Calamari marinati e cotti in forno in panure aromatica

Buon lunedì! Con le belle giornate finalmente si può fare un po' di movimento senza il pensiero di prendere un acquazzone, si può godere di lunghe passeggiate nei parchi in città, di fare trekking al fresco in montagna, di corsette sul bagnasciuga; qualunque sia il movimento che fate, l'importante è farlo. Ne guadagna il benessere psicofisico, la bilancia, l'umore. 

Per tutto ciò vi rimando alla mia allenatrice di fiducia, nonchè amica Ylenia Vignolo Personal Trainer che saprà consigliarvi e seguirvi nel vostro percorso personale, io mi limito a suggerirvi questa ricetta ipocalorica ma molto golosa ed appagante e, perchè no, facile da preparare. 



Cosa serve per DUE persone:

600-700 g. calamari grandi e freschissimi
1 spicchio aglio
succo di mezzo limone
olio evo q.b.
una macinata di mix creola (pepi vari)
pane grattugiato q.b. (circa 4 cucchiai)
farina di semola rimacinata q.b. (circa 2 cucchiai)
rosmarino, timo, basilico e prezzemolo q.b.
sale q.b.

Pulire, spellare e lavare accuratamente i calamari, poi tagliarli a rondelle piuttosto spesse; metterle in una ciotola ed irrorarli con un filo d'olio evo, il succo del limone, due belle macinate di mix creola (o pepe bianco), uno spicchio d'aglio tagliato a metà, mescolare bene, coprire con pellicola e mettere in frigo a marinare per un'ora e mezza/due.


Trascorso il tempo della marinatura, eliminare l'aglio e preriscaldare il forno ventilato a 190°. In una piccola ciotola mescolare il pane grattugiato, la farina di semola, gli aromi freschi tritati. Passare le rondelle di calamaro (e i ciuffi) nella panure aromatica, scuotere l'eccesso e adagiare il mollusco in una teglia rivestita con carta da forno.



Infornare nella parte alta (penultimo ripiano) del forno e cuocere per 20-25 minuti,  mescolando in modo delicato a metà cottura. Togliere la teglia dal forno, salare e servire immediatamente. Ottimi! Morbidi e gustosi ma leggerissimi.


Simona

  1. mi piacciono da morire i calamari preparati così e che bel piatto hai usato . un abbraccio mia cara Simo

    RispondiElimina
  2. Purtroppo dovrò aspettare ancora un po' prima di poter fare movimento all'aria aperta. Mi manca tanto. Questa teglia mi fa pensare al mare, all'estate. Gustosa e leggera, mi piace molto

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta è perfetta per recuperare la forma senza rinunciare al gusto. Sto cercando di stare a dieta anche io per cui per me la ricetta è approvatissima! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Che buoni i calamari, questa tua versione mi piace molto,leggeri e profumati, brava! Buona serata, baci!

    RispondiElimina
  5. Voglio provare, appena trovo dei calamari decenti, però non ci sono i minuti di cottura, o sbaglio? Quanto vanno cotti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Zeudi grazie per avermelo fatto notare. Evidentemente avevo il tasto num block sul pc disattivato. Io li ho lasciati una ventina di minuti ma erano belli ciccioni, regolati infilzando con una forchetta. Non rimangono secchi grazie alla marinatura che, contenendo anche limone, serve anche da “precottura”, oltre che ammorbidire la carne. Baci e grazie mille 🥰

      Elimina
  6. Sì proprio meravigliosi e per niente peccaminosi!!! Baci ci vediamo giovedì :)

    RispondiElimina
  7. Vedi, questo piatto croccante e gustoso stavo per perdermelo!!!

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!