Cavolo viola stufato all'aceto di lamponi

....bah... l'ho comprato (il cavolo cappuccio viola) perchè ero stufa di vedere ricette nei blog e sulle riviste, e leggere quant'è buono! L'ho comprato perchè incuriosita dal venditore del mercato dei coltivatori diretti (l'ha messo nell'orto, aveva le cassette piene.. doveva ben farlo "fuori"), dico la verità.. secondo me non è vero che è delicato.. non ha proprio sapore! Va bene a chi detesta il genere normale di broccoli, cavoli e cavolfiori, va bene per chi cerca di fare "scena" cromatica nelle foto, ma il gusto.. bah!

Visto che continuavo ad aggiungere sale e brodo vegetale (e continuava ad essere insipido e ad essere croccante, per non dire crudo..) alla fine ho dato una spruzzata di aceto di lamponi, ma solo perchè ce l'avevo in dispensa, e un po' di gusto gliel'ho dato.

Mio figlio mi fa: due ore di gas, il lavandino, coltello, tagliere viola per "sta roba" ? Ma non potevi fare dei normalissimi e buonissimi crauti? ... ... ... ha ragione. Pensate di salvare la cucina dall'odorino perchè "delicato"? No. Puzza uguale.

MA: se come detto se siete tra quelli che amano il pesce che non sa di pesce, il latte che non sa di latte, il liquore che non sa di amaro, e il cavolo che non sa (appunto) di un cavolo...questa ricetta fa per voi.

Cosa serve:

1 cavolo cappuccio viola
sale e pepe q.b.
brodo vegetale q.b.
1 scalogno
1 spicchio di aglio in camicia
olio evo q.b.
aceto q.b. (io di lamponi, ma va bene di mele o di vino bianco)

Lavare, eliminare la costa dura centrale e tagliare (con un coltello ben affilato perchè è piuttosto duro) a listarelle il cavolo. Lavarle e asciugarle nella centrifuga dell'insalata o semplicemente con carta da cucina.

In una capiente pentola fare prendere sapore ad un filo d'olio facendo dorare uno spicchio d'aglio, poi eliminarlo, aggiungere uno scalogno a fettine ed il cavolo.

Mescolare, unire sale e pepe, brodo fino a coprire il vegetale, mettere il coperchio e dimenticarsene perchè ci impiegherà una vita a diventare morbido (certo se piace croccante... fate voi) cosa furba sarebbe metterlo in pentola a pressione, io ci ho pensato dopo, ovviamente.

Alla fine, sfumare con un goccio di aceto, alzare la fiamma per farlo evaporare, mescolare ancora un attimo e servire.
Noi non faremo il bis. Ma si sa, i gusti sono gusti :-)



Simona

  1. Ah ah!!! Mi sembra di leggere fra le righe che non ti sia proprio piaciuto...io lo uso poco devo dire..in testa ai miei desideri c'è il cavolfiore...i cappucci non sono fra i miei preferiti...ma se non si prova...
    Un abbraccione!!!

    RispondiElimina
  2. E' tanto che non compro il cavolo viola e non ricordo se lo fatto cuocere. Di solito quando lo compravo faceva l'insalata, tagliandolo a striscioline molto fine. Dal tuo racconto magari mi è passata la voglia di comprarlo, tanto c'è quello bianco che si cucina molto bene ed è lo stesso salutare, anche se puzza. Immagino alla fine il tuo bello acetato come piace a mia figlia più grande. La lezione l'hai avuta, ormai niente cavolo viola, passa a quello bianco, almeno non sporca tutto. Un abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia cara appunto..sono d'accordo quello normale è buonissimo :-)

      Elimina
  3. Sono ghiottissima di questo cavolo, lo cucino spesso... stufato con l'aceto di lamponi mi manca, annoto per la prossima, grazie!!!!

    RispondiElimina
  4. Buonasera,incuriosita dal tuo titolo ho letto.A me piacciono molto verze,broccoli ,ma il cavolo viola a dirti il vero non l'ho mai acquistato.Per non avere odore li cucino a vapore in pentola a pressione.I cavoli li metto sulla pasta,nel risotto,in insalata ecc.A casa mia tutti li amiamo.Buonanotte Simo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima anche io amo il cavolfiore e la verza (vera) ehehhe notte Olgica

      Elimina
  5. Divertentissimo il tuo racconto Simona... eh eh
    Addio cavolo! ;)

    RispondiElimina
  6. Non l'ho mai provato e dopo la tua esperienza credo proprio che non entrerà mai nella mia cucina..

    RispondiElimina
  7. Ottimo fin'ora l'ho sempre mangiato crudo insalata tagliato sottile ora lo proverò cotto. Buona giornata.

    RispondiElimina
  8. ah no meglio non mangiarlo allora :)) grazie per l'avviso! buona settimana, ciao Andrea

    RispondiElimina
  9. mi hai fatto morire dal ridere, bella e sincera, io non l'ho uso per nulla il cavolo viola, va bene solo per le foto, i crauti mi piacciono ma confesso che gli prendo già pronti oppure li vado a mangiare in un agriturismo dove li preparano loro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh! dalle tue parti ci credo! qui aprono le scatole dei crauti in salamoia (che comunque non sono male..) ma trovarli buoni e freschi non è facile, io li faccio spesso ma sai che forse non li ho mai postati? ... mmmm devo controllare
      quelli viola... mangi mangi e non ti riempi la pancia e manco hai il piacere del gusto, in compenso ti gonfi come una mongolfiera.

      Elimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!