Lettori fissi

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine
Powered by Calendar Labs

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Al Km 0! la pagina fb

Al Km 0! la pagina fb
La nostra rubrica di ricette del territorio. Clicca sull'immagine

Il Granaio! La pagina fb

Il Granaio! La pagina fb
La nostra rubrica di lievitati clicca sull'immagine

Condividi

Commenti Recenti

Post Casuali

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Privacy policy cookie GDPR 679/2016

Privacy policy cookie GDPR 679/2016
clicca sul barattolo

Welcome!

Welcome!
lunedì 20 novembre 2017
Oggi per la rubrica Light & Tasty con le mie amiche del team, proponiamo piatti con funghi. 
Io amo davvero tanto i funghi, tanto che anni fa, in seguito all'intervento di colecistectomia, ho dovuto evitare di mangiarli pena piegarmi in due, e correre al pronto soccorso, ed è stato un grande sacrificio non poterli gustare, poi via-via negli anni successivi li ho reintrodotti nella mia tavola ma con molta cautela e tutt'oggi non devo esagerare. Questi prelibati frutti della terra sono ipocalorici, secchi contengono per 100 g. 296 Kcal - 0,99 grassi - 75,97 carboidrati 9,58 proteine. (e 100 g. di funghi secchi sono una valanga di prodotto). 
Oggi trattiamo funghi freschi, surgelati o secchi: io ho optato per utilizzare questi ultimi dato che ne ho ancora qualcuno di Giaveno (TO) un paese ad una ventina di chilometri dalla mia cittadina, che sono pregiati, molto gustosi e che ho fatto seccare lo scorso anno.
Per questa ricetta ho usato un prodotto di nicchia che non viene distribuita su larga scala, tutt'altro; si tratta della salsiccia di Bra (CN) e quindi in questo piatto trovate il Piemonte al 100% in dialetto si chiama Sautissa ëd Bra.
Ho deciso di utilizzare la salsiccia di Bra perchè credo che (purtroppo) fuori dal nostro territorio sia poca conosciuta. Qualcuno starà strabuzzando gli occhi e starà pensando: "ma Simo è impazzita? salsiccia per un piatto light?" ... beh non è magra come la salsiccia di pollo e tacchino, va da se che non lo sia, ma è comunque costituita da valori nutrizionali contenuti per quanto riguarda i grassi ed è costituita invece da una buona percentuale di proteine naturalmente. 
Non bisogna farsi ingannare dal fatto che sia carne inserita in un budello. L'equazione non è: carne nel budello=grassi, ma è carne nel budello= carne magra macinata + pancetta magra macinata + spezie = morbidezza e sapore.
Questa non è la solita e classica salsiccia conosciuta sotto varie forme e formati in tutta Italia, ma è una salsiccia all'80% costituita da carne magrissima bovina certificata piemontese e il restante 20% da pancetta suina per conferire morbidezza, sapore. Si mangia molto-molto spesso cruda (così come consumiamo carne bovina di Fassone tritata e cruda in insalata), e quando si fa cuocere occorre avere il riguardo di creare un sughetto umido (per l'occasione io ho preparato un intingolo a zero calorie praticamente) in modo da non rovinare questa carne molto delicata, in alternativa si può grigliare ma molto brevemente come fosse un filetto. Qui alcune interessanti nozioni sul prodotto.

Vi invito a guardare le immagini e notare la magrezza del prodotto, il colore vivido della carne che differisce di molto da quella classica suina che è composta da parti parti grasse, vi invito maggiormente, ad assaggiarla se venite a visitare il Piemonte, la trovate in alcuni ristoranti, in alcune macellerie associate e anche da Eataly. qui alcune info

Cosa serve per DUE persone:

300 g. salsiccia di Bra
vino bianco secco q.b. per sfumare
1 o 2 scalogni
olio evo
una manciata di funghi porcini secchi
1 cucchiaino maizena
prezzemolo tritato fresco


Mettere in ammollo in acqua calda i funghi porcini per circa 20-30 minuti.
In un tegame mettere un filo d'olio evo con gli scalogni affettati molto sottilmente e i funghi scolati dall'acqua, tagliandoli a pezzetti piccoli. Mantenere la fiamma bassa e cuocere 5 minuti. Filtrare l'acqua dalle impurità e conservarne un bicchiere.


Aggiungere una spolverata abbondante di prezzemolo tritato.
Fare a tocchetti la salsiccia di Bra ed unirla, alzare la fiamma in modo che sia media, fare rosolare qualche minuto da entrambe le parti poi sfumare con il vino bianco, aggiungere l'acqua filtrata dei funghi, mettere il coperchio (non occorre salare) e cuocere 10-12 minuti. (non di più altrimenti secca) A fine cottura sciogliere un cucchiaino di maizena on una tazzina di acqua fredda ed unirla in tegame, mescolare in modo tale che il fondo di cottura si raddensi e servire la salsiccia di Bra con funghi caldissima. Ottima in accompagnamento a polenta fumante o grigliata o fritta (per chi non è a dieta). Oppure con patate al forno o in insalata



Ottima con la polenta! Da provare :-) un piatto gustoso ma con poche calorie.

... ed ecco le mie amiche cosa propongono

Seguiteci anche su facebook!

Daniela funghi gratinati
Elena funghi champignon alla greca
Eva petto di pollo light ai funghi
Maria Grazia frittatine di spinaci al forno con funghi champignon
Milena crema di funghi con crema di zucca

31 commenti:

  1. Mamma mia, cosa deve essere quella salsiccia. Quanto volentieri farei un assaggio, oggi yogurt e frutta, figurati! Bacioni a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carla c’è una versione marinata nel Barolo ... vedi tu ... 😋 dai che quando ci vediamo andiamo a mangiarla!

      Elimina
  2. Quando ho letto salsiccia ti confesso che avevo qualche perplessità. Leggendo però le caratteristiche di questa salsiccia di Bra (che confesso non conoscevo) devo dire che mi hai incuriosita. Con una bella polenta fumante questo piatto deve essere veramente gustoso. Un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 🤣😁 immagino! Mi divertiva infatti l’effetto sorpresa, o almeno, ci speravo. 🤗

      Elimina
  3. Un piatto succulente molto gustoso, immagino che hai preparato anche la polenta, ci sta molto bene ! :)

    RispondiElimina
  4. Interessante conoscere la salsiccia di Bra, hai preparato un piatto molto appetitoso, bel post complimenti!

    RispondiElimina
  5. Ciao Sim come va? Un gran piatto invernale accompagnato con la polenta mi fa morire..buonissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! 🤗 va abbastanza bene dai... e tu? Si con la polenta è davvero una bontà! Buona serata

      Elimina
    2. Buongiorno Sim sto studiando i due piatti da presentare per il mese di gennaio per km 0 :)

      Elimina
    3. Di già?! Mitica Paola! 👏👏👏

      Elimina
  6. la salsiccia di Bra, la conosco eccome! superlativa!e con i funghi ci sta a meraviglia! condivido sulla polentina ;)

    RispondiElimina
  7. Non conosco questo tipo di salsiccia, ma quell'intingolo lo trovo molto succulento :)
    Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eggia se non ami la carne rimane complicato conquistarti con la salsiccia di Bra. Ok vada per il sughetto 😘

      Elimina
  8. Ammetto che ho pensato proprio "la Simo è impazzita!" proprio pensando alla salsiccia come si intende qui in Toscana..bella tosta :-P invece questa versione che non ho mai assaggiato, credo che potrebbe conquistarmi ^_* ottimo l'abbinamento con i funghi..gnammy :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😁 no, no niente a che vedere con le toste toscane! Ma farei uno scambio culturale molto volentieri eh?! 😍

      Elimina
  9. E' l' ora giusta, che fame....per me una bella polenta fumante e un bel pezzo di questa meravigliosa salsiccia di Bra con i funghi!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Ammetto la mia totale ignoranza, non conoscevo questa salsiccia a base di carne bovina e sarei proprio curiosa di assaggiarla, hai fatto bene a proporla, bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh chissà quanti prodotti fantastici ci sono da te che non conosco io. Sarebbe bellissimo una bella riunione, ognuna con un cesto di prodotti tipici del proprio territorio 😉

      Elimina
  11. Che bontà ragazzi!! Magari con la tua polenta rossa(buonissima!) mamma che voglia. Stasera ho una fame che non ti dico. Grazie per questo ottimo piatto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo giusto chiederti se vi era piaciuto il sapore rustico della pignulet 🤗

      Elimina
  12. Ne ho sentito parlare a Chopped. Però una concorrente diceva che si mangiava solo cruda. Premetto che adoro la salsiccia sul panr cruda, ma ai tempi d'oggi non si sa mai meglio cuocerla. E poi una ricetta sfiziosa niente male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì, ha detto così? 😁 no-no si cuoce in modo dolce ma è vero che cruda da il meglio di se’ 😉

      Elimina
  13. fai bene a mettere in risalto le eccellenze del Piemonte, sono prodotti di alta qualità !

    RispondiElimina
  14. La mangerei cosi, troppo invitante.
    Do un piatto conto anche la quantità, al porzione che si mangia, una percentuale di grasso nei piatti ci vuole perchè il grasso da anche un buon sapore al cibo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti caro Günther, la mangiamo quasi sempre cruda, così com’è 😋

      Elimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio, semifreddi, gelati

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...