Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
venerdì 28 luglio 2017
Oggi è l'ultima uscita per la nostra rubrica "al Km 0" per il mese di agosto si fa ferie e si riapriranno le danze l'8 settembre ore 10. Non mancate! 

Queste meravigliose melanzane sono state raccolte nel mio orto :-)



Cosa serve:

1,5 kg. di melanzane violette striate (o quelle che piacciono) non troppo grandi
2-3 spicchi d'aglio
peperoncino rosso a piacere (io ne ho messi 3)
basilico a piacere
aceto bianco q.b.
olio d'oliva o extravergine d'oliva (a piacere) q.b. circa 1/2 lt. (io uso quello evo delicato)
sale


Lavare e togliere le estremità alle melanzane. Sbucciarle e tagliarle spesse circa 1 cm. metterle, a strati, in un grande scolapasta e salare generosamente ogni strato. Mettere un piatto sopra in modo da schiacciarle, inclinare un pochino lo scolapasta nel lavandino della cucina (o in una bacinellina) e lasciare che l'acqua amara delle melanzane scorri via. Lasciarle 5-6 ore o tutta la notte.

Passato il tempo, prendere le fette di melanzana, strizzarle bene, asciugarle poi con carta da cucina e tagliare ogni fetta a listarelle regolari. Mettere gli straccetti di melanzana in una ciotola e condire con generose spruzzate di aceto bianco. Lasciare insaporire alcune ore (10-12) in un recipiente meglio se di pirex coperto da pellicola alimentare. (conservare in frigorifero) Mescolare ogni tanto.


Scolare le melanzane nel colapasta e poi metterle in una ciotola di vetro e condire con: basilico spezzettato con le mani, lamelle di aglio, pezzettini di peperoncino rosso.


Riempire i vasetti puliti e sterilizzati intervallando cucchiaiate di melanzane condite e un filo d'olio.
Continuare fino ad arrivare ad 1 cm. dal bordo del vasetto e terminare colmandolo d'olio.


Con una pinza da cucina o un coltello a punta tonda, schiacciare molto delicatamente le verdure nell'olio in modo da eliminare ogni bolla d'aria.
Coprire con pellicola alimentare una notte o comunque alcune ore. Poi rabboccare l'olio se necessario (la melanzana ne assorbirà), chiudere con capsule nuove e fare sterilizzare 20-25 minuti da quando l'acqua bolle.
Fare raffreddare nell'acqua del pentolone, controllare che le capsule siano tutte sottovuoto, etichettare e riporre in cantina o luogo fresco. Aspettare almeno un mese prima di consumare. Si conserva un'annetto. Una volta aperta la confezione, conservare in frigo e consumare in breve tempo.


Con queste dosi ho ottenuto n.1 vasetto da 1/2 kg. e n.3 vasetti da 250 g.

Se replichi la ricetta così come l'ho preparata io, per piacere inserisci il link di provenienza al mio sito, grazie!

Per la rubrica "al Km 0" oggi dedichiamo le nostre ricette alle conserve di casa


Colazione ospite Cinzia pull apart bread con confettura

Seguiteci anche sulla nostra pagina facebook cliccando QUI

31 commenti:

  1. Cara Simona, non voglio parlare di mangiare!!! tanto non lo posso fare, causa una brutta infezione in bocca molto dolorosa, causata della mancanza di vitamina B12 a noi anziani può succedere, ora mi stanno facendo delle iniezioni per poterla recuperare, spero che presto possa nuovamente mangiare. Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caspita Tomaso... tanti auguri per una pronta guarigione :-)

      Elimina
  2. ...e saranno perfetti questo inverno quando le melanzane saranno tutte di serra e chissà da dove arriveranno!!! Complimenti e buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione cara Mila, me lo chiedo anche io sai?

      Elimina
  3. ricordo quando ero piccola era più o meno questo il periodo in cui si facevano le melanzane in barattolo per l'inverno a straccetti o fettine,buone vero,bravissima,hai un bell'orto,complimenti,buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. orto= tanta fatica però, ora basta .... :-)

      Elimina
  4. Purtroppo non amo le melanzane, ma mio marito ne va ghiotto e questi vasetti non durerebbero molto in casa mia :D
    Bacio.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti apro un vasetto di zucchine allora :-)

      Elimina
  5. Che bella scorta per l'inverno, meraviglioso il tuo orto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  6. Caspita Simona, che belle melanzane! Averne!!
    E poi questo sistema di conservazione lo trovo interessante: la cottura in pratica è rappresentata dalle marinature e dalla sterilizzazione in vaso, quindi immagino che saranno fragrantissime :-)
    Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esattamente Cinzia, proprio così! :-) grazie per l'apprezzamento

      Elimina
  7. Hai un orto molto bello, grazie di aver condiviso questa ricetta. Baci e buon weekend

    RispondiElimina
  8. Che bello il tuo orto.. complimenti!!!!! Io adoro le melanzane sott'olio!! :-* e buon w.e.

    RispondiElimina
  9. Sai per quelle volte che le ho fatte non ho mai sterilizzato i baratoli dopo, ma rimanevano buone anche dopo un anno. Facevo lo stesso procedimento dei peperoncini tondi ripieni, che anche questi mi sono rimasti sempre croccanti e buoni oltre l'annetto, se per miracolo rimaneva qualche baratolo, sopratutto mettevo da parte qualcuno per regalare a una mia amica che li piaceva molto. Sicuramente c'è più sicurezza nella sterilizzazione e come aspetto i tuoi baratoli sanno di tanto buono. Sei come la formichina, bravissima !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho talmente timore del botulino che preferisco pastorizzare anche le conserve sott'olio, ti garantisco che non cuociono ulteriormente le verdure e rimangono intatti anche i sapori 😘

      Elimina
    2. Fai bene, meglio essere prevenire che curare e poi, se la
      cottura non influisce con la croccantezza, meglio ancora ! !

      Elimina
  10. O che bell'orto! Magari avercelo! So che porta tanta fatica e lavoro, ma almeno uno mangia davvero a Km 0 :)
    Buone le melanzane conservate in questo modo.
    Un bacio e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma con quest'anno chiudo con l'orto, o almeno, lo metto in stand-bye. Ho imparato che mai dire mai

      Elimina
  11. Caspiterina che bell'orticello...sei brava anche in quello? Troppo invitanti le tue melanzane...sono i sott'olio che preferisco, un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Finalmente riesco a passare a leggere questa ricetta...non sai come vedrei bene questi straccetti sulle mie friselle :-P
    BUona domenica Simo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh anche io le vedrei bene! A proposito .... congratulazioni!

      Elimina
  13. Mamma mia quanto invidio, in senso buono ovviamente, il tuo orto con tutte le meraviglie che ti regala :) La natura è fantastica e vederla crescere sotto i propri occhi è ancora più bello e gratificante! Complimenti per queste conserve, ottime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti ha senso conservare frutta e verdura se propria o regalata comunque almeno biologica, ma conservare quella comprata al super mah non lo capisco sinceramente 😉

      Elimina
  14. Una delle mie conserve preferite, la tua deve essere strepitosa!
    Buon week end!

    RispondiElimina
  15. adoro le melanzane fatte così, quest'anno non le ho ancora fatte , vorrei trovare il tempo anche per queste....

    RispondiElimina
  16. Troppo buone, Simo, sai che adoro le melanzane e questa conserva è proprio nelle mie corde! bacioni e buone vacanze :)

    RispondiElimina
  17. Che invidia per l'orto e per le melanzane, ricetta super come sempre

    RispondiElimina
  18. Ciao Simona mi hai dato un'ottima idea per cucinare le melanzane, le ho preparate anch'io. Grazie https://ristorantedainonni.blogspot.com/2017/08/straccetti-di-melanzane-al-peperoncino.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow Dani come sono felice!!! Vengo a vedere 😃

      Elimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...