Lettori fissi

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine
Powered by Calendar Labs

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Al Km 0! la pagina fb

Al Km 0! la pagina fb
La nostra rubrica di ricette del territorio. Clicca sull'immagine

Il Granaio! La pagina fb

Il Granaio! La pagina fb
La nostra rubrica di lievitati clicca sull'immagine

Condividi

Commenti Recenti

Post Casuali

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Privacy policy cookie GDPR 679/2016

Privacy policy cookie GDPR 679/2016
clicca sul barattolo

Welcome!

Welcome!
lunedì 8 gennaio 2018
Oggi per la rubrica Light & Tasty prepariamo ricette utilizzando prodotti del periodo natalizio che abbiamo ancora in casa da smaltire, parliamo di frutta secca.
Ma quanto è buona?!  E' di quelle cose che credo piaccia a tutti e per di più fa anche bee, cosa volere di più? Io, nella fattispecie, ho preparato un piatto velocissimo (dopo i bagordi delle feste si ha tanta voglia di rapidità e leggerezza e poca di passare ore ai fornelli, di nuovo...) ossia una  pasta buonissima che si distingue per via della composizione che risulta essere un alimento bilanciato e completo.
Una fonte di proteine vegetali dei ceci non decorticati con la farina integrale di farro che conferisce al piatto notevoli proprietà nutritive. Quindi pochi carboidrati, tante fibre e proteine. L'ideale dunque da condire con un buon sugo vegetale di pomodoro arricchito con frutta secca e semi oleosi e....buon appetito! Ho utilizzato un pesto ai pistacchi di qualità eccellente abbinandolo a pochi altri ingredienti che esalteranno ancora di più il sapore di questa pasta.
I pistacchi sono ricchi di vitamine e sali minerali, aiutano ad abbassare il colesterolo;  i pinoli sono ricchi di proteine e fibre, zinco, vitamina B2 e potassio; i datteri , per quanto non siano ipocalorici per via dell'alto tasso zuccherino, di contro contengono una fonte importante di sali minerali e fosforo, sono ricchi di ferro utili per chi soffre di anemia e sono privi di grassi; quindi è sufficiente non abusarne e dosarne l'assunzione per ottenere tutto il "buono" da questo ottimo frutto, questo vale per tutta la frutta secca. A proposito di datteri.. non sono tutti uguali, provengono da paesi diversi e possono essere trattati chimicamente in modo differente, se acquistati quelli naturali, certo costano di più (alcuni decisamente di più.. ma leggendo le etichette si capisce anche il motivo, spesso aggiungono zuccheri e conservanti che da noi sarebbero vietati, ma visto che naturalmente provengono dall'estero li commercializzano senza problemi) ma, se si sceglie con accortezza un prodotto al naturale si potrà beneficiare delle ottime proprietà di questo frutto. Io mi sono trovata bene con il prodotto che si vede in foto della marca life (no marketing.. riporto solo ciò che uso e mi piace)

Cosa serve per DUE persone:

160 g. codini integrali di farro e ceci bio
sale grosso q.b. (per cuocere la pasta)
sugo semplice di pomodoro preparato precedentemente q.b.
6 cucchiaini pesto di pistacchi Aroma Sicilia
il gheriglio di 3 noci tritate
la polpa di 2 datteri denocciolati naturali tunisini
pinoli q.b.
semi di girasole (o altro tipo) q.b.


Per prima cosa preparare un sugo di pomodoro classico. Quando è pronto frullarlo con la polpa del dattero, tenere da parte. Tritare le noci ed aggiungerle al pesto di pistacchi.





Cuocere la pasta seguendo i tempi indicati sulla confezione.
Condire con il sugo di pomodoro e datteri, unire le noci tritate finemente, il pesto di pistacchi e cospargere poi con i pinoli fatti precedentemente scaldare qualche minuto in un padellino antiaderente e i semi.



Seguiteci anche su facebook!

... ed ecco le mie colleghe cosa propongono
Daniela biscotti con frutta secca
Elena ciambella morbida alle noci
Eva coscia ripiena di noci
Maria Grazia indivia belga con arancia e noci
Milena pollo all'orientale con anacardi

16 commenti:

  1. Ma che buoni 'sti codini! Che poi sono pure belli ;) Bacioni a presto

    RispondiElimina
  2. Mi chiedevo cosa fossero i codini integrali....poi ho capito.ottimo primo brava

    RispondiElimina
  3. Un concentrato di bontà e sapori. Mi piace molto la tua proposta, bravissima. Buon anno e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti piace davvero? Non salevo nemmeno se postarla.. per la semplicità con cui si prepara, ma è molto buona (a chi piace il genere naturalmente) 😉

      Elimina
  4. Accipicchia non ho il pesto di pistacchi altrimenti l'avrei provata subito :)
    Mi piace tantissimo questa pasta che hai proposto.
    Bravissima. Buona settimana.

    RispondiElimina
  5. ed io che mi chiedevo cosa fossero i codini! ma che bella ricetta, interessante sfiziosa e pure veloce! da farti un monumento!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😂😅 grazie! (Beh io li ho sempre chiamati cavatappi questo formato di pasta, ma questa marca li chiama codini ... per questo ho fotografato la scatola 😉)

      Elimina
  6. Wow! Un tripudio di sapori!!! Complimenti!

    RispondiElimina
  7. Ciao Simona,
    Buon a2018!
    Che buffo nome "codini" ah ah ah ha haa..... io li conoscevo come "cellentani", o fusilli ricci (quelli della Barilla).
    Peccato quando si disdicono queste cose, ma se non c'è abbastanza gente non c'è altro da fare.
    Un abbraccio,
    Sara

    RispondiElimina
  8. Davvero un'idea particolare ed originale. A parte il pesto di noci non uso mai la frutta secca per condire la pasta

    RispondiElimina
  9. Ma che bontà con pesto di pistacchio !

    RispondiElimina
  10. E' speciale questo piatto di pasta e l'idea di condirla con frutta secca mi intriga proprio tanto. Un bacio

    RispondiElimina
  11. Non il solito piatto di pasta, materie prime scelte con cura, è davvero speciale!

    RispondiElimina
  12. Salsa e pesto insieme non li ho mai provati, ma a giudicare dall'aspetto di questi codini, dev'essere un mix squisito;)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio, semifreddi, gelati

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...