Ciambella di ricotta e mele

Cosa serve:

300 g. di ricotta
300 g. di farina 00
250 g. di zucchero semolato
3 uova
1 bustina di lievito
1 limone bio
burro
un pizzico di sale
3 mele renette

Affettare le mele e tagliarle a spicchi, irrorarle con un po' di succo di limone
Montare le uova a temperatura ambiente con 230 g. di zucchero fino ad ottenere
una crema soffice e spumosa.
Aggiungere un pizzico di sale.

Unire la scorza grattugiata del limone, unire la ricotta precedentemente setacciata.
Aggiungere la farina setacciata al lievito.
Imburrare ed infarinare leggermente uno stampo a cerniera.

Versare il composto e disporre a raggiera le mele.
Spolverizzare la superficie con lo zucchero rimasto.


Infornare a 180° nel forno già caldo per circa 40 minuti.
Fare la prova stecchino.
Far raffreddare su una gratella e servire.








Cucina nuova, trasloco e un arrivederci

Come promesso passo per un saluto, un arrivederci a metà novembre (sperando che davvero mi diano la linea adsl come mi hanno detto nell'arco di 15 giorni....) e, come promesso condivido con voi la gioia per la mia nuova cucina.
Incasinata, incompleta, aspirapolvere tra i piedi, valigetta con le placche ancora da ordinare (da scegliere in realtà) applique che mancano e mancheranno ancora per un bel po' visto che non ho avuto il tempo di sceglierle e comunque ho gusti difficili, dicono.. (cioè dicono rompipalle veramente) ma insomma: perchè comprare la prima cosa che capita? per me i dettagli sono importanti. Uno vicino all'altro, poi, nel complesso devono creare un ambiente armonioso PER ME. (questo è un messaggio per i miei figli :-)) e credo che finchè non sarò convinta terrò le lampadine appese ai muri... piatti di plastica sparsi con qualche frutto per smorzare la fame del solito pranzo al volo col solito panino, giacche, sacchi dell'immondizia, secchio per lavare per terra, scatola con mensole che in realtà non so ancora dove collocare... insomma è ancora un casotto infernale.  Però ieri mi hanno finalmente collegato il gas e ci siamo fatti il caffè :-). Quando sarà tutto in ordine e con le mie cose in bella vista, magari ne faccio una finale e la tengo nella mia home page.
(sul davanzale davanti al tavolo però ho già portato delle orchidee... così mi sembrava "più" casa!)

Sotto il piano cottura, come vedete, manca il ripiano, e non solo lì, manca anche sotto il cassetto dell'isola - :-((( sono un po' incavolata (mi domando quando si decideranno a consegnarmelo) e lì farò cucire una tendina (sapete come si usava una volta? ecco.) che farà pandant con i cuscini copri sedia - tovaglia - tendine. Il tutto ancora in cantiere nella mia testolina. Tradotto: starò senza per mesi e mesi...
Ah! dimenticavo: i mobili sono in legno massello rovere patinato bianco-avorio, in perfetto stile country/provenzale (o che dir si voglia),  che mi piace tanto :-)

Vabbè da fare ne ho ancora parecchio e non solo per la cucina, ma non sto a tediarvi per le altre stanze, qui si parla e ci si dedica alla cucina e cucina sia!
Le foto fanno schifo, lo so, le ho fatte di corsa col cellulare, ma giusto per darvi un'idea del contesto: parete attrezzata/isola per pasticciare le mie preparazioni frontale alla parete ed il tavolo e  sedie per 4 persone (anche se in realtà ci si può stare anche in 6) più in là. Ecco.
Boh non so nemmeno se interessi questo post, magari poi lo cancello, ma visto che qualche amica foodblogger mi è stata molto vicina (molto) ed è felice per me... ecco... massì le pubblico, per ora,  và. Grazie ancora e a presto  -spero- :-) bacioni!





A PRESTO!