Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 28 agosto 2017
...e con questa appendo l'orto al chiodo.

Cosa serve:

3 kg. pomodori maturi
2 carote
2 coste di sedano
1 grossa cipolla bianca
1 spicchio di aglio
abbondante basilico
1 rametto di santoreggia
una manciatina piccola di sale grosso
2 cucchiai di zucchero


Lavare i pomodori, tagliarli a metà o in quattro pezzi ed eliminare il verde interno. Mettere i pezzi di pomodoro in una capiente pentola di acciaio o antiaderente in aluminio pressofuso con il fondo spesso. unire la carota pelata e talgiata a pezzettini piccoli, il sedano tagliato a listarelle dopo aver accuratamente eliminato i filamenti con un pelapatate. la cipolla tagliata a rondelle fini e l'aglio a fettine. unire anche foglie lavate di basilico e il rametto sfogliato di santoreggia.


Mettere tutto sul fuoco medio e mescolare spesso. Dopo una decina di minuti si sarà formata parecchia acqua. Con l'aiuto di un mestolo bisogna prelevarla e buttarla. Ora aggiungere il sale e lo zucchero, abbassare la fiamma che deve essere dolce, e far cuocere mescolando spesso (ed eliminando eventuale altra acqua se si forma abbondante) per circa due ore, ma dipende tutto da quanto sono acquosi i pomodori e dipende da quando si vuole ottenere densa la salsa; a me piace molto densa.
In ogni caso quando si vede che si sta addensando (nel mio caso dopo circa un'ora e mezza) passare tutto col passaverdura (non va bene usare il frullatore, occorre proprio passare la verdura per eliminare le bucce) in un'altra pentola di misura sempre col fondo spesso, e rimettere sul fuoco il passato di pomodoro con le verdure e aromi.


Cuocere ancora finchè l'acqua è evaporata bene.
Verso la fine occorre mescolare quasi continuamente altrimenti se si attacca al fondo si rischia di bruciare la conserva e quindi di dover buttare tutto.

Nel frattempo mettere le bottigliette o vasetti (io uso bottiglette da mezzo litro e vasetti a da 250 g.) nel forno (già lavati il giorno precedernte e fatti asciugare bene!) a sterilizzare. Accendere dunque il forno a 100 gradi e, quando è in temperatura, calcolare 10 minuti. Poi spegnere il forno ma lasciare dentro le bottigliette.
Quando la salsa di pomodoro è pronta, prelevare le bottigliette e i vasetti dal forno e imbottigliare la salsa bollente nei vetri bollenti. Chiudere con tappi nuovi.
Immergere le bottiglie e vasetti in un pentolone pieno d'acqua fredda del rubinetto, (il livello deve coprire i tappi di una bella spanna), mettere un coperchio e far sterilizzare. Calcolare, da quando bolle, 25/30 minuti.
Spegnere e far raffreddare le bottigliette nell'acqua.


Etichettare e mettere in cantina o luogo fresco.

29 commenti:

  1. Quanta soddisfazione fare le conserve in casa! bravissima cara! buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molta soddisfazione ma tanta fatica che lascio ai più giovani :-) buona settimana a te cara Paola

      Elimina
  2. L'orto appeso mi mancava :-))
    Buona la salsa fatta in casa e almeno si sa cosa ci va dentro ;)
    Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda.. al massimo metto via qualche porcino e faccio qualche confettura, ma fine. :-)

      Elimina
  3. Ma che brava, anche tu alle prese con la salsa, io però sono più pigra di te e l'ho fatta a crudo... Copio di sicuro il tuo metodo di sterilizzazione, è molto più comodo del mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche io faccio la polpa a crudo, c'è nel ricettario :-) hai ragione è rapidissima da fare e anche di inverno puoi gustare il pomodoro crudo

      Elimina
  4. Perchè appendi l'orto al chiodo? non mi dire che è faticoso, che la terra è bassa ecc.... pensa alle meraviglie che ti da e che tu poi completi. Ah dimenticavo anch'io la faccio così (quando ne ho voglia) è buonissima. Ciao

    RispondiElimina
  5. Cara Simona, rieccomi dopo quel fastidioso malanno alla bocca che mi impediva di mangiare normale, dovevo alimentarmi con frullate e liquidi.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma povero!!! Non ero guarito? Santo cielo .. mi spiace Tomaso

      Elimina
  6. La tua salsa ha un aspetto strepitoso e con quei prodotti a km0 non può essere che deliziosa :-)
    A presto Simo..in tutti i sensi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona davvero, si. Ma ... concentriamoci su altri cibi ora.. ho visto un super gelato da te .. 😃😋 a presto 😍

      Elimina
  7. Uno splendido post, colorato, solare e dettagliato...Bravissima Simo, mi sembra di sentire il profumo della tua conserva!!

    RispondiElimina
  8. Anch'io ho fatto qualche vasetto per l'inverno, ma tutte le volte dimentico le verdure.... Bella idea la tua!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mila mi hai fatto davvero sorridere 😄

      Elimina
  9. Una tradizione che nella mia famiglia purtroppo si è persa ma che apprezzo moltissimo come i tuoi filari di pomodori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh caro Carmine per ora smetto anche io, ormai non ne vale più la pena, ne consumo pochissima 😉

      Elimina
  10. Sempre ottime ed utilissime per l'inverno le conserve di pomodoro.

    Fabio

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia, grazie davvero per aver condiviso la fotografia delle bellissime piantagioni di pomodori :) Quanto mi piacrebbe un piccol orticello, ed ovviamente complimenti per l'ottima ocnserva!

    RispondiElimina
  12. Bravissima Simo! Questa è la vera cucina casalinga italiana ;)
    Buon weekend.
    Marina

    RispondiElimina
  13. Farla con i propri pomodori non ha prezzo, immagino il profumo in cottura, un gran lavoro, chapeu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, il sapore è impagabile. Ora però mangio pochissimo pomodoro per cui... è stata l'ultima conserva

      Elimina
  14. Simo, vedendo le varie foto dei tuoi post, non ho potuto non notare che il tuo orto è più curato di un giardino!!!!
    Davvero complimenti!!! Nemmeno un filo d'erba!!!!
    Noi quest'anno siamo stati invasi dall'erba....mio marito non è riuscito a tenerla sotto controllo!!
    Mi inchino a cotanta dedizione!!!
    Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ciao Mara!!! bentornata. Pignoleria mia cara e comunque ora basta orto, almeno per il momento, la schiena non me lo permette, come sono contenta di vederti

      Elimina
  15. Ricordo quando d'estate i miei mi svegliavano di buon'ora per aiutarli a preparare le "bottiglie di pomodoro"....
    Allora non è che amassi molto la cosa (anche perché ogni anno se ne preparavano a quantità industriali, tanto da sfamare tutta la regione!!!)
    Ora pagherei per avere pomodori dell'orto a suff per realizzare la mia scorta di "bottiglie"
    E questa tua conserva è meravigliosa!! L'avrei preparata molto volentieri!!!!
    Un bacione tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ne facevo per l'esercito ... una fatica...poi ho ridimensionato (ed ora basta) però si: ha tuuuutto un altro sapore. Bentornata tesorino

      Elimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...