Spezzatino con polenta bianca

Da noi in Piemonte, come in ogni regione del nord, la polenta la fa da padrona: di mais giallo, rosso, bianco. Polenta bramata, di mais bianco, integrale, taragna, pignoletto rossa, ecc. ecc. Si usa per pietanze salate, per accompagnare sia il pesce che la carne e i formaggi (la mia versione preferita è proprio quest'ultima), ma si usa moltissimo anche per sfornare torte da credenza meravigliose e per fare i biscotti, senza dimenticare gli stuzzichini, insomma.. ce n'è per tutti i gusti, peccato che nelle regioni del centro-sud Italia sia poco utilizzata. 
Oggi io ho preparato quella bianca e l'ho servita con uno spezzatino classico, niente di difficile dunque.

Cosa serve:

1/1,300 lt. acqua salata (dipende se piace più o meno densa)
400 g. farina di mais bianco per polenta
sale e pepe q.b.
1 kg. spezzatino morbido di vitellone
1/2 bicchiere vino rosso corposo
trito classico: cipolla-sedano-carota
un rametto di rosmarino
2 foglie alloro
1 lattina polpa fine di pomodoro
olio evo q.b.

Io preparo lo spezzatino in pentola a pressione per accorciare i tempi e renderli praticamente identici a quello per la cottura della polenta, in tal modo si hanno entrambe le preparazioni a cottura nello stesso momento - o quasi.
Quindi: mettere a bollire l'acqua salata per la polenta (aggiungendo un filino d'olio), se non si dispone di paiolo in rame va benissimo una pentola alta, possibilmente non aderente (altrimenti usare una pentola in alluminio ma poi si dovrà lasciare a bagno tutta una notte per fare staccare la polenta sul fondo).
Quando l'acqua freme (quindi un attimo prima che bolla - piccolo trucchetto per far si che non si formino grumi) unire, a pioggia (IMPORTANTE!) la farina di mais bianco, mescolare sempre mette si unisce con una frusta in modo vigoroso (io uso una frusta che non riga le pentole) quando la farina è ben amalgamata e sobbolle, ridurre al minimo il gas e d'ora in poi mescolare con una grande e lungo cucchiaio di legno. Mescolare spessissimo.
Mentre quindi la polenta cuoce, mettere a cuocere anche lo spezzatino (io me lo faccio tagliare a tocchi grossi e lo prendo sempre umido col grasso che, cuocendo, si scioglie rendendo la carne morbida e burrosa (taglio dell'arrosto della vena o il muscolo ad esempio) e non secca e filamentosa come quella tagliata dalla punta di petto , ad esempio.

Nella pentola a pressione mettere un filo d'olio evo, le verdure e gli aromi e fare prendere sapore a fuoco medio (non devono bruciare) aggiungere poi lo spezzatino, alzare la fiamma e fare rosolare bene in ogni parte facendo attenzione a non bucare la carne, mescolare quindi con un cucchiaio di legno; quando la carne è ben rosolata, unire il vino (quello che si ha in casa, non occorre un vino in particolare, la cosa importante è che non sia un vinello giovane, bensì corposo) e quando è evaporato, abbassare la fiamma, unire la lattina dei pomodori a pezzetti, unire anche mezza lattina d'acqua, regolare sale e pepe e chiudere il coperchio.
Fare cuocere, dal sibilo, 40 minuti. (a me piace stracotto - ma va a gusti).


Quando sia la polenta che lo spezzatino sono pronti servire caldissimi.
Simona

  1. Cara Simona, lo sai che al solo pensiero, mi sto gia leccando le labbra.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Tomaso, tu da bravo veneto, conosci molto bene la polenta bianca :-) un abbraccio grande e buona settimana!

      Elimina
  2. Un ottimo piatto, con la polenta bianca poi ... la mia preferita. Buon inizio di settimana bella signora, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si tra le altre cose, ci intendiamo anche in questo :-))) bacioni spero ti sia ripresa...

      Elimina
  3. Anche a me piace molto la polenta bianca la trovo molto delicata!
    Delizioso il tuo spezzatino :-P
    un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  4. Non ho l'abitudine di preparare la polenta bianca ed è un peccato perchè buonissima!
    Ne mangerei un bel piatto, ma superbollente che fa freddo ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no dai! devi rimediare! è perfetta col pesce, ma se non piace il pesce... puoi farla grigliata o fritta e servita col formaggio, gnam! io la preferisco con formaggio infatti (tutti i tipi di polenta...) baci

      Elimina
  5. Anche da me la polenta la fa da padrona sia in pianura che in montagna e in mia cucina occupa spesso un primo posto, è vero la polenta è buona con tutto. Ottima bianca l'ho provata dopo aver comprato una confezione di farina in Trentino, da noi si usa più la gialla, o la taragna. Ottimo anche il tuo spezzatino. Ciao buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da noi, o almeno nella mia famiglia d'origine, quella che va per la maggiore è la gialla bramata, bella spessa :-) buona settimana a te cara Dani

      Elimina
  6. Quando vedo polenta bianca qualsiasi cosa abbinata io già l'adoro sono una fan di quella bianca ma marito la gialla... quindi piatti separati hahaha. Buona serata bacioni.

    RispondiElimina
  7. Ottimo, mi hai fatto venire voglia di spezzatino e polenta!
    Non ho mai usato la pentola a pressione, mi sa che questa volta ci provo!
    Buona serata

    RispondiElimina
  8. Una dei più classici di montagna che personalmente gradisco molto anche in versione bianca della polenta

    RispondiElimina
  9. Ma che buono questo tuo piatto Simo, facciamo un assaggio tu del mio baccalà e io di questo, che ne dici? Bacioni ;)

    RispondiElimina
  10. spettacolo degli spettacoli, bravissima. baci Sabry

    RispondiElimina
  11. Anche io lo faccio in pentola a pressione lo spezzatino... Meno male, mi sento un po' meno eretica! Ciao!

    RispondiElimina
  12. Con queste temperature lo spezzatino con la polenta non può mancare, io peferisco quella gialla!!!
    Baci

    RispondiElimina
  13. ottimo piatto adatto a questi gelidi giorni, un bacione

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!