Partecipate al nostro contest!

Partecipate al nostro contest!
Scade il 28-01-2018

Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
mercoledì 29 novembre 2017
La Linzer Torte è considerata la torta più antica del mondo, essendo nominata per la prima volta già nel 1653. Comunque è rimasto un segreto sia l’inventore (o inventrice) sia chi le diede il nome. La prima ricetta si trova sul libro di cucina Buech von allerley Eingemachten Sachen, also Zuggerwerckh, Gewürtz, Khütten und sonsten allerhandt Obst wie auch andere guett und nützlich Ding etc. risalendo a 350 anni fa.
Già in questo periodo il libro contiene quattro ricette diverse per la torta e la pasta di Linz — prova della grande popolarità e divulgazione di questo dolce nel periodo del barocco! fonte 


Ho visto qualche volta versioni per così dire fantasiose di crostate portanti il nome di questa torta ma che invece non hanno nulla a che vedere, senza nocciole, con proporzioni diverse degli ingredienti, con confetture diverse... insomma un altro dolce. Variante ufficiale: si può usare metà nocciole e metà mandorle.
Ho potuto gustare questa torta la prima volta in Germania e me ne sono innamorata.

Cosa serve per la crosta:
200 g. farina 00
200 g. zucchero semolato
200 g. burro a pezzettini freddo
200 g. nocciole (peso netto - senza guscio) tostate
1 pizzico di sale
1 uovo
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
la scorza grattugiata di mezzo limone biologico (1 se è piccolo)

Poi serve:
400 g. gelatina di ribes rosso
2 cucchiai di granella di nocciole


Setacciare la farina 00
Mettere nel robot da cucina con il cutter le nocciole sgusciate e due cucchiai abbondanti di zucchero (prendendoli dalla dose elencata della ricetta), azionare ad impulsi il robot in modo da ottenere uno sfarinato che non sia oleoso.
Unire tutti gli altri ingredienti elencati per la pasta. Azionare ancora il robot brevemente per ottenere un composto compatto e morbido (o la planetaria col gancio a foglia, o con le mani in una ciotola avendo l'accuratezza di non impastare troppo, ma di amalgamare gli ingredienti solamente con la punta delle dita velocemente).


Avvolgerlo in pellicola alimentare leggermente infarinata o carta da forno e mettere a riposare in frigorifero 3 ore.
Accendere il forno ventilato a 170°
Prelevare 3/4 della pasta e, con l'aiuto di poca farina stendere una sfoglia tonda di una grandezza tale che ricopra sia il fondo che i bordi di uno stampo da crostata da 26D. Bucherellare il fondo con una fochetta.

Riempire con la gelatina


Prendere la pasta avanzata, stenderla con il mattarello infarinato (è una pasta appiccicosa ma non mettere sulla spianatoia o sul mattarello tanta farina, bensì pochissima alla volta), formare di nuovo un cerchio, stavolta più piccolo, e con l'aiuto di una rotella tagliapasta liscia o, come nel mio caso, dentellata, ritagliare le strisce classiche per formare la griglia.


La particolarità della linzertorte vuole una griglia molto fitta.
Infine, distribuire la granella di nocciole tutto lungo la circonferenza della torta.
Infornare per 40/45 minuti (dipende come al solito dal forno).
Lasciare ben raffreddare prima di sformarla dallo stampo.

Servirla dopo qualche ora, o meglio, il giorno successivo. Peccato le foto, era sera, pazienza.




23 commenti:

  1. Cara Simona, il nome per me è nuovo, ma se è tanto vecchia credo sia buona.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ja la Linzer Torte la adoro anche se non amo tanto pasta frolla ma forse ricordi di bambina. Ottima bravissima e buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Ciao Simona,
    peccato un corno, la presentazione è bellissima!
    E la torta deve essere buonissima ^_^
    Non amo le marmellate, ma quella di ribes rosso non dovrebbe essere troppo dolce.
    Me la segno, chissà che prima o poi non la faccia ;-)
    Buon pomeriggio,
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😁😂😘 ok Sara. Grazie mille un bacione grande

      Elimina
  4. la Linzer appartiene alla nostra cultura mitteleuropea, le migliori pasticcerie qui a Trieste la preparano ma adesso con la tua ricetta potrò far bella figura anche io, grazie , un abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto vorrei visitare Trieste, sono certa me ne innamorerei. Speriamo un giorno 😘

      Elimina
    2. quando vuoi venire ti trovo io una sistemazione, ti aspetto !

      Elimina
  5. L'adoro!!!!!!! Te ne ruberei una fettina :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Ahi, ahi, ahi, mi sono detta quando ho visto la quantità di burro, ma poi, quando mia figlia ha detto, ci sta mamma il burro per una crostata, non ho resistito a non prendere appunto e di mettere la tua ricetta nella lista di attesa,anche perché sono stata tentata dalle nocciole. Proprio ieri sera ho fatto una torta con nocciole ed è venuta buonissima. Gnam,gnam, una fetta della tua linzer, squisita !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, ci va tutto quello 😁 altrimenti rimane sbilanciata cara Claudia, beh ma ogni tanto dai ... smack! P.s. Assaggerei molto volentieri la tua, amo tanto la torta alle nocciole il nostro caro Piemonte!

      Elimina
  7. Che buona!!!!!!
    Questa è una delle mie torte preferite!!!!!
    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  8. Ne immagino il sapore pieno e rotondo..bravissima Simo sempre molto preparata e precisa :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pignola e rompiscatole per lo più 😁 buona giornata tesorino smack

      Elimina
  9. Spettacolare Simona, ti è venuta benissimo! Io non l'ho mai fatta, ma se ci provo sicuramente parto dalla tua ricetta, mi ha subito conquistata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per la fiducia Annalisa 😘 credimi è una torta semplice da fare. Buona giornata!

      Elimina
  10. Ne ho vista preparare una versione in un programma televisivo,molto bella e deliziosa e la tua non è da meno!!!
    Dolcetto dopo cena? Si, ma anche in ogni altro momento della giornata 😋
    Complimenti Simo 👏 👏 👏

    RispondiElimina
  11. Non puoi capire quanto mi piaccia la Linzer torte, ha un sapore davvero unico e la tua è venuta benissimo. A quest'ora ti confesso che una fetta la assaggerei volentieri. Complimenti Simo e baci

    RispondiElimina
  12. Ma come sei brava e precisa! Non mi verrà sicuramente così bella, ma buona di sicuro, almeno ci provo! Ci prendi per la gola :-))
    Un abbraccio, a presto
    Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma figurati un po'.. guarda che è semplice, alla fine si fa come una crostata, la particolarità sono le proporzioni degli ingredienti, e che siano quelli e non altri altrimenti non è una linzer torte :-) bacioni

      Elimina
  13. Bravissima una torta che mi porta in Alto Adige che nostalgia

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...