Budino di ricotta (e mandorle) Artusi

Artusi lo chiama budino ma è un flan, come consistenza. Lui dice di cuocerlo in forno o tra due fuochi (..boh), io d'istinto l'avrei fatto cuocere a bagnomaria, ma alla fine ho fatto come da sua indicazione: forno statico, la prossima volta invece seguo il mio naso per avere un composto più morbido, budinoso appunto e non tendente all'asciutto e spugnoso come questo.

Ho poi aggiunto vaniglia e sale, ho fatto una salsina di cioccolato d'accompagnamento e aggiunto granella di nocciole, il tutto secondo me, c'è stato benissimo :-) (ma la foto con la salsa non ce l'ho, lo abbiamo mangiato prima che potessi fotografarlo)


Cosa serve per 3-4 persone:
200 g. ricotta fresca e asciuttissima
65 g. zucchero a velo
65 g. mandorle pelate (io ho usato 30 g. pelate e 35 g. quelle sgusciate con la buccia)
la scorza grattugiata di 1/2 limone bio
3 uova intere + 1 tuorlo
1 g. vaniglia in polvere naturale o i semi di una bacca (mia aggiunta)
un pizzico sale (mia aggiunta)
burro per lo stampo
farina per lo stampo

Per la salsa al cioccolato serve:
100 g. cioccolato extra fondente al 55%
70 g. latte
20 g. burro

Poi serve:
granella di nocciole o mandorle q.b.

Nota bene: Ho usato uno stampo da bund cake da 18D, il composto crescerà in cottura, (e poi si riabbasserà) per cui bisogna tenerne conto.


Preriscaldare il forno a 170° statico, imburrare bene  ogni scanalatura dello stampo e infarinare eliminando l'eccesso della farina.
In un tritatutto elettrico con il cutter potente, macinare finemente le mandorle con metà dello zucchero a velo usando il tasto ad impulsi per non surriscaldare le mandorle.
Unire il restante zucchero e gli aromi, il pizzico di sale ed iniziare a frullare a velocità sostenuta unendo le uova, una alla volta.
Versare il composto nello stampo a ciambella da bund cake, battere leggermente per livellarlo e togliere eventuali bolle d'aria ed infornare per 45 minuti circa. Per un dolce più grande (dosi della sua ricetta originale, lui dice 60 minuti)


Togliere dal forno e fare raffreddare del tutto, conservare poi il dolce il frigo e servire a fette.
Io, a questo punto, ho fatto la salsa al cioccolato: tagliare il cioccolato a coltello, scaldare il latte e spegnere prima che bolla, unire il cioccolato e mescolare fino ad ottenere una salsa omogenea, lasciare un attimo che intiepidisca ed aggiungere il burro a pezzettini sempre mescolando.


Servire il dessert con la salsa appena fatta e granella q.b. a piacere.
P.s. brutto è brutto eh!? E non dipende da me, ma dalla ricetta... Però è buono :-)


Simona

  1. Come si dice... brutto ma buono... ci credo che lo sia buono gli ingredienti ci sono tutti. non ho capito nemmeno io cosa vuol dire il grande maestro cuocere tra due fuochi e in effetti a bagnomaria resta più morbido. Grazie per la ricetta buona giornata.

    RispondiElimina
  2. A me invoglia un sacco...lo trovo anche molto invitante nell'aspetto: più di dolci farcitissimi e a strati: l'importante è il gusto, e qui gli ingredienti ci sono tutti!!Sono d'accordo con te con il tipo di cottura, un abbraccio e buona settimana...qui un raggio di sole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei troppo gentile, secondo me l'aspetto è terribile ahahah per forza cotto in forno come una torta... mah io a volte sulle ricette "famose" nutro qualche riserva, o solamente perchè è roba veramente vintage (come dice una mia amica) e non si era così raffinati. bacioni cara Cri e grazie!

      Elimina
  3. Anche da me sole dopo giorni di pioggia ..... lo proverò, ma con la cottura a bagnomaria, perchè sulla bontà non ho dubbi!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente! bagnomaria la prossima volta :-) bacioni Laura

      Elimina
  4. Sarà anche bruttino, ma a me piace tantissimo! Basta provare la cottura a bagnomaria ed il gioco è fatto ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Cara Simona, sai la mia golosità è andata al massimo!!! Buonissimo.
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Sono d'accordo anche io sulla cottura a bagnomaria, perde troppa morbidezza al forno, però con quella salsina deve essere eccezionale! Bacione :)

    RispondiElimina
  7. Il fatto che sia brutto non mi tocca proprio, basta che sia buono. Poi la salsa copre tutto :-)
    però anche io lo vedo più da cottura a bagnomaria

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!