Lettori fissi

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine
Powered by Calendar Labs

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Condividi

Commenti Recenti

Post Casuali

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
giovedì 19 aprile 2018
Ma che belli i pic-nic primaverili! Per la rubrica al Km 0 vi diciamo cosa portiamo.
In piemonte si usa portare non solo pizze, focacce, panini, insalate varie ma anche e soprattutto preparazioni semplici della tradizione e cibi immancabili per le scampagnate, quali salami, gorgonzola, pane campagnolo, tomini e come le nostre immancabili anciue al bagnèt, qui quelle al vert, oggi quelle al rùs :-) ricordo ancora ai tempi delle superiori quando ogni tanto si "tagliava" da scuola (...) e si andava in motorino in una frazioncina, in una osteria, a mangiare i panini con le acciughe al bagnetto e al burro. Che bei tempi!

Variante per questa ricetta: se si desidera un sapore predominante di pomodoro, diminuire la quantità di peperoni e sostituire la stessa con pomodoro fresco maturo.


Cosa serve:
acciughe siciliane polpose sotto sale q.b. per un antipastino per 4 persone se ne calcolano 200 g. peso lordo
per condire occorre all’incirca 2/3 della quantità di salsa che segue

per il bagnetto: 
1 lattina piccola di polpa fine di pomodoro (210 g.)
50g, aceto di vino rosso
1 cucchiaio capperini sotto sale
1 cucchiaio pasta di acciughe
1 cucchiaio doppio concentrato di pomodoro
1 spicchio aglio
¼ cipolla bianca (o mezza se piccola)
50 g. peperone rosso
50 g. peperone giallo (usare solo il peperone rosso se si desidera una salsa più rossa)
2 cucchiai prezzemolo tritato
Una presa peperoncino macinato
Sale e pepe q.b. (pochissimo se necessario)
50 g. + 50 g. olio evo (spiegazione nel procedimento)
50 g. acqua


Lavare i capperini per dissalarli, lavare, asciugare e tagliare a tocchi il peperone.
In un tegame mettere (tutto a freddo): 50 g. olio, la polpa fine ed il concentrato di pomodoro, i capperini, la pasta di acciughe, il peperone, l’aglio (al quale occorre togliere l’anima) la cipolla, l’aceto, 50 g. olio evo, pepe e peperoncino.


Mettere il tegame a fuoco lento con il coperchio e, mescolando spesso, lasciare cuocere 30 minuti. Trascorso questo tempo, unire il prezzemolo (non deve cuocere a lungo altrimenti diventa tossico), regolare di sale, e se necessario, l’acqua; dipende se i peperoni sono più o meno acquosi.


Lasciare consumare ancora 15 minuti, poi spegnere e, quando il composto è ancora caldo, frullarlo nel bicchiere del minipimer ottenendo così una salsa densa e vellutata, unire a crudo e a filo i restanti 50 g. d’olio evo.

 


Lasciare raffreddare il bagnetto e condire le acciughe dissalate, pulite e lavate, mettendo in un contenitore di misura in coccio o porcellana, strati di salsa e acciughe, ultimando con un filo d’olio evo. 

Coprire con pellicola e fare riposare in frigo 6-8 ore prima del consumo.
Tirare fuori dal frigo almeno un’ora prima di servirle.




Pranzo Carla Torta primavera

Seguiteci anche sulla nostra pagina facebook cliccando QUI

21 commenti:

  1. Lo sai che non avevo mai sentito il termine tagliare da scuola ? Noi qui dicevamo bruciare !!!! comunque sia le acciughe in bagnetto rosso ( e anche in verde ) mi piacciono tantissimo, specie con il pane . Un grande abbraccio Simo

    RispondiElimina
  2. Tesoro come stai?Io più incasinata del solito infatti mi scuso per non essere passata con più costanza comunque appena possibile non manco mai dalle tue parti e sai questa ricetta non la conoscevo ma sono certa che sia una vera squiitezza!!Un abbraccio forteeeee,Imma

    RispondiElimina
  3. Cara Simona, un piatto molto gustoso, peccato che ti lasci un po di sete!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Quando vado dalla mia cuginetta a Buttigliera a volte trovo questa delizia! Un'abbuffata spaventosa :) Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Peccato la luce sembrano arancioni 😟 ma tu sai che sono rosse 🙈, sai anche che si mette molto più olio, io ho voluto “alleggerirle”. Altra cosa da metter nella lista ...

      Elimina
  5. Ciao Simona,
    anche a me piacciono tanto i pic-nic, ma da sola non è molto divertente..... ¬_¬
    Ma si possono usare anche le alici/sardine fresche?
    Le acciughe siciliane sono diverse dalla altre?
    Grazie e buon pomeriggio,
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima Sara, non si possono usare alici fresche, (cui occorrerebbero i due passaggi abbattitore e marinatura) occorrono proprio acciughe sotto sale 😉 siciliane perchè sono le più carnose e compatte, perfette per condirle e conservarle in una salsa 😘 bacioni grandi

      Elimina
  6. ok, quando andiamo a fare un pic nic tutti insieme?? Adoro le acciughe (anche se non so perché non le preparo quanto vorrei) e questa preparazione deve esser qualcosa di fantastico!!! Mi piace, mi "tira" proprio (come si dice dalle mie parti).
    Una proposta favolosa, come sempre Simo!!
    Un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io le mangio raramente ma per via dei miei bu-bu intestinali 🙄 sarebbe bello un bel pic-nic insieme 😘

      Elimina
  7. Mi piacciono molto questi bagnetti e mangerei un pò del tuo con le acciughe. I miei le acciughe non li ama e spesso mi privo di mangiarle. I giorni scorsi ho fatto il bagnetto di prezzemolo ma senza acciughe, non c'è niente da fare e difficile farli piacere.

    RispondiElimina
  8. wow....che proposta sfiziosa :)
    Un pic nic con i fiocchi!

    RispondiElimina
  9. Mmmmm che buono metterò meno peperoni ma solo perché non digerisco bene. Grazie infinite . Buona serata 😚

    RispondiElimina
  10. Non c’è che dire, il tuo articolo fa proprio venire l’acquolina in bocca, e le foto sono molto invitanti!

    RispondiElimina
  11. A Bologna "fughino"....ah ah ah ah!!!!
    Una bella fettona di pane e le tue acciughe troverebbero un lettuccio perfetto!!!

    RispondiElimina
  12. Non ho mai avuto il piacere di assaggiare una delizia simile..rimedierei volentieri con quel piattino :-P magari facendoci proprio un panino come facevi tu da ragazza :-)

    RispondiElimina
  13. Questa ricetta mi piace e te lo volevo dire.
    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  14. Ciao Simona decisamente un piatto molto saporito. Adoro le acciughe e i peperoni e questo bagnet rosso non lo conoscevo se non perché a volte accompagnato dalla salsa verde. Grazie per l'idea ;). Buona serata, Luisa

    RispondiElimina
  15. Che spettacolo, devono essere buonissime!
    Un abbraccio e buon inizio settimana :*
    Sy

    RispondiElimina
  16. Simo ma che fai che mi fai venire!! Sembrano appetitose e buonissime con quel sughetto. Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  17. E questa me l'ero persa!!! Caspita come ho fatto?! Scommetto che il piatto oramai è bello che finito... Mi rimane solo che guardare l'invitante fotografia ;)

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio, semifreddi, gelati

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie GDPR 679/2016

Privacy policy cookie GDPR 679/2016
clicca sul barattolo
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...