Costolette marinate e laccate al miele

Oggi in nostro team Light & Tasty parla e cucina piatti con il miele. Ci sarebbe da scrivere e dire tantissime cose su questo nettare che ci donano le api. In ogni regione, qui in Italia, abbiamo eccellenti mieli, io ne ho usato uno di rododendro che col piatto che ho preparato si sposa benissimo; si tratta di un miele biologico delle mie valli, è un miele tra i tre ad essere presidio slow food, un miele raro che arriva dalle alpi più soleggiate, molto ricercato. 
Le proprietà del miele: svolge un'azione decongestionante per le vie respiratorie e calmante per la tosse; permette ai muscoli un aumento della potenza fisica e della resistenza; al cuore offre una azione cardiotropa; al fegato un'azione protettiva e disintossicante; all'apparato digerente una azione protettiva, stimolante e regolatrice; per il rene ha un'azione diuretica; per il sangue ha influenze antianemiche e per le ossa permette la fissazione del calcio e del magnesio. Al miele sono inoltre ufficialmente riconosciute le proprietà antibiotiche, cicatrizzanti, ricostituenti e lenitive. fonte

Ho voluto cucinare carne bianca per esaltare il sapore del miele (e viceversa) e precisamente quella di agnello che a me piace molto. Alcuni pensano sia carne poco digeribile... altro falso mito da sfatare, basti pensare che all'epoca, la pediatra di mio figlio, me lo aveva consigliato per lo svezzamento quale primo alimento insieme alla tapioca (ora non ho idea cosa dicano le dispense attuali - i protocolli cambiano continuamente). Ovviamente vanno scartate la parti grasse. 
Le calorie del miele per 100 g. sono circa 300
Le calorie per le costolette di agnello per 100 g. sono circa 100

Cosa serve per DUE persone:

10 costolette di agnello sardo
rosmarino col fiore q.b.
sale aromatizzato con: bacche di ginepro, alloro, maggiorana, pepe nero, timo, salvia il tutto tritato
olio evo q.b. (pochissimo)
un bicchierino di vermuth bianco secco
un cucchiaio di miele di rododendro (o comunque di montagna)

Mettere le costolette in una terrina in pirex o ceramica ed irrorarle col vermuth precedentemente emulsionato con un cucchiaino di miele, coprire con pellicola e asciare marinare almeno 3 ore.
Scolare le costolette dalla marinata e scaldare, in una padella antiaderente e a fuoco leggero, pochissimo olio evo con alcuni rametti di rosmarino.
Unire le costolette, alzare la fiamma in modo sia moderata, salare da entrambi i lati col sale aromatizzato.
Cuocere 5 minuti per lato, all'interno la carne deve rimanere leggermente rosata.
Impiattare e decorare con il miele restante a crudo e alcuni ciuffi di fiori di rosmarino.



Seguiteci anche su facebook!

... ed ecco le mie colleghe cosa propongono
Daniela macedonia con crema al miele
Elena verza in agrodolce con miele e noci
Maria Grazia avocado toast con dressing al miele
Milena cipolle agrodolci al miele
Simona

  1. Ecco sono venuta a leggere con molta curiosità: bene le ricette sono diverse!!! Ma buonissime tutte e due ;) Baci baci a presto

    RispondiElimina
  2. Queste costolette marinate devono essere una delizia. Da copiare. Un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  3. Dievo all'altra amica che quest'anno non sono arrivata a farmi il mio piattino di agnello o capretto sempre solo per me a lui non piace l'ovino ma per il tempo è saltato devo rimediare. Ottimoil tuo piatto preso nota. Buona settimana.

    RispondiElimina
  4. Che buone che devono essere queste costolette. Poi a me piace talmente tanto il miele, che adoro tutti i piatti in cui è presente :)
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  5. Cara Simona, una ricetta che bisogna prendere nata, vedendo il risultato.
    Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. una proposta davvero deliziosa!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  7. uhhh ma che bel piattino di costolette! Ma sai che non ho mai usato il vermuth per mettere a marinare la carne... spunto molto interessante! ti copierò! un bacione!

    RispondiElimina
  8. leggere e saporite, hanno un aspetto invitante!

    RispondiElimina
  9. Sicuramente una felice armonia di sapori....
    Baci

    RispondiElimina
  10. Se il mio bambino fosse qui ora, salterebbe dentro lo schermo , ahahahah. Le costolette con il miele sono una delizia infinita e l'idea del vermouth mi ispira assai . un abbraccio cara Simo

    RispondiElimina
  11. Anche a me piace molto, l'agnello. Così preparato, poi, dev'essere di una bontà esagerata :)

    RispondiElimina
  12. Una ricetta interessante, la marinatura fatta in questo modo darà alle costolette un sapore unico.

    RispondiElimina
  13. Gnam gnam mammia mia che delizie sono queste costolette, dovrei farle al mio compagno che le divora!!! Al miele poi devono essere divine :)

    RispondiElimina
  14. Deliziose così glassate, mi piacciono molto!

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!