Cuori di brioche con uvetta e prugne a lievitazione mista

Si avvicina S. Valentino, a chi ama altre persone, che siano compagni di vita o amici, dedico le mie brioche a forma di cuore, sono profumate e golose, arricchite di frutta succulenta, fatele e vedrete che conquisteranno voi e i vostri amati, potete omettere il lievito madre se non lo avete a disposizione ed utilizzare solamente il lievito di birra fresco, adeguandone la quantità, direi che 8-10 g. sono sufficienti. Non occorre assolutamente una quantità maggiore, ma nemmeno minore, trattandosi di un impasto ricco di grassi, zuccheri e peso della frutta, occorre che sia sostenuto.



Cosa serve:

325 g. farina manitoba 320W
40 g. lievito madre rinfrescato e al raddoppio
3 g. lievito di birra fresco (una briciola)
3 g. sale fino marino integrale
220 g. acqua a t.a.
15 g. tuorlo (1)
100 g. zucchero semolato
1 cucchiaino estratto naturale vaniglia o i semi di 1 bacca
la scorza grattugiata di 1 arancia naturale
15 g. miele liquido (io di montagna)
70 g. burro morbido a pomata
50 g. prugne secche (ma qualità morbide) denocciolate
50 g. uvetta sultanina
rum q.b.

Poi serve:

1 tuorlo
latte q.b.
acqua q.b.
1 cucchiaino zucchero semolato + quello per spolverizzare

Se si desidera utilizzare solamente lievito di birra fresco è sicuramente il lievito più facile da gestire, nel senso che è più semplice per ottenere un'ottimo risultato, a discapito però dell'alta digeribilità)
(orari indicativi: quelli che ho usato io)


Ore 13,30 tirare fuori dal frigo il lievito per acclimatarlo, (dopo una mezz'ora spesso faccio il bagnetto al lievito lasciandolo in ammollo in acqua leggermente tiepida con un pizzico di zucchero se ha un odore un po' acido, poi lo strizzo e proseguo) ore 14,30 rinfrescare il lievito, tenerne da parte 40 g. e l'altro (dopo aver fatto partire la lievitazione, quindi dopo 2 o 3 ore) metterlo in frigo per le panificazioni successive.
Tagliare le prugne a pezzetti e mettere l'uvetta in ammollo in un bicchierino di rum (dopo averla lavata sotto il getto dell'acqua corrente) 
Ore 17,30-18 mettere nella ciotola della planetaria i due lieviti a pezzetti con l'acqua, lo zucchero ed il miele e, con l'accessorio foglia, scioglierli facendo schiumare (se si fa a mano mescolare energicamente con una forchetta in una ciotola) unire quindi tutta la farina e il malto, continuare ad incordare ed unire poi il tuorlo e di seguito il burro a pomata poco alla volta. Mettere il gancio al posto della foglia ed Unire gli aromi, in ultimo il sale. Dopo che si otterrà un impasto ben incordato (15 minuti circa) aggiungere la frutta. 
Mettere l'impasto in una capiente ciotola leggermente oliata; coprire con pellicola e canovaccio (io poi lo tengo fermo con un grande elastico in modo che non passi aria, l'impasto non deve assolutamente seccare) e lasciare la ciotola a t.a. per 3 ore, poi trasferirla in frigo a fare maturare l'impasto per 10-14 ore, a seconda dei propri impegni (quindi fino alla mattina successiva e se seguono gli orari che ho usato io).


La mattina ore 9,30 circa
Prendere l'impasto e delicatamente rovesciarlo sul piano da lavoro. Pesare l'impasto sarà di circa 900 g. dare due pieghe a distanza di 15 minuti l'una dall'altra, poi dividerlo in 10 pezzi (per avere 10 brioches di 90 g. l'una, oppure dividerlo in pezzature di peso desiderato, in questo caso calibrare poi il tempo di cottura), allargare ognuno in un rettangolo, portare i lembi verso il centro, ribaltare la pagnottina e pirlarla arrotondandola. 




Coprire le pagnottine con pellicola e canovaccio e lasciar riposare 15 minuti. Riprendere le pagnottine (mentre si da la forma ad una briochina lasciare le altre pezzature coperte) e procedere in questo modo: con il mattarello ed il piano da lavoro leggermente infarinati, assottigliare la pasta in un rettangolo, spolverizzare con poco zucchero semolato, arrotolare formando un cilindro, piegarlo su se stesso in modo che le estremità combacino e schiacciarle per farle aderire, con le dita formare una "punta" (guardare le foto numerate) per formare la punta del cuore.



Posare sul piano da lavoro e schiacciarlo leggermente, con un coltellino-spilucchino affilato incidere la lunghezza lasciando un po' di spazio dove si è creata la punta del cuore, allargare le porzioni d'impasto separate, (guardare sempre le foto) girare la briochina a forma di cuore al contrario e appoggiarla su una leccarda rivestita con carta da forno. Coprire con pellicola. Continuare con tutte le altre pezzature. E' più complicato a dirsi che a farsi.
Lasciare lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio.

Preriscaldare il forno a 180° statico.
Emulsionare un tuorlo d'uovo con un goccio di latte e spennellare le brioches a forma di cuore. 


Infornare per circa 25-30 minuti.
Mentre cuociono preparare lo sciroppo per lucidare: in un bicchiere con due dita d'acqua fare sciogliere un cucchiaino scarso di zucchero scaldando al microonde pochi istanti, mescolare e tenere da parte. Sfornare e spennellarle subito con lo sciroppo preparato. Fare raffreddare e ...buona colazione o buona merenda!

Se replichi la mia ricetta, per piacere, inserisci sul tuo blog il link di riferimento al mio, grazie :-)
Il nostro paniere completo ha sfornato:

Sabrina: Cicerchiata
                                    Seguiteci anche sulla nostra pagina su facebook cliccando qui
                                                           @ilgranaiofoodblogger
Simona

  1. Che buoneeeee e poi la forma è meravigliosa!!!
    I miei figli le farebbero sparire in un attimo!!!

    Un abbraccio
    moni

    RispondiElimina
  2. Sono tenerissime queste briochine, Simo. Penso proprio che proverò a farle, ti farò sapere, un bacione :)

    RispondiElimina
  3. ME-RA-VI-GLIO-SE!!!!!
    Mai una brioche è stata così perfetta per quest'occasione!!
    Mi piacciono moltissimo, e piacerebbero molto più allo gnomolo proprio per quel goloso ripieno!
    Credo proprio che le farò per lui per San Valentino.
    Grazie tesoro!
    Un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
  4. Cara Simona, pur non amando particolarmente la festa di San Valentino, sono totalmente rapita dalle tue brioche, di cui posso solo immaginare la bontà!

    RispondiElimina
  5. Oltre ad essere buonissime, le tue briochine sono troppo troppo belle!!! Ma la perfezione dei cuori... super Simona!!!!!!!
    Un bacione grande, buona serata!

    RispondiElimina
  6. Ma quanto sono carini i tuoi ricchi e golosi cuori di brioche, complimenti ti sono venuti benissimo!!!
    Baci

    RispondiElimina
  7. Questi cuoricini sono meravigliosi e posso solo immaginare la bontà ^_^
    Bravissima!

    RispondiElimina
  8. Troppo belle cara Simona, complimenti!!!
    un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  9. Quante belle preparazioni, gustose e preparate con grande cura e attenzione

    RispondiElimina
  10. Elimino l'uvetta che odio e le faccio sicuro, deliziose!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente si se non ti piace, puoi aumentare la dose delle albicocche secche o mettere, la posto, cranberry ad esempio o quello che ti piace (anche noci) bacioni a te Alice smack!

      Elimina
  11. Simo sono favolosi questi cuori! Mi piacciono tanto tanto tanto. Buon inizio di settimana tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e pensa che ne ho mangio uno solo :-( sigh... buona settimana a te amica mia

      Elimina
  12. Quando passo da te mi prende sempre la voglia di alzarmi dal pc per mettermi a mescolare farine. Ma sono strepitoseeee.

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!