Vermouth home made (di Cat)

Preparare liquori in casa, da tantissima soddisfazione, il sapore è unico soprattutto se si usano materie prime di qualità, quando poi si ricevono inaspettatamente preziose e ricercate spezie in dono da un caro e generoso amico di blog (al quale sono molto affezionata), il risultato è ancora più speciale, grazie di cuore Cat per l'aperitivo sublime!

Potete anche provare il mio kirsch, oppure un delizioso liquore alla cannella e, se non si ha voglia di aspettare o se si è in periodo natalizio anche uno squisito Vin brulè.


Cosa serve:
1 litro vino bianco (Trebbiano o Cortese o Gavi)
400 ml. grappa bianca secca di qualità
3 cucchiai mix di spezie: assenzio romano, assenzio gentile, assenzio pontico, buccia di mandarino, buccia di arancia amara, chiodi di garofano, cannella, pimento, anice stellato, radice genziana (componente amaricante)
1/2 cucchiaio galgan (spezia simile allo zenzero ma più aromatica)
1 cucchiaio scarso fiori di camomilla
piccola scorza fresca limone
1 foglia alloro fresca
200 g. acqua
200 g. zucchero di canna (io integrale demerara)

Poi servono:
bottigliette
1 imbuto
vasi di vetro a chiusura ermetica
alcuni filtri di carta
1 grande caraffa
una frusta per miscelare
etichette
tanta pazienza


In un vasetto di vetro inserire tutte le spezie e gli aromi elencati nella lista degli ingredienti con 200 ml. di ottima grappa bianca, chiudere bene col tappo a vite e lasciare macerare in luogo fresco e buio per tre settimane, scuotendo il contenitore una volta al giorno.

Trascorso questo tempo, filtrare il contenuto utilizzando due filtri di carta (uno dentro l'altro), intanto preparare uno sciroppo: in un pentolino d'acciaio portare a bollore 200 g. d'acqua con lo zucchero, lasciare sobbollire mescolando per 2-3 minuti poi spegnere e lasciare completamente raffreddare; poi unirlo alla grappa filtrata.


Aggiungere 1 litro di vino bianco a scelta tra quelli elencati negli ingredienti (io ho usato un Gavi), mescolare bene, chiudere in vasi a chiusura ermetica e lasciare riposare in luogo fresco e buio (va bene dentro una credenza) per una settimana.
Trascorso anche questo secondo tempo di riposo, filtrare di nuovo ed aggiungere 200 g. di grappa

Imbottigliare ed etichettare. Lasciare riposare qualche mese e degustare fresco in purezza, con ghiaccio e con scorzette di arancia o limone, oppure utilizzare come base per cocktail.


Cin-cin Alberto :-)

Simona

Lascia un commento

La moderazione è attiva. Commenti anonimi e privi d'identità, con pubblicità e link commerciali non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!