Antipasto di melanzane e peperoni all'aceto balsamico (da conservare)

Per questa ricetta, come per quasi tutte le mie conserve, ho usato prodotti dell'orto appena raccolti :-)

Cosa serve:

1,200 Kg. melanzane violette striate o quelle che piacciono (peso lordo)
1,200 Kg. peperoni gialli e rossi carnosi (Io qualità di Carmagnola) (peso lordo)
sale q.b.
aceto balsamico q.b. (circa 80-90 ml.)
olio d'oliva o extravergine (a piacere) q.b.(circa 1/2 lt.) io uso quello evo
n. 2 spicchi d'aglio
qualche rametto di timo 
2-3 rametti di rosmarino

Per questa ricetta occorre cercare melanzane non grandi e il più possibile dritte in modo da ottenere fette simili per dimensione. (il diametro dovrebbe essere all'incirca come quello del vasetto che si andrà ad utilizzare - è solo una questione estetica, se poi le fette sono più grandi o piccole del diametro del vasetto la preparazione è buona lo stesso!)

Lavare e togliere le estremità alle melanzane. Sbucciarle e tagliarle sottili metterle, a strati, in un grande scolapasta e salare generosamente ogni strato. Mettere un piatto sopra in modo da schiacciarle, inclinare un pochino lo scolapasta nel lavandino della cucina (o in una bacinellina) e lasciare che l'acqua amara delle melanzane scorri via. Lasciarle 5-6 ore o anche tutta la notte.
Passato il tempo, prendere le fette di melanzana, strizzarle bene, asciugarle poi, tamponando, con parecchia carta da cucina.
Poi disporre le fette di melanzana, allineandole, su un canovaccio da cucina pulito ed asciutto e lasciare asciugare tutta una notte (dopo qualche ora, se possibile, cambiare il canovaccio)

Facendo un passo indietro: nel frattempo che le melanzane sono sotto sale, lavare i peperoni, asciugarli, metterli in una teglia rivestita da carta forno, salarli ed infornarli a 150° per circa due ore.


Poi metterli, ancora caldi, in un sacchetto di carta (benissimo quello del pane) e lasciarli intiepidire. Questa operazione servirà per spellarli meglio.

Poi eliminare pelle, filamenti e semi, quindi ricavare falde quadrate o rettangolari.
Il giorno successivo:
Prendere vasetti lavati ed asciugati perfettamente e sterilizzarli mettendoli in forno spento a 100°, quando la temperatura sarà raggiunta, lasciarli 10 minuti e poi spegnere il forno. Lasciarli ancora dieci minuti. (per saperne di più sui metodi di conservazione puoi leggere il mio post dedicato alle conserve cliccando qui

Trascorsi i dieci minuti,  si possono usare.

Intanto tritare grossolanamente gli aromi (puliti dal rametto centrale) con l'aglio



Nei vasetti quindi, alternare fette di melanzane, il trito aromatico, una spruzzata di aceto balsamico (in ogni strato di verdure), pezzettoni di peperone, un filo d'olio. Continuare a fare gli strati fino ad 1 cm. dal bordo, colmare ora con l'olio. Con una pinza da cucina o un coltello a punta tonda, schiacciare molto delicatamente le verdure nell'olio in modo da eliminare ogni bolla d'aria.



Coprire i vasetti con pellicola e lasciare riposare una notte (o comunque 10-12 ore) 
Poi rabboccare l'olio se necessario (le verdure ne assorbiranno), chiudere con capsule nuove e fare sterilizzare 20-25 minuti da quando l'acqua bolle.


Fare raffreddare nell'acqua del pentolone, controllare che le capsule siano tutte sottovuoto, etichettare e riporre in cantina o luogo fresco. 
Aspettare almeno un mese prima di consumare. Si conserva un'annetto. Una volta aperta la confezione, conservare in frigo e consumare in breve tempo.

Questa preparazione è una vera bontà e si può servire e gustare sia come antipasto che come contorno. E' anche bella da vedere così colorata a strati! :-) Infatti consiglio di servirla a tavola, a temperatura ambiente, direttamente nel vasetto!



Con queste dosi ho ottenuto n.2 vasetti da 1/2 kg. e n.2 vasetti da 250 g.






Simona

  1. Saranno passati più 10 anni che non facevo le melanzane sotto olio. La tua idea di metterle insieme ai peperoni è ancora più buona. Un antipasto super ! Claudia

    RispondiElimina
  2. e' un procedimento molto lungo, ma sono molto sfiziose!!!!Anche tu allora fai la formichina per l'inverno, accumuli i sapori e i colori dell'estate per l'inverno!!!Complimenti baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Che meravigliosa scorta per l'inverno, ti porti i colori e i sapori dell'estate per tutto l'anno!!!
    Baci

    RispondiElimina
  4. Queste si che sono delle signore conserve, super brava!!!!

    RispondiElimina
  5. Hai ragione è anche bella da vedere,con quei colori che si alternano...E poi che buone le melanzane violette,ogni volta che le vedo non posso fare a meno di comprarle!Bravissima cara,una conserva davvero deliziosa!Un bacione e benritrovata!

    RispondiElimina
  6. grazie per questa squisita ricetta appetitosa! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. WOW,ottimi e bellissimi da vedere. I colori sono eccezionali...
    Ottima idea per conservare le verdure da mangiare durante l'inverno!!!:)
    Buona giornata

    RispondiElimina
  8. una bella scorta per linverno, buone le melanzane striate le ho provate solo una volta

    RispondiElimina
  9. Le conserve sono una ricchezza per la dispensa invernale e una gioia per i commensali. Te la copio e da oggi ti seguo e ti ho inserita nel mio blogroll dei blog che mi piace leggere...così rimango sempre aggiornata!!! un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma tesoro.,. io ti seguo da un pezzo :-) nel blog roll devo controllare, forse non ci sei, ti aggiungo :-)

      Elimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!