Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 7 marzo 2016
Cosa serve: 

1 coniglio a pezzi (per me la qualità bianco di Carmagnola)
2 bicchieri di vino bodrè vitigno gamba'd pernis (vino di nicchia assolutamente da provare e da servire insieme al coniglio così preparato) 
alcune foglie di alloro
1 cucchiaio di maizena
sale e pepe nero
olio evo q.b.
una noce di burro
1 rametto di timo 
1 bicchierino di marsala secco
brodo vegetale q.b.
1 gamba di sedano
1/2 cipolla bianca
1 carota


In un tegame far scaldare un filo d'olio evo, unire i pezzi di coniglio già sgrassati, lavati ed asciugati in carta da cucina. Far rosolare bene i pezzi da ogni parte ed unire il bicchierino di marsala secco, sempre con fiamma alta, far evaporare. Unire tutti gli aromi e le verdure, salare e pepare. Far insaporire e unire il vino, dopo che è evaporato, abbassare al minimo la fiamma e mettere il coperchio. (Trattasi di vino autoctono piemontese, avviso che costa un botto..  n.b. giusto per fare chiarezza: non mi ha chiesto nessuno di fare pubblicità, non conosco - purtroppo - chi lo produce, non conosco - purtroppo - chi lo vende, l'ho ricevuto in regalo e lo consiglio semplicemente perchè mi piace)

Il Bodrè è un vino di colore rosso rubino intenso con qualche riflesso porpora, limpido consistente. Profumo molto intenso e fine, fragrante, speziato con sentori di frutta sotto spirito come la Marasca. Dal sapore secco, armonico e persistente, ha un retrogusto con sentori di spezie come il pepe verde. Denominazione: Monferrato D.O.C. Rosso. Uve:Gamba di Pernice - Nebbiolo -Barbera. Gr. alcolica: 13% vol. Residuo zuccherino: Secco. Bottiglie prodotte: 1500 circa per annata. Esposizione - terreno: Sud - Calcareo. Tipo di impianto: Guyot. Resa - densità: 70 ql/ha. Vendemmia: Manuale - fine settembre. Lavorazione del vino: Tradizionale - 14 gg. sulle bucce fermentate in acciaio.
INVECCHIAMENTO: invecchiamento 24 mesi in legno
ABBINAMENTI: carni rosse come l'arrosto, la cacciagione, la selvaggina da pelo e formaggi saportiti a pasta dura. Da provare con il tartufo Fonte





Portare a cottura (40-45 minuti) unendo quando si asciuga, poco alla volta, brodo q.b. per mantenerlo sempre umido. (tenere da parte una tazzina di brodo freddo - a temperatura ambiente)



A cinque minuti dalla fine della cottura stemperare la maizena col brodo tenuto da parte ed unirla al fondo di cottura del coniglio, unire anche il burro, alzare un pochino la fiamma per pochi minuti.



Spegnere e servire.



e... siccome non ho preso la ricetta da nessuna parte se non dalla mia fantasia, per piacere replicala pure, anzi mi fa molto piacere e se è stata gradita aspetto commenti, critiche e consigli, ma per piacere inserisci il link di attribuzione e provenienza al mio blog. 
Grazie! :-)


7 commenti:

  1. adoro il coniglio e devo ringraziarti perchè trovare ricette belle come questa è difficile !

    RispondiElimina
  2. Ecco un modo speciale per cucinare il coniglio! ...ma devo farlo quando non ho come ospite la nuora brasiliana, perchè da loro il coniglio è considerato animale da compagnia come il gatto e inorridirebbe :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si? non lo sapevo! grazie di avermelo detto, oggi ho imparato questa nuova cosa, e pensare che mio zio, da giovane, ha fatto il militare in veneto e raccontava che il gatto lo mangiava nelle trattorie.. nel senso che si sapeva fosse gatto, un po' come il piccione (si mangia anche in toscana mi pare).. o il fagiano.. è davvero questione di cultura persino territoriale :-) quella più paradossale però è mia cugina: ha il coniglietto nano (nella gabbia.. che senso ha? lo lasciasse libero in giardino, secondo me) però il coniglio da tavola, per così dire, lo compra e lo mangia. mah! baci

      Elimina
  3. Quando ero piccola mia madre lo cucinava spesso, ora sono anni che non lo mangio! Sicuramente con la tua preparazione hai esaltato questa carne, immagino il profumo!
    A presto e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo cucino spessissimo, è una carne molto molto magra ma gustosa :-) buona giornata Maria Pia

      Elimina
  4. Ciao Simo, non potevo perdermi il tuo coniglio gustoso. Non sai quanto mi piace. Ogni tanto lo cucino anche io, mi piace la sua carne dolciastra e mi sa che dovrei rifarlo al più presto. Mi ha incuriosito il vino che hai usato, chi sa che morbidezza e buon profumo li ha conferito, immagino solo per ora. Sicuramente a quest'ora non ne è rimasta orma di questo piatto, avrei almeno fattola scarpetta, ma che fare, ieri ho avuto la giornata carica e non ce l'ho fatta a venire a trovarti, ma eccomi qua, meglio tardi che mai !

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Partecipa al nostro Contest di "al Km 0"

Partecipa al nostro Contest di    "al Km 0"
Scade il 28-04-2017

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...