Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Partecipo alla rubrica "al Km 0"

Partecipo alla rubrica "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 22 ottobre 2012
Abbiamo gustato le ultime pesche in un goloso strudel :-)

Per 6 persone

Cosa serve per la pasta strudel (dosi per 2 strudel)

250 g. farina rinforzata o 00
60 g. burro
1 uovo
6 cucchiai di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero
1 pizzico di sale.

Cosa serve per il ripieno (dosi per 1 strudel)

4 pesche gialle mature
40 g. cacao amaro
10 amaretti
80 g. ricotta
50 g. zucchero a velo
80 g. zucchero semolato
poco latte
pane grattugiato.

FARE LA PASTA PER STRUDEL:

Leggere la ricetta cliccando qui


Dunque sulla sfoglia spolverizzare una cucchiaiata abbondante di pangrattato
precedentemente leggermente tostato in un padellino antiaderente, a fuoco basso, attenzione che non bruci altrimenti diventa amaro

Preparare ora il ripieno:

Pelare le pesche e tagliarle a cubetti. Aggiungere lo zucchero semolato e lasciare macerare una decina di minuti.


Intanto tritare finemente gli amaretti. Metterli in una ciotolina e amalgamare la ricotta, lo zucchero a velo ed il cacao.
Se la ricotta dovesse essere asciutta, aggiungere un goccio di latte.
Deve rimanere un composto morbido ma compatto.


Disporre a mucchietti questo composto sulla sfoglia e sul pangrattato,
cospargere poi anche le pesche scolate dal liquido.


Chiudere la parte più lunga facendo una "piega" di pasta verso l'interno,
in modo tale che non fuoriesca il ripieno.
Arrotolare poi con molta delicatezza lo strudel su se stesso facendo in modo
tale che l'estremità rimanga di sotto.

Trasferirlo (sempre con delicatezza) su carta forno e poi su una placca o pirofila.

Spennellare con latte e praticare due incisioni per far sì che l'umidità esca
e il dolce cuocia perfettamente all'interno.


Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti
Far raffreddare e spolverizzarlo con cacao amaro.







30 commenti:

  1. Bellissimo!!!!!!!!!!!!
    e davvero un modo gustoso per assaporare le ultime pesche!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Brava Batù
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  2. Noooooo ma guarda che spettacolo :) buonissimoooooooo ^__^

    RispondiElimina
  3. Ciao Batù abbiamo messo il vestitino autunnale al blog!!!!! Questo strudel è buonissimo, la pasta è un velo!!!!

    RispondiElimina
  4. La pasta dello strudel è elastica e magnifica da maneggiare.. è molto bello questo how to che ci mostri:)ed è bello anche questo strudel:) a me ricorda l'infanzia!
    Un bacione:*

    RispondiElimina
  5. Brava bello e buono. L sfoglia tirata quasi come una pasta fillo è uguale a quella di mia nonna ungherese che facevo lo strudel solo con le mele. Da quello che ricordo non usava l'uovo ma solo acqua farina e olio affinchènon si seccasse e poi dopo tirata passava ancora un pò d'olio poi pane gratugguato saltato con il burro ed un pò di zucchero, le mele fatte appassire in tegame e poi un pò di cannella ed una spruzzata di limone. Era brutto una volta cotto ma tanto buono.
    Grazie e buona settimana.

    RispondiElimina
  6. Batù!!
    Ma è golosissimo questo strudel!!!

    RispondiElimina
  7. Meraviglioso! Wau! che sfoglia sottile!
    Buono ed anche originale! Bravissima!

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che meraviglia questo strudel, fa una gola pazzesca cara Batù!!!!

    RispondiElimina
  9. Questo strudel e' davvero goloso!!!! Io l avevo fatto simile con le mele ma ora devo provarlo con le pesche:)
    Un bacio

    RispondiElimina
  10. Ma che spettacolo di strudel! Una vera bontà! Bravissima ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Favoloso!!!
    Tu fai sempre dei dolci favolosi, e adoro i tuoi
    passo-passo e invidio la tua manualità con il mattarello!!!
    Bravissima
    Bacioni

    RispondiElimina
  12. secondo me e'da bis...e poi bis!!!brava..brava ^^

    RispondiElimina
  13. finalmente una bella pasta strudel come deve essere fatta, sottile e non sfogliata. ottimo il ripieno, un bacione

    RispondiElimina
  14. Un'idea fantastica! .... si pensa sempre allo strudel di mele e invece...brava!

    RispondiElimina
  15. Deve essere stato delizioso, le pesche mi piacciono molto (anche se non posso toccare la buccia di quelle pelose), è perfetto, bravissima.

    Buona settimana

    RispondiElimina
  16. Questo tuo strudel è veramente molto bello!!! con il suo interno al cioccolato e amaretti che si sposano molto bene con le pesche mmmmmmm ne vorrei una fetta subito :-P
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
  17. Anche io ho fatto lo strudel d pesche e l'ho postato oggi. Voglio approfittare delle ultime pesche per provare la tua versione veramente golosa. Non sapevo che si potesse ongelare la sfoglia, ottima idea. Ti auguro una buona giornata e grazie per la bellissima ricetta.

    RispondiElimina
  18. Tu mi vuoi male! La pasta di strudel è una di quelle cose che ho provato mille volte a fare ma mai con risultati soddisfacenti! :-( e adoro gli strudel !

    RispondiElimina
  19. dolce batu' ....lo strudel...io lo adoro, buonoooooooo,con le pesche mai provato sara' ora che dici? brava come sempre, un bacione grande <3

    RispondiElimina
  20. ragazze..... troppo gentili davvero! speri che col nuovo forno io abbia vita meno complicata con quello che ho adesso è una tribolazione! grazie a tutte ed in particolare ad Ewige per i consigli, le ricette della nonna sono da tenere e fare con estrema cura, la proverò!

    RispondiElimina
  21. Ciao Batù, che strudel invitante e ricco di sapori!!!

    Altro che a rotoli, così la cucina è perfetta!! ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
  22. Eccomi, sono tornata! Cara Batù, ti chiedo scusa, non ho più potuto seguire molto il tuo blog, ma come sai, sono alla fine degli studi e sono sempre molto presa, comunque eccomi qui, sono tornata :-) mi faccio subito un giro tra le ultime ricette! Questa è magnifica. Bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so, lo so eccome se lo so! :-) tranquilla.... poi tanto lo sai (che giro di parole..) che in questo periodo posto e cucino poco il tempo è quel che è, ma ci rifaremo entrambe!

      Elimina
  23. Buono! bella anche l'idea del congelare la sfoglia, non l'ho mai fatto ma proverò, quelle già pronte non mi piaccio proprio!
    :)))

    RispondiElimina
  24. ciao batù
    ho scoperto il tuo blog per caso e mi hanno colpito molto le tue foto e poi questa ricetta è fantastica
    se ti va vienimi a trovare ciao rosa.kreattiva

    http://kreattiva.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Rosa, grazie! arrivo a trovarti!

      Elimina
  25. questo strudel è peccaminoso...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  26. Grade Batù!! la sfoglia per lo strudel è bellissima! devo assolutamente provare a farla!
    Maria

    RispondiElimina
  27. Ciao Batù,
    volevo avvertirti che sei fra i vincitori del mio contest
    http://blog.giallozafferano.it/mortadifame/vincitori-del-contest-quando-la-cucina-va-a-rotoli/
    Rita

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...