Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
mercoledì 1 novembre 2017
Il connubio semola+mais+aromi è azzeccatissimo. E' risultato un pane soffice e gustoso, ne ho regalata una pagnotta ad amici e ne sono rimasti entusiasti (ed io felice che lo fossero :-).
Come dico spesso mi annoio facilmente.. mi piace sperimentare e, in questo caso, usare sia lievito madre che lievito compresso, in base alle ricette, in base a ciò che voglio ottenere: panini mignon, forme grandi, pane soffice piuttosto che molto idratato.. pane condito o meno.
In ogni caso sono certa che si possa panificare con il mio amato lievito madre nella proporzione di 180 g. (per la procedura leggere altri post in cui lo utilizzo)

Cosa serve per il lievitino:

5 g. lievito fresco di birra
50 g. acqua leggermente tiepida o a t.a.
50 g. farina di semola rimacinata di grano duro

Cosa serve per l'impasto finale:

il lievitino
600 g. farina di semola rimacinata di grano duro
50 g. farina di mais integrale bio macinata a pietra
1 cucchiaino colmo malto d'orzo bio liquido
1 cucchiaio circa semi di zucca
250 g. zucca pulita (peso netto)
12 g. sale + quello che serve per salare la zucca
280-300 g. acqua
timo e maggiorana q.b. (1 o 2 cucchiaini)

Poi (opzionale) serve:
polvere di cacao amaro q.b.
farina di semola rimacinata q.b.
stencil a forma di zucca di Halloween (io l'ho fatta semplicemente ritagliandola da un disegno stampato su un foglio di carta semplice - gli stencil in vendita sono carissimi, non ha senso acquistarli, secondo me...)


Preparare il lievitino facendo sciogliere, in una ciotola, il lievito nell'acqua. Aggiungere poi la farina e mescolare con una forchettina per ottenere una pastella. Coprire con pellicola alimentare e tenere da parte in luogo riparato e tiepido per circa 40 minuti. Intanto pulire e decorticare la zucca, farla a cubetti, salarla e cuocerla a vapore.



Quando la zucca è cotta e ancora calda, metterla in un tritatutto insieme agli aromi e frullare per ottenere una purea. Unire i semi di zucca spezzandoli con le mani.



Versare quindi la purea, il lievitino, le farine e il cucchiaino di malto nella ciotola della planetaria (o ciotola capiente se si impasta a mano) ed iniziare lentamente ad amalgamare questi ingredienti.
Aumentare la velocità ed unire, poca alla volta l'acqua.


Considerare che la zucca è acquosa di suo, per cui la quantità che ho indicato di acqua può variare in base a questo fattore. Bisogna fare assorbire tanta acqua quanta ne serve per ottenere un impasto morbido ma malleabile. In ultimo unire il sale. Impastare ancora qualche minuto, poi riversare l'impasto sulla spianatoia, dare qualche piega e poi pirlarlo; adagiarlo quindi in una ciotola capiente ed unta d'olio evo, fare girare bene l'impasto in modo da oliare anch'esso, praticare un taglio a croce, coprire con pellicola alimentare e poi con un canovaccio in modo che la ciotola sia ben sigillata e non entri aria, lasciare a t.a. 1 ora e mezza/2 ore (4 o 5 se fatto con lievito madre) e poi riporre a lievitare in frigorifero (nella parte bassa) per 18-20 ore.


Io ho fatto l'impasto nel primissimo pomeriggio e l'ho ripreso (lievitato) dal frigo la mattina successiva.

Peso finale dell'impasto circa Kg. 1,250. Dividerlo in due pezzature (pesarle, devono essere uguali, se non lo sono, prelevare un pezzetto di impasto dalla parte più grande ed incorporarla a quella più piccola), poi arrotondare le pagnotte (pirlatura), metterle un po' distanziate sulla leccarda del forno ricoperta da carta da forno, coprire con pellicola alimentare e poi con un canovaccio e mettere a lievitare per un'ora a temperatura ambiente e un'altra ora in frigorifero.



Trascorso il tempo, preriscaldare il forno statico a 220° con un pentolino pieno d'acqua calda posto sul fondo per creare umidità. (toglierlo poi subito quando si inforna. Il pane con la zucca ha all'interno già parecchia umidità non occorre crearne troppa)
Adagiare sulle pagnotte lo stencil e spolverizzare con mano leggerissima (sennò in cottura il cacao, come quando si spolverizza con troppa farina, brucia) gli interni con il cacao ed i contorni con la farina di semola rimacinata. Ma poca-poca.



Infornare subito il pane ancora freddo da frigo per 35-40 minuti suddividendo la temperatura così:
20 minuti a 220° e 20 minuti a 190° (gli ultimi dieci con la serpentina solo sotto) poi spegnere il forno, aprirlo a fessura ma lasciare ancora il pane all'interno per altri 5 minuti. Infine, sfornarlo e metterlo a raffreddare su una gratella. Davvero molto particolare e gustosissimo. Consiglio di omettere la maggiorana a chi non ama i sapori aromatici decisi, magari sostituirla con la salvia o lasciare solo il timo.
Ottimo da servire con i formaggi, salumi, composte salate, ma anche da mangiare solo-soletto, senza companatico :-)




Se replichi la ricetta, siccome è di mia creazione,  inserisci per cortesia il link di provenienza al mio sito, Grazie!

Con questa ricetta partecipo Al Contest "dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei" del blog Una famiglia in cucina ; il regolamento prevede che si dia una motivazione e quindi ... eccola... ho scelto questo pane per dare il mio contributo perchè i lievitati sono uno dei miei amori da sempre, perchè impasto da sempre; questo pane è frutto della mia fantasia e dei mie esperimenti, come detto nella premessa mi annoio facilmente, mi annoio a fare sempre le stesse cose, vedere sempre gli stessi posti e ancora di più a mangiare le stesse pietanze, sono curiosa e mi piace apprendere sempre, mi piacciono quindi sapori nuovi ma che non si discostino troppo dalla mia tradizione, non mi piace l'azzardo fine a se stesso, amo il senso della misura che abbia però una marcia in più. Proprio come questo pane che penso possa rappresentare bene ciò che intendo.

31 commenti:

  1. Cara Simona, ma che panini speciali mi fai vedere!!! buonissimi!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Wow,il pane alla zucca,buono,tanto buono,buona serata carissima e grazie fi essere passata

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia Simona!! L'esterno è bellissimo ma l'interno, guardando la foto, fa venir voglia di prenderne un pezzo! Bravissimaaa
    Un bacione
    Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, bene Silvia, se ingolosisco qualcuno sono sempre contenta

      Elimina
  4. Mi trovi pienamente d'accordo, questo mix di farine che hai scelto rende il profumo e la consistenza del pane davvero unica e gustosa! Troppo carine le decorazioni ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ‘Nsomma, ho visto di meglio, avrei voluto fosse decorato meglio ma non sono molto portata in tal senso 😚

      Elimina
  5. sono fantastici i tuoi panini alla zucca e bellissima la decorazione!!!! Brava!!!
    (finalmente sono riuscita a vedere i post e a commentare sul tuo blog...non capivo come funzionava...mio limite)
    un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti sai quante volte”litigo” anchevio con la tecnologia! 🤗 bacioni e grazie per il tuo apprezzamento

      Elimina
  6. Te lo avevo detto che sarei venuta a curiosare la ricetta...non potevo perdermi tale meraviglia!!!!
    Ho giusto della zucca da terminare e quale modo migliore per darle giustizia??
    Mi annoto il tutto e mi metto a pasticciare...e spero di riuscire ^_*
    Un bacio grande e bravissima sempre tu!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai fallo allo gnomolo (magari senza aromi ) vedrai che gli piacerà

      Elimina
  7. Ma sei un'artista!!!!!
    Sei riuscita a creare un pane spettacolare anche molto bello da vedere!!

    RispondiElimina
  8. Ma che belli Simo, trovo che siano decorati benissimo, altro che poco portata... un bacione

    RispondiElimina
  9. Bravissima Simona secondo me il risultato, decorazioni comprese, è favoloso!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovi Laura? Io un po’ che già ci vedo poco, un po’ che ho poca manualità .. un po’ che sono autocritica ... mah. Ora mi sto convincendo però 😁

      Elimina
  10. Deliziosi i panini alla zucca e così decorati sono anche molto carini. Un abbraccio simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio grande a te cara Lisa e grazie per i tuoi commenti che alzano l’autostima 😉😘

      Elimina
  11. Adoro il pane fatto con la semola rimacinata di grano duro e spesso lo faccio in casa, proprio ultimamente ho fatto due pagnottelle :) Il tuo poi con la zucca e l'immagine delle zucche sopra, è troppo goloso, bello e simpatico! Complimeti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara Luna, sei davvero gentilissima 😘

      Elimina
  12. Condivido il tuo pensiero (e quando mai? ♥) anche io uso un lievito o l'altro, senza demonizzare o enfatizzare l'altro, dipende da quello che voglio ottenere ma anche dall'estro del momento. Bellissima questa decorazione con lo stencil, mi piace molto, così come il pane. Baciotti amica

    RispondiElimina
  13. queste tue sperimentazioni sono fantastiche Simona, sono rimasta a bocca aperta !Passa una felice domenica, un bacione !

    RispondiElimina
  14. Non ho parole per descrivere questo pane, perfetto! Chissà che fragranza.. bravissima Simona, sempre il top!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il guaio è che è difficile contenersi cara Annalisa 😁 ne ho regalato un po’ e anche i miei amici hanno apprezzato, in montagna una signora l’ha visto e voleva comprarlo. Beh sono soddisfazioni 😁😉

      Elimina
  15. buoni e simpaticissimi i tuoi pani! Voglio provare l'impasto!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  16. Bravissima con le foto step by step

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...