Pagine

Brioches bicolore zucca e cacao con fava tonka (passo-passo)

Ho approfittato d'aver ancora trovato una zucca gustosissima per impastare queste brioches a mio avviso squisite, se le replichi fammi sapere se sono piaciute :-)  Amo molto cercare sapori nuovi e sperimentare piccole variazioni negli impasti e mi piace giocare con i contrasti, queste mie brioches ci sono piaciute moltissimo, per la fava tonka ringrazio moltissimo il mio caro amico multiblogger Cat d'avermene omaggiate generosamente.



Cosa serve per 6 brioches grandi
300 g. farina manitoba
2 uova medie
80 g. burro morbido
10 g. lievito di birra fresco
5 g. sale fino
30 g. zucchero semolato
12 g. cacao amaro in polvere
100 g. polpa di zucca delica già cotta in forno
mezza fava tonka grattugiata (o di meno per un'aroma meno intenso)
1/2 cucchiaino malto d'orzo in polvere
qualche cucchiaio latte

Poi serve:
zucchero semolato q.b.
zucchero a granella q.b.
tuorlo + latte per spennellare q.b.

Per prima pulire la zucca delica dai filamenti e dai semi (ma si può fare anche dopo averla cotta), e cuocerla a spicchi in forno coperta con un foglio di allumino, dev'essere morbidissima e ben cotta, pesarne 100 g. (circa un quarto abbondante cruda, ma dipende dalla grandezza) quando è intiepidita frullarla con un paio di cucchiai di latte. 

Mettere in planetaria (o nella macchina del pane con funzione solo impasto, oppure in una capiente ciotola se si impasta a mano), usando la foglia, il lievito di birra sbriciolato, la purea di zucca, aggiungere la fava tonka grattugiata e le uova, iniziare a mescolare quindi quando la purea risulta ben amalgamata alle uova, unire la farina setacciata tutta in una volta, di seguito lo zucchero e il malto, procedere lentamente, lasciare sempre che l'impasto possa assorbire bene quando s'inserisce un ingrediente, aggiungere poi un pezzettino per volta il burro non avere fretta altrimenti si perderà l'incordatura. Alla fine inserire il sale.

Impastare circa 20 minuti aumentando la velocità. Se serve aggiungere un goccio di latte, dipende all'acquosità della zucca (la qualità delica è asciutta ma si può comunque differenziare una dall'altra). Deve risultare un impasto elastico, setoso e liscio, quando l'impasto è pronto pesarlo e toglierne 1/3 rimettere la pezzatura più piccola nella ciotola, unire il cacao amaro setacciato e impastare ancora per farlo incorporare bene.

Oliare due ciotole e mettere all'interno i due impasti, quello scuro e quello chiaro separatamente. Coprire con pellicola e canovaccio pulito, chiudere ancora bene con un grande elastico in modo che non entri aria e lasciare lievitare a t.a. per 1 ora circa, poi riporre la ciotola in frigo a maturare tutta la notte. Se si preferisce si possono accorciare i tempi e lasciare lievitare gli impasti nel forno spento con luce accesa fino al raddoppio, ma la maturazione in frigo farà si che il prodotto finale acquisti più sapore, più profumo e una maggior conservazione.


La mattina successiva, tirare fuori dal frigo le ciotole e fare acclimatare 30-40 minuti. 
Pesare i due impasti e ricavare 6 pezzi da ognuno che siano dello stesso peso (naturalmente per la parte scura al cacao saranno più piccole, è giusto così). Coprire i pezzi d'impasto con pellicola altrimenti si asciugano.
Da ogni pezzo di impasto formare dei cordoni lunghi circa 35 cm. accoppiarli semplicemente avvicinando un cordone chiaro a quello scuro e premendo delicatamente per farli aderire e dare la forma che più piace e si desidera.
Io ho formato 2 chiocciole, 2 torchon e 2 girelle intrecciate per ottenere anche un effetto variegato.







Mettere le brioche su una leccarda rivestita con carta da forno, coprire con pellicola e un canovaccio e fare lievitare ancora un'oretta in forno spento con luce accesa.

Tirare fuori la leccarda e preriscaldare il forno statico a 180°.
Scoprire le brioche e lasciare che la superficie si asciughi fino a quando il forno arriva a temperatura, poi spennellarle con tuorlo d'uovo mescolato ad un goccio di latte, spolverizzare in modo leggero le chiocciole con zucchero semolato e le girelle intrecciate con zucchero a granella, i torchon li ho lasciati così com'erano.
Infornare e cuocere 15/18 minuti. Controllare dipende dal forno.
Sfornare e lasciare raffreddare su una gratella, ottime tiepide. 
Profumatissime, gustosissime e sofficissime, perfette anche il giorno successivo, si possono congelare.


Il nostro paniere completo ha sfornato:

Sabrina: Torta fioretto

                                      Seguiteci anche su facebook @ilgranaiofoodblogger


  1. Che meraviglia e golosità queste brioches Simo, immagino profumatissime e perfette da pucciare a colazione e non solo!

    RispondiElimina
  2. Complimenti per queste meravigliose brioche.... proverò a farle, adoro la zucca!!!

    RispondiElimina
  3. Zucca e cacao è un abbinamento azzeccatissimo, che a me personalmente piace davvero molto. Con la spinta della fava tonka, poi, ancora meglio! Le brioche sono davvero carinissime e quell'interno che mostri sembra morbidissimo... Manca solo l'invito a merenda! :-D

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto quando si gioca con forme e colori, e se poi nel gioco ci si aggiunge anche contrasti di gusto, beh, allora son conquistata completamente!

    RispondiElimina
  5. Stupende queste brioche😍😍😍fanno proprio gola🤪🤪🤪🤪Buona serata🤗

    RispondiElimina
  6. Ormai non meraviglio più dei tuoi dolci ma tu tutto quello che fai. Quello che posso annoto prima o dopo ma i dolci prendo da qui. Grazie e buona fine settimana.

    RispondiElimina

La moderazione è attiva. Commenti anonimi e privi d'identità, con pubblicità e link commerciali non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!