Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
mercoledì 18 settembre 2013

Qui in Piemonte le paste di meliga sono un must.
Ogni pasticceria, ogni panificio, ogni festa del paese, ogni sagra ospita un banchetto dedicato a queste paste (qui si chiamano così). Infatti è usuale vedere la gente passeggiare con un sacchetto in mano contenente le "nostre" paste e le fauci in movimento :-)

E, come tradizione vuole, ognuno ha la sua ricetta: chi mette più burro, chi più farina di mais, chi meno, ecc. ecc. 

Questa è la mia.

Cotte nel forno a legna, superfluo dirlo, sono così buone da leccarsi non i baffi, ma da orecchio ad orecchio, peccato che questa sia una reminiscenza di quando ero piccola (un bel po' di tempo fa), ormai i forni a legna nei panifici sono solo un ricordo. Che peccato!


Cosa serve:

245 g. farina 00
125 g. farina di mais fioretto
125 g. di burro
140 g. di zucchero
2 uova intere
poco latte
1 cucchiaino di lievito in polvere
1 pizzico di sale

Mettere nel robot da cucina le farine, il lievito ed il pizzico di sale con il burro
freddo da frigo a pezzetti. Azionare pochi minuti.
Aggiungere lo zucchero, far girare la lama pochi secondi.
Aggiungere le uova precedentemente sbattute e, se il composto fosse duro,
poco latte. Dipende dalla grandezza delle uova.
Deve rimanere un composto abbastanza sodo ma malleabile sufficientemente da poter
utilizzare nella siringa per dolci, o una sac-poche grande (io ho utilizzato
quest'ultima).

Non occorre mettere in frigo.
Utilizzare subito la pasta riempiendo la sac-a-poche e utilizzando la punta a stella grande.
Foderare la placca con carta forno e formare degli anelli piuttosto spessi e grandi.
Lasciare un po' di spazio tra loro.


Cuocere in forno già caldo a 170° per circa 20/25 minuti. Fino a quando le paste saranno dorate.












28 commenti:

  1. maledetta chiavetta;)
    mi piace l'impasto con la farina di mais ho provato a farli una volta e sono davvero buoni!!! i tuoi sono anche una bellezza!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Meno male che ce l'hai fatta. Sono straordinari i tuoi biscottini, complimenti.a

    RispondiElimina
  3. davvero belli e sono sicura che sono anche buonissimi,l'occhio non sbaglia :))

    RispondiElimina
  4. son piemontese....come non sapere di cosa parli??? però non mi sono mai cimentata:-)

    RispondiElimina
  5. Senti, o sei stata bravissima te o sono deficente io. Credo la seconda: io ho voluto farle tante volte ma non mi escono dalla bocchetta!!!! ma perchè??:-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannò Monique, non dire cose brutte... è probabile che: 1) o l'impasto è troppo duro 2) o usi una bocchetta troppo piccola :-) sù riprovaci!

      Elimina
  6. Ti sono venute una meraviglia, ne vorrei assaggiare una!!

    RispondiElimina
  7. Saranno deliziosi, si scioglieranno in bocca!
    Complimenti

    RispondiElimina
  8. Ciao Batù, grazie per questa buonissima ricetta della tradizione! :-)
    A presto!

    RispondiElimina
  9. Meravigliose!!! Non vedo l'ora di provarle!!! Un bacione

    RispondiElimina
  10. Mai provate, devono essere buone, che voglia di intingerle nella mia tisana...

    RispondiElimina
  11. Da noi si chiamano meini e non hanno il buco, non so se la ricetta è proprio uguale perché non li ho mai fatti, ma credo che si somiglino molto, mi faccio dare la ricetta da un'amica che li fa benissimo e ti saprò dire.
    Io non ti abbandono, stai tranquilla
    Un bacione

    RispondiElimina
  12. No!!!
    Non ti arrabbiare ma godiamo di queste meraviglie!!!!!! Batù capisco lo sconforto ma vedrai che troverai presto una soluzione...anche a rubare la linea a qualcuno ahahahahah
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh.. Renatina è davvero frustante. Solo per riuscire a rispondere qui ad un commento mi ci vuole mezz'ora renditi conto. Certo che ho provato a fare come dici tu ma vedi qui sono in mezzo ai lupi mica è facile...... ho tentato ma... niente da fare :-(

      Elimina
  13. Le cose semplici spesso sono anche le più buone. So che è una frase banalissima e detta milioni di volte, spesso a sproposito, ma sarà un caso che le cose di cui vado più ghiotta sono delle preparazioni di una semplicità disarmante?

    RispondiElimina
  14. wow ...Batu' che fior di biscotti.......prendo nota, inoltre e' una specialita' regionale e mi piace ancora di piu0, bravissima e grazie per questa chicca ...baci

    RispondiElimina
  15. non le conoscevo ma come tutti i biscotti della tradizione saranno fantastici!

    RispondiElimina
  16. non conoscevo questa ricetta ma hanno un aspetto delizioso, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. Gnam gnam!!! Ne hai avanzate?? Se sì passo a trovarti :-p che bontà!!!

    RispondiElimina
  18. Non li abbiamo mai assagiati questi biscottini, Batù, ma ci ispirano un sacco, soprattutto per via della farina di mais. Mi segno tutti gli ingredienti.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  19. ma che meraviglia.. sai che mi proprio ieri ho guardato per avere tutto l'occorrente per farle??

    RispondiElimina
  20. Ho visto questi biscotti in molti blog, quindi presumo che siano veramente buoni...da provare prima o poi :)

    RispondiElimina
  21. hanno un aspetto delizioso, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  22. sono passato per farti gli auguri di Natale a presto

    RispondiElimina
  23. Complimenti per i tuoi meravigliosi biscotti. Combinazione, ho visto che hai partecipato con questa ricetta dopo aver lasciato anche io il link di partecipazione con i biscotti di meliga . Speriamo che siano graditi !!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e allora.... evviva le paste di meliga caro Andrea :-)

      Elimina
  24. Grazie di aver partecipato...in bocca al lupo!

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...