Seppie, piselli e patate in umido

Un secondo piatto veramente semplicissimo da preparare ma leggero e gustoso.
Le seppie io, per questo genere di preparazioni, le preferisco grandi e polpose, meglio se con l'inchiostro (le faccio pulire dal pescivendolo e, con la sacca, si possono preparare ottimi risotti o tagliolini).

Cosa serve:

1 kg. di seppie grandi (quindi saranno 2 o 3)
4 patate medie
300 g. di piselli freschi o surgelati 
un ciuffo di basilico
una spolverata di prezzemolo e cerfoglio tritati (se non si ha il cerfoglio, usare solo il prezzemolo)
1 spicchio di aglio
1 cipolla bianca
pelati q.b. (150 g. circa)
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
1/2 bicchiere di vino bianco secco
peperoncino rosso a piacere

Lavare bene sotto acqua fredda corrente le seppie già pulite e tagliarle a listarelle grandi o tocchetti.
In un tegame (perfetto il coccio) far stufare, in poco olio evo, la cipolla, aggiungere l'aglio e la seppia, alzare la fiamma e, a fuoco vivace fare consumare l'acqua che rilascia il mollusco. Eliminare l'aglio.
Unire il vino e, sempre a fuoco alto, farlo evaporare tutto. Abbassare la fiamma, unire i pelati o conserva se fatta in casa), ma va benissimo anche la polpa a pezzettoni di pomodoro,  mettere il coperchio e fare cuocere a fiamma dolce per circa 20 minuti mescolando ogni tanto.

Aggiungere i piselli sgranati o ancora surgelati (io uso quelli miei dell'orto che conservo nel congelatore) e cuocere ancora 10 minuti. Trascorso questo tempo, unire le patate sbucciate, lavate e tagliate a tocchetti. Salare, pepare, unire un pochino (a piacere, facoltativo) di peperoncino fresco a pezzetti oppure un pochino di peperoncino macinato, un ciuffo di basilico, gli aromi tritati e fare cuocere ancora 10-15 minuti. Solitamente non occorre aggiungere altra acqua, ma se occorre, se la preparazione che deve rimanere brodosa, dovesse asciugarsi, aggiungerne un po'.

Per ultimo unire ancora un ciuffo di basilico e servire volendo con crostini di pane abbrustoliti.
Si può omettere la patata, in questo caso aumentare la quantità di piselli.



Simona

  1. CHE BEL PIATTO SAPORITO E COLORATO DI PESCE, MI PIACE L'ABBINAMENTO SEPPIE, PISELLI E PATATE!!!!BRAVA COME SEMPRE!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  2. Invoglia molto nel tuffare un pezzo di pane dentro ! Mi piace tantissimo il pesce, anche se i miei non lo mangiano tutti, e ogni tipo di frutti di mare. Questo è un ottimo piatto ! :) Claudia

    RispondiElimina
  3. un'ottimo piatto!Anch'io lo preparo nel tegame di coccio!

    RispondiElimina
  4. Questa è una ricetta che devo assolutamente replicare..alla sola idea ho l'acquolina in bocca..complimenti e felice serata <3

    RispondiElimina
  5. Un meraviglioso piatto della tradizione!!!

    RispondiElimina
  6. Che bella idea Simo!!
    Io in genere faccio solo seppie e piselli quindi assolutamente da provare!!
    Un caro abbraccio e buon inizio settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  7. Che buon piatto di pesce!
    Mi hai fatto ricordare che è una vita che non compro le seppie!
    Io solitamente uso le seppioline piccole e le faccio con le patate, quelle grosse invece le faccio ripiene.

    Baci
    Taty

    RispondiElimina
  8. mmmmm.....l'aggiunta di patate mi mancava..provero'di sicuro!
    baci

    RispondiElimina
  9. Certo che aggiungo un posto a tavola, ma tu prepara una schiscetta con questo buon secondo tanto per restare in tema di piselli ;) Bacioni

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!