Lettori fissi

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine
Powered by Calendar Labs

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Al Km 0! la pagina fb

Al Km 0! la pagina fb
La nostra rubrica di ricette del territorio. Clicca sull'immagine

Il Granaio! La pagina fb

Il Granaio! La pagina fb
La nostra rubrica di lievitati clicca sull'immagine

Condividi

Commenti Recenti

Post Casuali

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Privacy policy cookie GDPR 679/2016

Privacy policy cookie GDPR 679/2016
clicca sul barattolo

Welcome!

Welcome!
giovedì 20 dicembre 2018

Oggi noi della rubrica al Km 0  prepariamo piatti per la tavola del Natale! 🎄 
Io ho voluto omaggiare la terra che da alcuni anni ospita mio figlio, la Svizzera tedesca, preparando biscotti natalizi a forma di stellina, attenzione... non sono di difficile esecuzione, ma le insidie sono nella cottura, sia del pasticcino che della glassa e nello spessore. Ho letto, mi dispiace dirlo, un bel po' di fesserie in merito che spiegherò bene nel procedimento con tanto di "prove - provate" per dimostrare ciò che sostengo, (sacrificando una piccola parte d'infornata per chi si chiama S. Tommaso :-)) sperando che vi sia utile se desiderate cimentarvi a sfornare queste delizie.

La ricetta, siccome un po' di dolci e cucina me ne intendo ... (modestia a parte) e leggendo su vari blog e siti mi sembrava fossero a (mio) buonsenso sbagliate, inoltre volevo quella reale e non recuperata in rete magari copiata ed incollata ovunque,  l'ho chiesta ed avuta da un'amica di mio figlio - grazie Enrica - che vive anche lei in Svizzera e che ha frequentato corsi di pasticceria locale, per cui ho potuto confrontarla con ciò che avevo precedentemente subodorato e infatti ...  
vorrei aggiungere che questi biscotti non sono di origine tedesca, non sono di origine altotesina, non sono di origine austriaca (si legge di tutto..) ma elvetica (Svizzera tedesca/a nord del Paese), appunto. 


Cosa serve:

120 g. albumi a t.ambiente (circa 4)
1 pizzico sale
2 gocce di succo di limone
335 g. zucchero a velo
2 cucchiaini cannella in polvere
465 g. farina di mandorle
1/2 cucchiaio kirsch (io non l'avevo a disposizione per cui ho usato un profumato porto bianco)
1 cucchiaino miele acacia


Preparare la meringa montando gli albumi con il pizzico di sale, le 2 gocce di limone e metà del peso dello zucchero a velo, quando inizia a gonfiare bene, unire l'altra parte di zucchero a velo.


Deve risultare una massa gonfissima, soda e lucida. Tenerne da parte un terzo (quindi 140 g.) per glassare. (mettere il composto in una ciotola coperta da pellicola in frigo).
Preparare le stelline: mescolare la farina di mandorle con il miele, la cannella ed il liquore, incorporare la meringa mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per non fare smontare il composto.
Spolverizzare con poco zucchero a velo un foglio di carta da forno, appoggiare il panetto dell'impasto, coprirlo con un altro foglio di carta da forno e stendere il composto alto 1 cm. usando un mattarello.



Coppare con un tagliabiscotti di media grandezza a forma di stella e mettere i dolcetti sulla placca rivestita con carta da forno.
Impastare velocemente i ritagli dell'impasto e procedere come prima fino ad esaurimento della pasta.
Prendere ora la glassa e con MOLTA pazienza e precisione coprire perfettamente le stelline.
Prelevare poca glassa con la punta di un cucchiaino, adagiarla al centro di ogni stellina, poi con l'aiuto di uno stuzzicadenti, allargare la glassa fino alle punte della stellina coprendo così tutta la superficie, cercando di formare uno strato omogeneo di glassa.
Fare RIPOSARE almeno 6 ore o, meglio, tutta una notte a temperatura ambiente lasciandole scoperte, in modo tale da asciugare sia la glassa che i dolcetti di mandorla.




Preriscaldare il forno statico a 90°
Infornare per 8 (OTTO) minuti e togliere immediatamente dal forno.
Fare asciugare ulteriormente le zimtsterne per almeno 12 ore prima di confezionarle e poterle appoggiare l'una sull'altra senza che si attacchino.


NON BISOGNA CUOCERLE A 150° per 15 minuti o addirittura a 250° come scritto in tantissime ricette tutte uguali ed identiche perchè non di tratta di frolla alla mandola ma E' pasta di mandorle! e  diventerà gomma da masticare/bostik! le mandorle tireranno fuori il loro olio rendendole unte e la glassa (che è meringa) si brucia!!! E NON vanno glassate dopo la cottura, ma prima di metterle in forno, la meringa deve essere cotta, friabile, sottile come un foglio di carta.

Guardate la foto che allego qui sotto... fate il paragone: la differenza tra zimtsterne cotte correttamente e quelle sbagliate. Peccato non potervi fare assaggiare la consistenza ed il sapore dei due pasticcini...


se sono biscotti di frolla successivamente glassati non sono zimtsterne, sono stelline glassate! Chiamiamo le cose col proprio nome per piacere :-)... se vedete invece immagini di zimtsterne perfette, ma nel procedimento leggete che sono state cotte in forno rovente o altre incongruenze sappiate che non sono realistiche e probabilmente sono state acquistate... (queste cose si vedono ogni giorno e fanno arrabbiare chi invece le cose le fa sul serio) oppure di fatto si tratta di una frolla (forse) alle mandorle, una glassa all'acqua, ovvero acqua e zucchero a velo e non zimtsterne ovvero pasticcini alla mandorla e glassa di albume e zucchero (cioè meringa), molto ma molto più semplici da fare e cuocere.  Quindi... occhio al falso :-)) 



                     ...ed ecco le vere zimtsterne da offrire agli ospiti e regalare ai nostri cari...

Seguiteci anche sulla nostra pagina facebook cliccando QUI
_________________________________________________________________________________

...ed ecco il mio albero di Natale... AUGURI!


25 commenti:

  1. Ti adoro Simo !!!! Tu hai il coraggio di denunciare che è pieno di blog cialtroni che ingannano chi li legge. E poi che splendide foto hai fatto per spiegare questi biscottini speciali. Tanti complimenti e un super abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😄 Lisa quanto tvb!!! In realtà ho un caratteraccio, non sopporto chi prende per i fondelli e quindi non riesco a mordermi la lingua. Qualcuno il lavoro “sporco” deve pur farlo ... 😅😂 ti abbraccio forte, grazie di cuore 🥰

      Elimina
    2. Quanto a caratteraccio, sei in ottima compagnia !!!!!!! Tantissimi auguri cara Sima, un grande abbraccio <3

      Elimina
  2. Cara Simona, questo buon Natale è sicuramente buono con tanti biscotti.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Complimenti SImona veramente una'ottima ricetta da regalare a chi si ama e che apprezza aggiungo io. Ciao cara e Buon Natale anche a te se non ci risentiamo.

    RispondiElimina
  4. Ottimo come tutte le cose che fai. Buona Natale mia cara Felice Anno Nuovo a te e Famiglia un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Simo, ma sono carinissime queste stelline!!!! Non le conoscevo e non vedo l'ora di provarle!!! Grazie per la ricetta e per la spiegazione (come sempre) precisa. Un abbraccione

    RispondiElimina
  6. Questi biscotti devono essere deliziosi..peccato non poter fare anche l'assaggio :-P Il tuo alberello è uno spettacolo! Grazie Simo x averci fatto entrare in casa tua ^_^

    RispondiElimina
  7. Un post interessante e molto utile. Grazie per aver spiegato tutto per bene.
    Io non conosco questi biscotti, ma mi hai fatto venire la voglia di assaggiarli ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. Deliziose, Battuffolose i tuoi dolcetti a forma di Stelle... ti ringrazio per averle proposte e condivise, le trovo adorabili!!
    Peccato non poterle assaggiare.. ma chissà.. potrei anche provarle!! Un grande grande Augurio di Buone Feste colme di Amore e Felicità!! Bacio

    RispondiElimina
  9. Wow!!! Che biscotti particolari!! Non li conoscevo,grazie per aver condiviso con noi questa ricetta!
    Tanti auguri di buone feste, che siano motivo di pace, amore e serenità!
    Elisa ^_^

    https://ideedililli.blogspot.com/

    RispondiElimina
  10. Sempre bella grintosa ...... grazie per le precisazioni e la chiara condivisione per queste deliziose stelline!!!
    Tantissimi auguri per uno splendido Natale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha beh almeno apparentemente 😁🤗 buon natale a te cara Laura!

      Elimina
  11. Ma che belle stelline, Simo, e hai ragione ad arrabbiarti, a volte quando provo a rifare una ricetta dai blog vengono fuori delle cose orribili (anche dai giornali e dai libri però). Spero di sentirti, bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, anche dai giornali e libri, infatti mi domando chi caspita è che scrive veramente le ricette...
      ci sentiamo sicuramente :-))) baci - bacioni

      Elimina
  12. Rubo un momento a questa frenetica giornata per passare da te dolce amica virtuale e lasciarti i miei più affettuosi auguri per un sereno Natale colmo di gioia e di tanto buon cibo!
    Buon Natale a te e famiglia!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara, Carissima Alice, scusa se ti rispondo solo adesso: grazie mille e buone feste a te! Bacioni

      Elimina
  13. buonissimi!! sono sempre tra i miei preferiti.
    Tantissimi auguri di buon natale!

    RispondiElimina
  14. che ridere, cazzieresti pure babbo natale!
    Io le ho fatte un paio di volte, cotte a 150° con ricetta tradizionale teteska. In effetti però la consistenza non era cedevole ma un po' appiccicosa...non si finisce mai di imparare!
    buone feste, il cat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😂🤣😅 sei tu che hai fatto ridere me.. cazzieresti anche Babbo Natale non me li aveva mai detto nessuno 😂... però è vero ... 😇
      Buon fanalino di coda delle feste natalizie a te caro Alberto 😘

      Elimina
  15. Tanti cari auguri di Buone feste, terremo custodita la ricetta per il prossimo natale, grazie

    RispondiElimina
  16. Finalmente riesco a passare, e trovo questi favolosi biscotti Simona..grazie per la condivisione!
    Approfitto per farti i miei migliori auguri per un sereno e dolcissimo anno nuovo!

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio, semifreddi, gelati

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...