Partecipate al nostro contest!

Partecipate al nostro contest!
Scade il 28-01-2018

Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
giovedì 26 maggio 2016
La primavera è la stagione più bella per potersi sbizzarrire in cucina. (e si può ancora accendere il forno senza stramazzare al suolo) Abbiamo varietà infinite di ortaggi e frutta.

Questo è un piatto davvero di stagione, goloso e colorato. In Piemonte è tradizione fare la pasta fresca all'uovo: tagliatelle, tagliolini, lasagne, gnocchi. Poi c'è la pasta ripiena ma aprirei un capitolo lunghissimo (e ne ho già parlato tante altre volte:-))
quindi ho fatto le tagliatelle, usato asparagi del mio territorio (di un paese vicinissimo al mio), piselli home made e, per omaggiare la terra in cui abita mio figlio, il prosciutto della foresta nera, per chi non lo conoscesse o non lo trovasse da acquistare, dico che può sostituirlo con lo speck, è simile ma  meno affumicato e più morbido, qui non so se si trova.. non credo.. io lo compro là e lo porto a casa sottovuoto) 

Cosa serve per le tagliatelle fresche:

300 g. farina 0 macinata a pietra (io farina comprata nel molino vicino casa mia - come sempre non ho sponsor, semplicemente parlo dei prodotti del mio territorio che uso e che mi piacciono)
un goccio di olio evo
3 uova medie

Farina di semola rimacinata di grano duro per spolverizzare

In una ciotola mescolare con la forchetta la farina, le uova e l'olio. Se la pasta fosse dura aggiungere un goccino di acqua, ma generalmente non serve.

Mescolare con la forchetta poi trasferire su una spianatoia o piano da lavoro ed impastare a mano bene finchè il composto diventa elastico e lucido. Formare una palla, spolverizzare con farina possibilmente di grano duro, coprire con una ciotola e lasciare riposare una mezz'ora.





Riprendere la pasta, infarinarla leggermente, stenderla con il mattarello.

Poi arrotolare da entrambe le parti fino a fare congiungere le matassine (guardare la foto), infarinare sempre ogni giro di pasta (così non si attacca), poi con una raschia o un coltello a lama liscia, tagliare la pasta spessa circa 1 cm. formando delle tagliatelle.

Se si preferisce, usare la macchinetta "nonna papera"

Spolverizzare con semola di grano duro e con le mani sollevare per aria le tagliatelle, formare dei mucchietti e farle asciugare (rigirandole spesso) su un canovaccio da cucina





Cosa serve per il condimento:

300 g. asparagi verdi freschi (per me del mio territorio, asparagi di Santena)
150 g. piselli freschi sgranati (per me del mio orto)
50 g. prosciutto crudo della foresta nera (o in alternativa speck non troppo stagionato)
olio evo q.b.
1 scalogno
sale e pepe q.b.

Cosa serve per la salsa mornay:

50 g. farina 00
50 g. burro
sale e noce moscata q.b.
1/2 l. di latte intero
80 ml. panna liquida
2 cucchiai di parmigiano
1 tuorlo d'uovo

Poi serve ancora:

parmigiano grattugiato q.b.

Per la salsa mornay:

fare una besciamella con 50 g. di farina, 50 g. di burro, una grattata di noce moscata e un pizzico di sale, 1/2 litro di latte intero: mettere in un tegamino il burro, sale e noce moscata, fare sciogliere. Unire, tutta in una volta la farina, mettere sul fuoco dolce e, sempre mescolando con una frusta, farla leggermente tostare, unire quindi il latte, poco alla volta, rimettere sul fuoco e, sempre mescolando per evitare al formazione di grumi, fare rassodare la besciamella, una volta rappresa, farla cuocere ancora qualche minuto per evitare il retrogusto di farina cruda.

Quando è pronta, unire 80 g. di panna liquida ed un tuorlo d'uovo precedentemente sbattuto in una ciotolina, mescolare bene il tutto ed infine, unire 2 cucchiai di parmigiano grattugiato; tenere da parte.


Sgranare i piselli, lavarli sotto acqua corrente e sbollentarli in acqua leggermente salata per 5 minuti, poi unire i gambi degli asparagi tagliati a tocchetti, lasciare cuocere 2-3 minuti, poi aggiungere le punte degli asparagi e lasciare ancora 2-3 minuti. Scolare gli ortaggi e passarli subito sotto un getto di acqua ben fredda. (o tuffarli in una ciotola con acqua e ghiaccio, servirà per fissare bene il colore verde brillante di queste verdure).








In una capiente padella antiaderente, fare stufare lo scalogno tagliato a fettine in un filo di olio evo. Unire i piselli, gli asparagi e il prosciutto della foresta nera (togliere il grasso se è troppo)  tagliato a listarelle.





Fare insaporire qualche minuto, regolare sale e pepe, saltare le verdure nella padella a fuoco allegro. Intanto preriscaldare il forno a 190°-200°.

Imburrare una pirofila che possa andare in forno e che sia bella da portare a tavola, fare bollire abbondante acqua salata e quando bolle, mettere a cuocere le tagliatelle. Fare cuocere un minuto.

Scolarle subito e passarle nella padella con le verdure ed il prosciutto crudo. 

Rimettere nella pentola (in cui si sono fatte cuocere le tagliatelle) la pasta fresca condita e saltata in padella. Unire la salsa mornay (se si è solidificata, riscaldarla un attimo), mescolare e travasare il tutto nella pirofila da forno, cospargere con abbondante parmigiano grattugiato e infornare per 20-30 minuti (o fino a quando farà una bella crosticina in superficie).



Sfornare, attendere qualche minuto e servire direttamente nella pirofila, nel coccio, o nelle cocotte individuali se optate per le monoporzioni. (in questo caso accorciare il tempo di gratinatura in forno)





22 commenti:

  1. Le tagliatelle fatte in casa sono buonissime.
    Mi piace il tuo gratin.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Adoro le tagliatelle fatte in casa soprattutto tirate a mano come hai fatto tu. Io spesso le preparo ma con la macchinetta. I piselli del tuo orto sono bellissimi i miei sono molto più piccoli. Complimenti per il piatto molto gustoso e appetitoso. Baci Fabiola

    RispondiElimina
  3. Una splendida ricetta :colorata, saporita e golosa; l'indeale per questo periodo....prendo nota, Ciao, grazio, un bacio!!!!

    RispondiElimina
  4. E' un vero spettacolo!!!! tagliatelle home made.. e quel condimento così gustoso! un bacione :-*

    RispondiElimina
  5. E' tanto che non faccio la pasta in casa, anche se mi piace molto ed è più buona, il tempo è sempre molto ristretto, ma ammiro chi la fa. Tu sei una di quelle che sembra un giocco da ragazzi quando prepari la pasta in casa. Sei molto brava e poi, il risultato finale si vede, lascia venire acquolina in bocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cara a farmi tutti questi complimenti.. un bacione grande e grazie!

      Elimina
  6. CHE PIATTO SUPER, ME LO STO GIA' MANGIANDO CON GLI OCCHI CARA, BRAVISSIMA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  7. I colori e i sapori degli ingredienti uniti all'inconfondibile bontà della pasta fresca: un trionfo primaverile mia cara Simo!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia di piatto con le tagliatelle fatte in casa, bravissima!
    Questo è un signor primo, il piatto della domenica che si mangia in famiglia e poi si ricorda con piacere.
    Bacioni da Gabry

    RispondiElimina
  9. Con tutti quei prodotti squisiti questo piatto non può che essere un vero capolavoro :-P

    RispondiElimina
  10. Non è molto che ho cenato Batù mia, ma credi anche solo gli ingredienti mi mettono di nuvo appetito, e di qui si deduce la mia golosità.
    tralascio gli asparagi ( sono allergica) ma metterò tutto...ho amici tedeschi( ho visuto là un po' di tempo e mi farò mandare la loro leccornia prosciuttifera)....che bontà...
    Quando vieni a trovarmi?
    Interessata eh... penserai, no..solo il piacere di conoscerti!
    Bacionissimi e dolce notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche perchè ho bisogno di ferie anche dai fornelli... andrei di focaccia pranzo e cena cara mia... insalate e pesce rigorosamente al ristorante e che cucini qualcun'altro :-) verrò a trovarti presto... si si ;.) ma te lo dico solo dopo il ciclo di fisioterpia

      Elimina
  11. Che bontà!!! Complimenti per tutto: per la pasta tirata a mano, per la ricetta e per l'orto che invidio! Ciao Simo, bellissimo il tuo blog! Mi sono iscritta con piacere.
    Eleni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io con grandissimo piacere ti do il mio benvenuto Eleni!

      Elimina
  12. Un piatto eccezionale per valorizzare i prodotti del territorio!!!!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  13. Ma scherzi che hai il mulino vicino casa?...Che fortuna!!!
    La ricetta mi sembra buonissima,ricca e gustosa...perla domenica!!!
    Buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha no-no non scherzo. buon fine settimana te, smack!

      Elimina
  14. Però che delizia non male non male :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh.. no niente male, non parliamo di calorie che è meglio...

      Elimina
  15. complimenti alla tua manualità ed estro nel proporre un sughetto delizioso che lega benissimo con la pasta fresca !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, che bel complimento, me lo godo tutto :-)

      Elimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...