Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
giovedì 20 ottobre 2016
Cosa serve per DUE persone:

160 g. riso carnaroli
brodo vegetale (q.b.)
200 g. funghi porcini piccoli e sodissimi
1 scalogno
olio evo q.b.
burro q.b.
1/2 bicchiere vino bianco secco
prezzemolo tritato q.b.
1 bustina di pistilli di zafferano
1 spicchio aglio
pepe nero macinato fresco q.b.
sale q.b.


Pulire i funghi porcini raschiano la base con un coltellino affilato. Poi pulirli strofinandoli delicatamente con uno straccetto ripetutamente passato sotto acqua corrente e ben strizzato. NON lavare mai direttamente i funghi in acqua. Tagliarli poi a fettine non troppo sottili. Non occorre separare il gambo essendo piccoli. Tenere da parte

Preparare il brodo con carota, sedano e cipolla, in modo classico. Tenere al caldo.

In una capiente casseruola dal fondo spesso scaldare un filo d'olio evo e fare stufare lo scalogno tagliato finemente. Fuoco basso. Non deve rosolare o annerire.
Unire il riso e, mescolando sempre, farlo tostare. Unire il vino, alzare la fiamma e farlo evaporare (sempre mescolando quasi continuativamente o comunque spessissimo fino a cottura - questo è tra i segreti per un'ottima cottura del risotto), poi unire il brodo, poco alla volta e portare a cottura. *A metà cottura del risotto sciogliere lo zafferano in un mestolo di brodo caldo ed unirlo al riso.

Di solito se il brodo è fatto bene non occorre salare ulteriormente, ma assaggiare per verificare se occorresse aggiungerne un po'.

Nel frattempo, tra una mescolata e l'altra, in altra padella antiaderente (importante che lo sia) scaldare un filo d'olio evo con l'aglio ed unire i funghi, farli saltare a fuoco vivo alcuni minuti, ne bastano pochi di cottura.
Salare solo alla fine, pepare ed aggiungere una bella presa di prezzemolo tritato. eliminare l'aglio buttandolo. Unire i funghi al risotto quando mancano 5 minuti al termine.

Quando il risotto è pronto, spegnere il fuoco e mantecarlo con una noce abbondante di burro.
Mescolare bene, attendere qualche minuto e servire.



30 commenti:

  1. Cara Simona, che risotto mi fai vedere, questo lo definirei i RE del risotto.
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:) che fa bene!
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Buonissimo!!!!!!!!!!!!!! io anche ieri sera risotto, e uno degli ingredienti erano proprio i porcini.. Che bontà! smackkk

    RispondiElimina
  3. e poi mi chiedono perchè amo l'autunno, ma come non potrei amarlo se si possono creare piatti golosi e sani come questo??
    Bravissima come sempre Simo!

    RispondiElimina
  4. Ciao Simona,
    ma quanto mi piacciono tutti i risotti!
    Quello con i funghi l'ho (ri)scoperto da quando vivo da sola, mio padre lo faceva con la polvere di funghi secchi..... bleah!!!!
    Io però i funghi li metto subito dopo aver tostato il riso a "secco" e li faccio rosolare un po' prima di cominciare a versare il brodo. Non si spappolano per niente :-D
    Baci,
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) mi sembra di capire che non ti piacciono i funghi secchi, a me invece si, solo se li tengo a lungo a mollo e poi ben - ben sciacquati, ecco in questo caso anche io li aggiungo subito dopo aver tostato il riso, questa versione senza zafferano, per la gioia di Marmi Mauro :-) perchè hanno bisogno del loro tempo di cottura, mentre quelli freschi preferisco cuocerli a parte pochi minuti, assaggerei però molto volentieri il tuo Saretta!

      Elimina
  5. Il risotto ai funghi porcini è uno tra i miei risotti preferiti. Il tuo è delizioso. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a chi lo dici.Fabi. porcini colazione, pranzo e cena.. :-)

      Elimina
  6. Adoro i funghi porcini purtroppo da noi arrivano solo quelli dalla Bulgaria e Romania e non va bene considerato i trascorsi di Cernobyl e a detta di esperti i metalli pesanti e non solo sono ancora presenti. I secchi di solito non hanno la provenienza.... ci sono quelli dalla vicina Slovenia ma, io ho lavorato per 30 anni nel settore import export e ne so qualcosa. Possono arrivare da X in Slovenia e poi da li con altre carte come origine.....quindi o trovo altri.. o attendo che un amica mi porti dalla zona di Imola . L'ultima volta mangiati da un amico ristoratore a Vieste che li va a cercare in zone conosciute.... antipasto primo secondo contorno mancava ancora il dolce di funghi mamma mia che mangiata. Grazie cara prendo nota prima o dopo...buona serata bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Edvige!!! ti incornicerei guarda.. io non averei potuto spiegarlo meglio. Certo che ci sono ancora gli effetti.. non spiego oltre che preferisco.. ma ci sono eccome. Oltre a questo fattore primario, c'è il fattore viaggio. Come vengono trasportati? Arrivano che non hanno alcun gusto e sono gomma da masticare. E il discorso cosa ci regala la terra non è circoscritto ai funghi e a Cernobyl ..vogliamo parlare delle scorie radioattive? andiamo a vedere dove smaltiscono i rifiuti ad esempio degli ospedali chemioterapici.. guarda la politia non c'entra niente ma come uno parla c'è chi non capisce niente del discorso e allora.. vabbè non è questa la sede, o meglio ne sto parlando proprio io che pubblico ricette e tengo ogni altra questione fuori, essendo un blog di cucina, ma quando ci vuole-ci vuole! non ho resistito..:-)
      Ma vieni in Piemonte a farti la scorpacciata dai!!! Molla il marito ....(eheheh) e prendi il treno

      Elimina
  7. Io non amo particolarmente i funghi, mentre per mio marito sono quasi sacri, mi hai fatto sorridere perché anche lui è molto pignolo e scrupoloso nel pulirli, se li coccola proprio ahaahah
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina, anche tu mi hai fatto ridere...:-) ma tuo marito ha ragione da vendere.. il preludio, il gustare qualcosa di cui siamo golosi, è anche nella preparazione.Chi sa aspettare e gusta piano, gode di più (secondo me) di a tuo marito che sono d'accordo con lui :-)

      Elimina
  8. I funghi, i signori dell'autunno, con il risotto formano un classico superbo!!!
    Non si può resistere a un risotto come questo!!!
    Flora

    RispondiElimina
  9. Amo tutti i risotti, ma con i funghi sanno proprio d'Autunno!! Proverò la tua ricetta, ottima, bravissima! E che presentazione!!
    Bacioni :*
    Sy

    RispondiElimina
  10. Io e te Simo oggi andiamo di risotto...fanrastico il tuo con i porcini! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Che delizia questo risotto, un classico ma che è sempre gradito! Buon appetito :)

    RispondiElimina
  12. ..invidio quei tuoi bei porcini..io me li mangerei a carpaccio con rucola e grana :-P ma mi accontenterò della sublime visione di questo risotto :-)
    Buon we Simo <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah.... io li adoro crudi!! Sono d'accordo 😉 Ma spero sempre di trovare gli ovoli: sale pepe olio e limone 😋

      Elimina
  13. Finalmente un risotto di buon sapore ultimamente si vede risotti strani invece questo ci riporta al sapore originario e classico ma della buona tavola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è davvero un gran complimento, grazie Günther!

      Elimina
  14. Va beh dai!!!!!A che ora si pranza?????
    Aggiungi un posto che arrivooo

    RispondiElimina
  15. Cara Simona io adoro i porcini freschi ma purtroppo nella zona in cui risiedo non li ho mai visti..mentre mi è stato riferito che in altre parti della Sicilia e' possibile trovarli..al contrario,quando abitavo in Sardegna riuscivo facilmente a reperirli...ricordo che lo scorso anno mi trovavo proprio in questo periodo nell'isola e vicino casa dei miei vi era un certo numero di ambulanti che li vendeva in strada..raccolti direttamente da loro nei boschi o in campagna e venduti così..all'aperto dentro grandi casse di legno,sistemati per bene...la tentazione mi spinse ad avvicinarmi ma non riuscii a nascondere un certo timore (considerata la giovanissima età di questi venditori:ragazzini diciottenni)e a pensare:'avranno saputo riconoscere quelli giusti?'.La loro risposta fu questa:funghi di questo stesso tipo li abbiamo venduti un paio di giorni fa ad altri clienti,e li abbiamo visti da poco passeggiare tranquillamente..considerato questo potevo stare tranquilla,no?A parte l'episodio che forse fa sorridere ricordo che proprio lo scorso anno vi fu una crescita notevole di porcini in Sardegna al punto che ne parlarono anche nel quotidiano locale..quest'anno non so...
    Il tuo risotto mi fa venire un'acquolina incredibile sia perché realizzato a regola d'arte,sia perché la presenza dello zafferano si sposa divinamente con il porcino fresco e sia perché estremamente invitante:))bravissima come sempre ti faccio i miei migliori complimenti:)).
    Un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy ... 😂😂😂
      Io non li compro mai quando vedo i camioncini bordo strada, sempre a buon mercato poi.. chissà da dove arrivano o comunque non subiscono controlli. In Sicilia consolati con quelli surgelati, non hanno il sapore di quelli freschi ma sono meglio di niente 😘 Bacioni cara

      Elimina
  16. E pensare che per godere di un risotto ai funghi porcini ottimo come il tuo..... devo aspettare che mia cognata venga a pranzo da me perche' ai miei non piace!!! dov'e' la faccina disperata che piangeeeeee????:(
    hahahhahaha..... bravissima Simo!!! ...come sempre :))
    Buona Domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu fallo in bianco per loro e ai funghi per te :-)

      Elimina
  17. condivido il tuo pensiero, io evito se non sono sicura. Li mangio volentieri solo nei ristoranti che conosco bene, ma proprio bene, mi hai messo voglia adesso, quel risotto è irreristibile....Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al ristorante ancora meglio sì sono d'accordo, quelli che si conoscono proprio bene, da noi ce ne sono un paio in cui mangi funghi solo se persone di loro fiducia che vanno a raccoglierli, ne trovano, pensa! Baci Chiara

      Elimina
  18. Ora è la stagione dei funghi, non so quanti ce sono quest' anno ma ci sono, vuoi mettere il profumo dei funghi italiani non sono nemmeno paragonabili a quelli d'est è il sottobosco che fa la differenza

    RispondiElimina
  19. Sia mio marito che mio figlio adorano i funghi e, durante la stagione, li cucino spesso.
    Ottimo e gustoso il tuo risotto :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. Buoni adoro i funghi !!!
    Ho trovato il tuo blog grazie all'iniziativa (della cuochetta e il piccolo chef)
    Complimenti hai un bellissimo blog :-)

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...