Lettori fissi

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine
Powered by Calendar Labs

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Al Km 0! la pagina fb

Al Km 0! la pagina fb
La nostra rubrica di ricette del territorio. Clicca sull'immagine

Il Granaio! La pagina fb

Il Granaio! La pagina fb
La nostra rubrica di lievitati clicca sull'immagine

Condividi

Commenti Recenti

Post Casuali

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Privacy policy cookie GDPR 679/2016

Privacy policy cookie GDPR 679/2016
clicca sul barattolo

Welcome!

Welcome!
lunedì 23 aprile 2018
Oggi noi del team della rubrica Light & Tasty cuciniamo le uova! Un altro alimento che credo piaccia a tutti, forse l'ingrediente più usato e versatile nelle preparazioni neutre, salate e dolci.


Le uova sono un ottimo alimento a tutte le età poiché contribuiscono alla regolazione metabolica e garantiscono elasticità e tonicità dei tessuti. Ricordiamo però che i bambini piccoli devono iniziare ad assumere prima il tuorlo (dai 5 mesi) e poi l'albume (dai 12 mesi in poi).
- Per bambini, adolescenti e studenti, un uovo gustato a colazione serve a migliorare la concentrazione e le performance intellettuali.
- Per chi svolge un lavoro "a tavolino", sostituire nel pasto di mezzogiorno la cotoletta con un uovo serve ad alleggerire il pranzo e a prevenire il torpore pomeridiano.
- Nelle donne in fase mestruale o dopo la gravidanza, le uova aiutano a reintegrare il ferro.
- In chi segue una dieta vegetariana, sono utili per garantire il corretto apporto di vitamina B12, fondamentale per il metabolismo del tessuto nervoso, la prevenzione della degenerazione mentale, la maturazione dei globuli rossi e la produzione del Dna, oltre che per combattere lo stress.
- Negli sportivi le uova sono preziose per il contenuto di proteine ad alto valore biologico e per lo zinco, utili per l'efficienza della massa muscolare.
- Negli anziani le uova sono ideali per compensare la minore assunzione di carne in seguito a difficoltà di masticazione e digestione, tipica della terza età.Se non vi sono patologie particolari, una persona adulta sana può consumare fino a 3-4 uova alla settimana.
Vi sono però dei casi in cui le uova non devono essere consumate. Prima di tutto chi soffre di calcoli deve escludere le uova dalla dieta poiché la colecistochinina contenuta nel tuorlo stimola la cistifellea a contrarsi (per far defluire la bile nell'intestino) provocando coliche. Anche in caso di sistema immunitario indebolito, di allergie e di intolleranze alle proteine dell'uovo quest'ultimo va bandito dalla dieta, come pure i cibi che lo contengono. fonte
Tra le diverse specie di uova che troviamo in commercio, ci sono anche quelle di quaglia, caratteristiche per essere un po’ più piccole rispetto a quelle classiche di gallina, pesano intorno ai 10 – 12 g e hanno la particolarità di essere punteggiate. Considerate un alimento curativo e dietetico, sono ricche di oligoelementi e vitamine utili. In confronto all’uovo di gallina, l’uovo di quaglia contiene sei volte più di vitamina B1, quindici volte in più di vitamina B2, cinque volte più di fosforo, ferro, potassio. Contengono anche proteine, vitamine (A, B, E), calcio, zinco e zolfo.
 A parità di quantità le uova di quaglia contengono decisamente meno colesterolo (inoltre quello buono HDL) della maggior parte delle uova di altri animali (vedi tabella sottostante) fonte

Tutti i valori si riferiscono a 100 grammi di alimento
Uovo di gallina
1085 mg
Uovo di tacchino
933 mg
Uova di anatra
884 mg
Uovo di oca
852 mg
Uova di quaglia
844 mg

Cosa serve per DUE persone:

18 uova di quaglia (il corrispondente di 4 uova di gallina)
un mazzo di barba di frate
1 spicchio aglio
una noce di burro
1 acciuga sotto sale
olio leggero q.b.
qualche goccia di aceto balsamico bianco (o tradizionale)

Pulire, lavare, e fare lessare in acqua leggermente salata la barba di frate poi scolarla bene; intanto che la verdura cuoce pulire e dissalare l'acciuga sotto sale; Mettere in una padella il burro, l'aglio e, a fuoco basso, fare sciogliere i due filetti dell'acciuga, unire la barba di frate e farla saltare bene.
Intanto fare rassodare le uova di quaglia (4-5 minuti) poi passarle sotto un getto di acqua fredda e sgusciarle. Eliminare l'aglio.
Servire le uova con la verdura di contorno condite con un filo leggero di olio di mais o di riso e qualche goccia di aceto balsamico bianco.


Un secondo piatto molto semplice e veloce ma leggero e gustoso che appaga anche la vista e che piacerà di sicuro moltissimo ai bambini.
Seguiteci anche su facebook!

... ed ecco le mie colleghe cosa propongono

25 commenti:

  1. Adoro la barba di frate, peccato che la sua stagione sia brevissima. Aprofittiamone quindi per cucinarla ora, con la tua ricetta in pochi minuti la cena è pronta! Un abrraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, infatti ne congelo sempre un po’ 😉

      Elimina
  2. ma che nido favoloso.. ideale anche come antipasto per una serata tra amici! da tener presente!complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un escamotage per fare mangiare le verdure ai bimbi 🤗

      Elimina
  3. Cara Simona, io credo che sia un buon piatto, forse farà sete!!!
    Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Per me questa è la stagione di maggior consumo di uova, adoro gli asparagi bianchi con le uova ma anche tutte le varie erbette spontanee o l'insalatina fresca che quanto bene si accompagnano alle uova....da provare anche la tua versione con le uova di quaglia e la barba di frate!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Non ho mai mangiato le uova di quaglia, devono essere buone, buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  6. Che buono l'abbinamento uova+ barbe di frate (o agretti come si chiamano da me) :-) Un secondo piatto sano e gustoso come piace a me ^_^
    Buon inizio settimana <3

    RispondiElimina
  7. Non conosco il sapore della barba di frate né ho mai mangiato le uova di quaglia...che curiosità!

    RispondiElimina
  8. Ciao Simona mi hai preceduta questo per dire che non è un contraccambio ma come posso vengo da te (sono incasinata di brutto :( ) Adoro le uova di quaglia e le uova in genere però sono un pò allergica al tuorlo sopra tutto se è sodo. Crudo va bene.... Prendo nota mi piace l'insieme e magari mangerò meno tuorli e più bianchi il resto all'uomo di casa....che non ha alcun problema. Grazie cara per le info. buona serata e buona settimana.

    RispondiElimina
  9. Un nido molto gustoso! Mi piacciono queste presentazioni, rendono il piatto più gioioso :)
    Bravissima!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  10. Appaga anche il sapore dei grandi :-)

    RispondiElimina
  11. Li faccio anch'io uguali uguali e sono divini . Un abbraccio cara Simo

    RispondiElimina
  12. Non uso spesso le uova di quaglia ma non c'è un perché, solo che non capita di acquistarne. Ma devo provvedere per provare questa ricetta che è proprio come piace a me:semplice e gustosa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho il colesterolo alto da sempre, genetica... e ke uova di quaglia, oltre il fatto che sono davvero buonissime, ne contengono decisamente di meno 😉 bacioni a te

      Elimina
  13. Qui da me le uova di quaglia non si trovano :( per i tuoi cestini sono ideali, ottima proposta.

    RispondiElimina
  14. Non riesco mai a trovare la barba di frate, le uova di quaglia invece sì. mi piacciono molto questi cestini.

    RispondiElimina
  15. Caspita che bel modo bello e di certo goloso, di utilizzare sia la barba del frate, che lo ammetto, la mangio sempre e solo bollita e poi condita con olio, sale e limone. Nonchè le uova di quaglia che raramente utilizzo! Quindi amica mia...ricetta perfetta :)

    RispondiElimina
  16. Golosi, semplici e di bella presentazione. Sai che ho fatto nulla qualcosa di simile due o tre anni fa? In effetti non ho più replcato mamma merita.

    RispondiElimina
  17. Allora sì alle uova, tanto a casa mia ne mangiano tutti i giorni, meno io. Buono questo piatto !

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio, semifreddi, gelati

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...