Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 15 agosto 2011
E' TEMPO DI CONSERVE!!!

Questa caponata non è da mangiare subito, bensì è da conservare nei vasetti in cantina, almeno un mese prima del consumo.
E' una ricetta storica di mia zia che era siciliana ed è, a mio avviso, molto buona.
Cercherò di spiegare la preparazione passo-passo.

E' una preparazione un po' lunga perchè le verdure vanno fritte separatamente e solo alla fine si assembla il tutto.

Cosa serve:

3 kg. melanzane
1 kg. sedano bianco
6 etti olive verdi denocciolate
10 cucchiai di capperini sotto sale
1/2 kg. cipolla bianca
1,4 ml. di salsa pomodoro
basilico
2 bicchieri aceto bianco
4 cucchiai di zucchero
sale q.b.
1 lt. olio per friggere (arachidi)

Innanzi tutto lavare e tagliare a cubetti abbastanza grossi le melanzane.
Tagliare nello stesso modo il sedano in pezzetti un po' più piccoli.
Dissalare i capperi.

Friggere a più trance le melanzane in una capiente casseruola e scolarle bene con una schiumarola in una grande pentola dove si uniranno tutti gli ingredienti.



Scottare in un'altra capiente pentola il sedano in acqua a bollore salata per qualche minuto.

Di seguito friggere anche il sedano nell'olio in cui avrete fatto friggere le melanzane e salare leggemente.



Aggiungere il sedano alle melanzane già fritte.

Ora viene la parte commovente.... spellate ed affettate abbastanza sottilmente le cipolle e friggete anche loro, salandole leggermente.



Aggiungete anche le cipolle alle melanzane ed al sedano e buttate via l'olio. Non servirà più.

A questo punto unite, alle verdure, i capperini dissalati e le olive; alcune lasciatele intere, altre tagliatele a rondelle e a metà.
A proposito, io ne ho messe due qualità di olive, dolci e più gustose.


Ora mettete sul fuoco la pentolona contenente il tutto ed unite la salsa di pomodoro, alcuni ciuffi di basilico, l'aceto, lo zucchero e, quando raggiunge l'ebollizione, lasciare evaporare 5 minuti.

Invasare in vasetti puliti e perfettamente asciutti con capsule nuove.

Sterilizzare per mezz'ora.
Questo è il risultato.



Con queste quantità ho ottenuto 6 vasetti da 500gr. e 6 vasetti da 250gr.




12 commenti:

  1. Ciao!! Buon ferragosto anche a te! Ho fatto anch'io la caponata la settimana scorsa, ma con qualche variante rispetto alla tua versione. Io uso le olive nere ad esempio e le lascio intere, metto meno cipolla e ...prima o poi la pubblico così vedi la mia caponatina ;))Un abbraccio e a presto, Valentina

    RispondiElimina
  2. si-si dai pubblicala, sono sempre "aperta" a provare versioni diverse. Inoltre ho testato solo sempre questa collaudata e sono curiosa di vedere la tua. Poi mi avvisi per piacere se mi dovesse sfuggire? grazie a presto un abbaccio

    RispondiElimina
  3. ciao batu' me ne invii un vasetto ;)))
    ciao cris

    RispondiElimina
  4. Sono siciliana e adoro la caponata! Buonissima questa ricetta, e grazie per le step-by-step istruzione, sembra così facile farla. Hai delle splendide ricette. Ti seguo subito. Io cucino più internazionale, anche perchè mio marito è giapponese, allora cucino molto asiatico. Dirò a mia figlia hungrycaramella.blogspot.com di venire a trovarti, anche a lei piace tanto la caponata. Complimenti per il blog! Buon Ferragosto!

    RispondiElimina
  5. Cris... devi pazientare un mesetto, la caponata deve fare un riposino :-)

    Ciccia: quale onore! detto da te, siciliana, è un gran complimento. (anche nelle mie vene ne scorre un po' di sangue trapanese...infatti, come dicevo, è una ricetta di mia zia)
    Vengo a trovarti sul tuo blog

    RispondiElimina
  6. Ciao piacere di conoscerti. Ho dato un'occhiata al tuo blog, complimenti è davvero carino e ricco di buone ricette. Cercavo appunto spunti per la caponata e mi sono imbattuta in questo tuo post, grazie! Volevo chiederti se, dopo aver invasato la caponata in barattoli puliti e sterilizzati, procedi ad ulteriore sterilizzazione.
    Nel frattempo mi segno come tua lettrice così non ti perdo di vista ;-)
    A presto

    RispondiElimina
  7. Accidenti Rosalba, grazie di avermelo fatto notare, non l'ho scritto, ora lo aggiungo subito.Sì io sterilizzo sempre tutto ad esclusione delle marmellate. Vanno fatti bollire 1/2 ora (da quando l'acqua bolle) grazie per i complimenti e per essere dei "miei" ora vengo anch'io a trovarti

    RispondiElimina
  8. Grazie, cara Batù, ricetta moltoooo interessanteeeee!!!
    Quest'estate se il mio orto sarà magnanimo, la farò sicuramente.
    buona serata e smakketeeeee

    RispondiElimina
  9. Mi chiedevo se era possibile mettere sottolio la caponata, preparando le ultime della stagione... e ho trovato questa! grazie. Ottima questa ricettina di tua zia. Io ho escogitato una caponata con verdure invernali, ma anche qualcuna originale da parte non è male!
    complimenti per la tua bellissima cucina.
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fantastico! allora vengo a leggere di che si tratta sul tuo blog :-)

      Elimina
  10. Risposte
    1. ciao, si sterilizza come sempre facendo bollire i vasetti in acqua, trovi tutte le informazioni cliccando a questo link http://batuffolando.blogspot.it/2014/06/consigli-per-conservare-frutta-e.html

      Elimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Partecipa al nostro Contest di "al Km 0"

Partecipa al nostro Contest di    "al Km 0"
Scade il 28-04-2017

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...