Amaretti morbidi piemontesi (al mandarino)

Oggi per la rubrica "al Km 0" prepariamo ricette utilizzando tanto frutta secca, che fa sempre bene ma in autunno/inverno ancora di più! 
In piemonte gli amaretti sono immancabili e sono la base e/o ingrediente importante e principale di tante ricette, come ad esempio il bonet, il fritto misto alla piemontese, le pesche ripiene alla piemontese; in pasticceria  gli amaretti morbidi ci sono sempre, a volte incartati uno ad uno.
Le proporzioni per fare gli amaretti sono sempre le stesse, oggi propongo una mia variante, ossia al mandarino, che altro non è di avere aggiunto mezzo cucchiaino di *crema di mandarini per la ricetta clicca qui.
Ho fatto amarettini piccoli, in piemonte siamo soliti preparare pasticceria mignon, è più accattivante ed elegante :-) e, in quanto pasticceria secca, adatti in ogni momento: a colazione, come dessert a fine pasto, a merenda.


Dosi per 27 amarettini da 10 g. caduno:
80 g. mandorle pelate
20 g. mandorle sgusciate
10 g. armelline (mandorle amare)
100 g. zucchero semolato
30 g. albume (circa 1)
scorza grattugiata di 1 limone (io 1/2 cucchiaino crema di mandarini*)

Poi serve:
zucchero a velo q.b.



In un robot provvisto di cutter che sia ben affilato, ridurre in polvere tutti gli ingredienti tranne l'albume.
Quando si ottiene una farina finissima, aggiungere (sempre con il robot in funzione) l'albume a temperatura ambiente, poco alla volta.
Mescolare con una spatola ancora qualche istante per avere un composto liscio e ben amalgamato.


Formare piccole palline da 10 g. caduna (o più grandi se si desidera amaretti di pezzatura superiore) e disporle, ben distanziate, su una leccarda ricoperta da carta da forno (io ne uso una che è a nido d'ape e non si inumidisce, perfetta per pasticcini di questo tipo). Lasciare gli amaretti all'aria ad asciugare per 6-8 ore (se si ha tempo, anche tutta la notte)


Preriscaldare il forno a 155° statico ed infornare gli amarettini per 20-22 minuti nel mio caso, se fatti più grandi aumentare di qualche minuto. Alcuni li cuociono a temperatura più alta per un minor tempo, io preferisco la scuola di pensiero di cuocerli ad una temperatura più bassa e più a lungo. Secondo me rimangono più morbidi e la cottura dolce non conferisce il retrogusto amarognolo, anzi... a fine cottura controllare la superficie e fondo degli amarettini che devono essere dorati.


Appena sfornati, spolverizzare gli amarettini con zucchero a velo. Lasciare raffreddare e degustare.
In piemonte gli amaretti morbidi si "infarinano" nello zucchero a velo sia prima di cuocerli che a fine cottura, per i miei gusti rimangono troppo dolci, per cui li spolverizzo di zucchero a velo e in maniera leggera, solo alla fine.


Conservare gli amarettini morbidi in una scatola di latta.
Colazione Carla Tozzetti mandorle e caffè

Seguiteci anche sulla nostra pagina facebook cliccando QUI

Simona

  1. Quanto mi piacciono Simo!!!
    Sono favolosi!!
    Mi segno la ricetta e li proverò al più presto!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  2. Adoro gli amaretti, molto mangiati così, meno nei dolci. Sono strana lo so! Bacioni, bella, a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no che non sei strana 😁 i gusti, sono gusti. Bacioni

      Elimina
  3. Sono veramente stupendi, terrò di sicuro presente la tua ricetta per preparare i regalini di Natale, complimenti davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite! Per Natale sono perfetti, hai ragione 🤗

      Elimina
  4. gli amaretti morbidi sono il non plus ultra per i miei gusti!
    ma dove hai trovato le armelline in sacchetto???! (noccioli delle albicocche,non tossici come le mandorle amare, da utilizzarsi con parsimonia!) io le conservo gelosamente dalla produzione di marmellata estiva, ma in sacchetto non le ho mai viste.

    pienamente d'accordo sul formato mignon...elegante ma soprattutto consente di spararsene allegramente qualcuno in più...tanto sono così piccini ;O))
    Un saluto goloso il cat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah mi fai sempre ridere di gusto. Hai ragione! I mignon sono terribili, uno dietro l’altro. Per il quesito vengo da te e ti dico

      Elimina
  5. Ma che bontà! Caspita che uscita, non saprei scegliere la ricetta migliore ^_^
    Mentre rifletto ti rubo un paio di amaretti :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Mi piace moltissimo la tua variante :-) non sai che darei x fare l'assaggio :-P Buona serata Simo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo offrirei molto volentieri! Buona serata a te 😘

      Elimina
  7. Nooooo ma che meraviglia, ma non si può proprio resistere, li adoro a prescindere e con la tua crema di mandarini devono avere un aroma pazzesco, favolosi!!!

    RispondiElimina
  8. Un idea molto sfiziosa e di stagione, brava

    RispondiElimina
  9. Che bene ti sono venuti e immagino la bontà, anch'io li preferisco piccoli e con meno zucchero a velo....peccato non averli qui a portata di mano!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Adoro i mini biscottini come questi, bella idea, grazie me la segno!!
    Ciao buona serata

    RispondiElimina
  11. Deliziosi....piccole perle di bontà!!! Mi piacciono molto, un abbraccio Simo!

    RispondiElimina
  12. Finalmente sono riuscita venire a trovarti e a deliziarmi con i tuoi amaretti golosi. Ti mando un grande abbraccio e un bacione nella speranza che al più presto riuscirò nel venire a trovarti.

    RispondiElimina
  13. Buonissimi, invitano all'assaggio e poi chi si ferma più!

    RispondiElimina
  14. mi piace un sacco l'idea di aromatizzarli al mandarino. Chissà che profumo

    RispondiElimina
  15. Questi mi piacerebbero un sacco, già lo so ... bella l'idea di aromatizzarli al mandarino. Sei sempre bravissima Simo ♥

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!