Kirsch fatto in casa

Questo liquore è di origine tedesca, famoso ed indispensabile per preparare la Schwarzwälder Kirschtorte e infatti io l'ho preparato anche  per questo scopo, (non volevo ripiegare sul solito maraschino :-)) ovvero torta alle ciliegie della foresta nera, dolce famosissimo ma di cui, ahimè, si vedono ricette  a dir poco fantasiose anche da persone note sul web, basterebbe scrivere  "variante personale" e non farla passare per tradizionale, vera, originale, vi pare? Mi riferisco ad esempio all'uso delle ciliegie candite o sciroppate (le vendono anche in Italia le ciliegie conservate al naturale adatte e che usano anche i tedeschi, eventualmente, se non è stagione) o aggiunta di crema pasticcera (che non ci vuole)  o mascarpone (che è un formaggio italiano, per di più.. che c'entra con una ricetta tradizionale tedesca?) Mah. Non capirò mai la mancanza di studio e informazione...
In realtà il kirsch è un distillato per cui è difficile riprodurlo in casa a meno che non siate attrezzati con alambicchi e tutto l'occorrente necessario (in primis la capacità), ma si può comunque ottenere un liquore alla ciliegia di tutto rispetto, perfetto per bagnare il pan di spagna e farcire deliziose torte e dolci alla frutta. Squisito anche degustato a fine pasto in abbinamento al dessert.

Potete seguire i miei consigli alla mia pagina dedicata:  conservare frutta e verdura

Cosa serve:
250 g. amarene (non aspre) o ciliegie non troppo dolci
500 ml grappa secca non aromatizzata
370 g. zucchero semolato
500 ml acqua

Utilizzare solamente frutti maturi ma non bacati. Lavare bene le ciliegie sotto il getto d'acqua corrente freddo. Adagiarle su carta assorbente da cucina per farle asciugare completamente, intanto dedicarsi alla sterilizzazione dei vasetti: dopo averli lavati accuratamente e passati con un canovaccio pulito per togliere l'eccesso d'acqua, passarli in forno (capovolti sulla griglia) a 50° fino a quando risultano perfettamente asciutti, seguire i consigli alla pagina web che ho scritto nella premessa.

 Albero di amarene dolci di mio figlio, è maestoso!!!


Denocciolare le amarene/ciliegie, sistemare i frutti e una dozzina di noccioli (che daranno l'aroma di mandorla amara) in un grande vaso o in due vasetti, coprire con la grappa, chiudere con tappi nuovi e puliti e riporre il tutto in cantina al fresco e al buio per due mesi.


Trascorso il tempo di riposo, riprendere i vasetti, scolare ciliegie e noccioli attraverso un colino a maglie strette.
Preparare lo sciroppo: mettere sul fuoco una pentola antiaderente lo zucchero ricoperto e l'acqua, mescolare accuratamente e spesso, fare sobbollire a fuoco molto dolce fino a quando si sarà ristretto e formato uno sciroppo denso (se ne deve ottenere circa 400 ml)


Fare raffreddare. Unire il liquore allo sciroppo, mescolare bene e travasare il kirsch casalingo in bottiglie per liquori. Riporre nuovamente altri due mesi in cantina e poi degustarlo e utilizzarlo a piacere.

Simona

  1. Bisognerebbe sempre averne in casa una bottiglia, è gradito anche a chi il liquore in genere non piace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, essendo molto delicato si può offrire in alternativa al classico rosolio 😘

      Elimina
  2. E' buonissimo! e tanto brava tu a farlo home made! :-* baci e buon lunedì

    RispondiElimina
  3. Buono di solito lo acquisto in estate in Austria e mi porto una bella bottiglia ma quest'anno non ci vado e quindi centellino. Farlo non è nelle mie corde dovrei stare vicino a te.... Buona settimana bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo sarà buonissimo! Qui non l’ho mai visto da comprare e in Germania non ci sono più andata, si fa di necessità virtù 😁😉

      Elimina
  4. Caspiterina che brava..ma è tipo Ratafia'?

    RispondiElimina
  5. Anche se sono veneta la grappa non mi garba per nulla. Ma saprei cosa farmene delle amarene. L'albero di tuo figlio è commovente da quanto è maestoso. Ciao Simona

    RispondiElimina
  6. Insomma!!! ma sei troppo brava: sai fare qualsiasi cosa...questo liquore è uno spettacolo!!Un abbraccio

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!