Cosce di coniglio con olive taggiasche

Adoro le olive taggiasche, così saporite, versatili per le  preparazioni di piatti gustosi.
Ecco un po' di storia per chi non la conoscesse.
Questa ricetta me la sono inventata, assomiglia al coniglio alla cacciatora.


Cosa serve:
4 cosce di coniglio
2 carote
1 costa di sedano bianco
1 spicchio d'aglio
1 cipolla bianca o dorata tagliata sottilmente
un rametto di timo
2 rametti di rosmarino
2 foglie di alloro
1/2 bicchiere di vino bianco secco
4 cucchiai di olive taggiasche
sale q.b.
olio e.v.o. q.b.
400 gr. pomodori freschi spellati (o pomodoro a pezzettini in scatola)
un ciuffo di basilico


Mettete in un tegame antiaderente un filo d'olio, l'aglio, la cipolla, il rosmarino, il timo e l'alloro.
Fate stufare 5 minuti, aggiungere le cosce di coniglio e fate rosolare.

Bagnate con il vino e fatelo evaporare tutto.
Salate ed aggiungete la carota e il sedano tagliati a cubettini piccoli.

Eliminate l'aglio (che a questo punto avrà dato sapore al piatto ma non si sfalderà per la cottura prolungata e non ve lo ritroverete in bocca spappolato nel sughetto)

Aggiungete il pomodoro e le olive.
Mettete il coperchio e, girando spesso, portate a cottura (45 minuti circa) a fuoco molto dolce.
Negli ultimi 5 minuti aggiungete il basilico.

Se occorresse, durante la cottura, aggiungete un mestolino di acqua tiepida. Generalmente non è necessario

Un consiglio? col sughetto, se avanza,  potrete condire gli spaghetti :-)

Simona

Lascia un commento

I commenti sono moderati per poter selezionare lo spam quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi non sono graditi e non verranno pubblicati.
Navigando e scrivendo commenti si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito, confermando di aver letto ed accettato il regolamento nella sezione preposta su questa home page "Privacy policy"

Buona giornata!