate, decorare anche con alcune gocce di meringa (prese dalla grammatura della ricetta) e rose e foglie di marzapane.
Mettere in frigo e lasciare riposare alcune ore (si può tranquillamente farcire anche il giorno precedente e decorare con le fragole, che ho lucidato spennellandole con gelatina neutra, poco prima di servirla)
Tirare fuori dal frigo una ventina di minuti prima di servire


purtroppo non ho la foto della fetta tagliata, era sera quando l'abbiamo degustata, e non a casa nostra per cui ho niente... cioè sono state fatte alcune foto coi cellulari ma erano bruttissime e buie, peccato non posso farvi vedere gli strati distinti della torta.

Le ricette ideate, come specificato a piè pagina, sono protette da copyright, si autorizza la replica e la divulgazione ma si chiede per cortesia di non cambiare il titolo e di linkare il proprio post al mio sito, grazie!

27 commenti:

  1. Che bella Simo, anche io ho un ventuno da festeggiare a giorni: il mio primogenito Simone...la torta è certamente supergolosa, belle e dall'aspetto delicato, brava! Un Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda peccato non avere la foto della fetta dove si vedevano bene gli strati. Mantiene bene la struttura con quella crema, la rifarò di sicuro. 😘 Aspetto di vedere che delizia preparerai al tuo ragazzo!

      Elimina
  2. Ciao cara che bella torta decorata..le torte di pasta di zucchero non mi piacciono..mi piace la farcitura semplice di questa torta..ultimamente pubblico più salati che dolci..ah dimenticavo..hai visto le mie tagliatelle? domenica vorrei farli al nero di seppia :) Buona giornata baci

    RispondiElimina
  3. Questa torta piacerebbe moltissimo a mio marito: è lui che adora le torte farcite e gli vengono gli occhi a cuoricino quando ne vede una. Prenderò spunto per quando gli preparerò la torta di compleanno :)
    Bravissima, una torta meravigliosa.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che gli vengono anche guardando te 😍

      Elimina
  4. Cara Simona, oggi ai creato la torta che fa per me, buona e non troppo dolce!!!
    Ciao e buona serata con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Complimenti Simona, una torta bella e tanto golosa!!!

    RispondiElimina
  6. Complimenti Simona ti è venuta davvero bene, penso tu abbia lavorato parecchio ma credo che la soddisfazione sia tanta. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti! Ma non è stato pesante in realtà, ho fatto pds e crema pasticciera il
      Giorno precedente, quindi non è stato faticoso

      Elimina
  7. Golosa, il secondogenito sara stato molto contento, è bela ricca e completa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dice che non la ricorda.. l'ho abituato troppo bene :-)

      Elimina
  8. Una torta bellissima per gli occhi e immagino una delizia per il palato !

    RispondiElimina
  9. Complimenti cara Simona ti è venuta meravigliosamente bene e anche senza la foto della fetta si possono immaginare i golosi strati!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Una meravigliosa torta golosissima e molto impegnativa da preparare, sei bravissima, complimenti!

    RispondiElimina
  11. queste sono le torte che piacciono a me, semplici e irresistibili !

    RispondiElimina
  12. Una torta deliziosa , golosa e anche molto bella. Un bacione e buona giornata.

    RispondiElimina
  13. Bella e di sicuro buona questa torta, mi incuriosisce il "bicolore" della base: in alto sembra più chiara...

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica! Non c'è alcun arcano voluto, nulla di strano 😂 Semplicemente come vedi, avendo usato una tortiera apribile, la parte sporgente è più chiara, mentre quella sottostante leggermente più biscottata.

      Elimina
  14. Bellissima! Col croccante del torrone in mezzo poi... chissà che bontà!

    RispondiElimina
  15. Beh l'importante è che alla fine l'hai condivisa con noi!!! Complimenti

    RispondiElimina
  16. E' proprio bella tesoro cosi raffinata e golosa e ricca di dettagli e di sicuro anche paradisiaca all'assaggio!!!Un abbarccio forteeee,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non me la ricordo quasi più devo rifarla si! 😘 Solo devo avere occasione di ospitare almeno una decina di persone, era decisamente grande

      Elimina
  17. Ciao Simo, per fortuna che hai deciso di postare questa buonissima torta! Forse anche ora non avresti voglia di rifarla, ma guarda avanti, anche se non ti sembra di vedere nulla, la luce in fondo al tunnel c'è sempre. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  18. Ciao Simona,
    Ma che spettacolo questa torta!
    Io adoro le fragole :-D

    Baci,
    Sara

    RispondiElimina
  19. Carinissimo il nome e seppur siano passati due anni e tuo figlio ora ne abbia 23, penso che faccia sempre piacere rivedere un dolce bello e goloso come questo! Complimenti!

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...