Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina FB della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
martedì 18 aprile 2017

Cosa serve:

250 g. miglio bio
500 g. acqua
sale fino q.b.
250 g. zucchine
olio evo q.b.
1 spicchio d'aglio
alcuni steli di erba cipollina fresca tagliuzzata a coltello
2 cucchiaini di curcuma
una piccola lattina (170 g. da sgocciolare) di mix pisellini e mais
100 g. ricotta pasta fine (senza lattosio per me)


In una padella con un filo d'olio evo e l'aglio, fare cuocere le zucchine tagliate a rondelle. Eliminare l'aglio. Tenere da parte.
In un'altra padella capiente mettere il miglio (senza aggiunta di grassi) e, scuotendo la padella, farlo tostare qualche minuto.


Quando si sente il caratteristico profumo del miglio tostato, unire l'acqua, salare, aggiungere la curcuma, abbassare la fiamma, mettere il coperchio e fare cuocere una ventina di minuti mescolando spesso (soprattutto verso la fine della cottura quando il miglio si deve asciugare)


In un piatto mescolare tutti gli altri ingredienti ed unire tutta la farcia al miglio intiepidito/freddo.



Accendere il forno a 190°.
Inumidire le mani e prelevare una porzione di miglio così condito, dare la forma desiderata schiacciando un pochino per fare in modo che in cottura non si rompa.
Io ho scelto la forma classica del supplì.
Adagiarli su una placca rivestita da carta da forno ed infornare per 20 minuti.



Poi spegnere il forno, aprire lo sportello ma lasciare ancora la placca all'interno 10 minuti in modo che i supplì di miglio si compattino e si asciughino.
Servire.
Si possono anche preparare con anticipo e poi scaldarli pochi minuti in forno elettrico o a gas, già caldo.

Questa ricetta non l'ho copiata ma l'ho elaborata secondo la mia fantasia ed il mio gusto, dunque se la replicherete mi fa molto piacere ma, per cortesia, inserite il link di riferimento di proprietà al mio sito. Grazie

42 commenti:

  1. Che bella l'ultima foto, viene voglia di provare questi supplì.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Cara Simona, a me mi sembrano molto bene presentabili io li proverei subito.
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta è davvero gustosa, originale e sana! Se un giorno sarò tua ospite, vorrei proprio assaggiare ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sia! 👍 Anche se veramente sarei orientata per farci servire e riverire per trattorie, brasserie, rifugi alpini, birrerie e così via 😁

      Elimina
  4. Carissima Simona non ho mai assaggiato il miglio ma ne ho sentito parlare diverse volte;).
    Questi supplì che hai realizzato,utilizzando questo ingrediente come base e aggiungendo ad esso altri ingredienti (che mi piacciono molto)mi ispirano tantissimo!Sarei troppo curiosa di assaggiarli,senza ombra di dubbio sono buonissimi!:)).
    Grazie mille per la condivisione e i miei migliori complimenti:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me l ha portato mio figlio dalla Germania ma ovviamente lo trovi facilmente ormai in qualunque supermercato Cara Rosy! 😘

      Elimina
    2. Bell'idea! Ho un sacchetto di miglio in dispensa che vorrei consumare in vista delle "pulizie" di primavera e ora ho trovato la giusta destinazione. Grazie!

      Elimina
    3. Anche io devo fare andare farine aperte, cous-cous e via dicendo prima dell'arrivo delle farfalline 😉

      Elimina
  5. Sino ad ora il miglio l'ho usato solo come guarnizione di un pane così non l'ho mai provato.Una ricetta che sarei davvero molto curiosa di assaggiare!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io l'ho mangiato per la prima volta cucinato da mio figlio 😁

      Elimina
  6. Ciao Simo, sono davvero gustosi e invitanti i supplì che hai cucinato, meriterebbero di essere assaggiati!!!
    Personalmente, come Rosy non ho mai assaggiato il miglio, ma vedo che si possono preparare ricette molto originali!!!
    Buona serata
    Flora

    RispondiElimina
  7. Bell'idea questi supplì di miglio. Dopo la Pasqua dovrò iniziare anche a mangiare più leggero e pensare al giro vita. Questa mi pare proprio una ricettina adatta.

    RispondiElimina
  8. Che belli questi supplì Simo, hanno un aspetto fresco e leggero, devo provarli assolutamente, ti abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Tesoro la versione vegetariana dei suppli è una vera genialata e poi la quando ho scoperto il miglio lo metterei dapertutto!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho fatta una scorpacciata pazzesca ... 😉

      Elimina
  10. Ma che delizia Simo!!!!
    Oltre a questo colore acceso che mi mette allegria, la combinazione di ingredienti mi piace troppo!!
    Un bacione grande <3 <3

    RispondiElimina
  11. Ma che belli questi supplì. COtti al forno ancora meglio!

    RispondiElimina
  12. A mio marito piace tanto il miglio e sono sempre alla ricerca di nuove ricette. Questi supplì devono essere buonissimi, li inserisco nella lista "da provare" :)
    Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😂 anche io ho una lista simile sul pc ... ed è lunghiiiiiiissima

      Elimina
  13. Ciao Simo ottimi questi supplì vegani..complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Paola, no.. non sono vegani, c'è la ricotta, quindi vegetariani :-)

      Elimina
  14. Ma guarda che ricetta particolare mi fai trovare! Bellissimi e che bel colore gli dona la curcuma. Brava tesorino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la sto mettendo ovunque da quando qualche anno fa ne ho scoperte le virtù antinfiammatorie, anche se è un discorso lungo... (proverò anche nella colomba magari.. sai una mia amica geniale la mette anche li ....:-))

      Elimina
  15. Non ho mai mangiato il miglio, ma questi supplì sono molto invitanti e sfiziosi, da provare. Un bacione e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh quelli veri sono golosissimi ma questi sono leggeri e sfiziosi, garantito!

      Elimina
  16. Il miglio non l'ho ancora mai mangiato ma ne sono incuriosita, poi utilizzato in questo modo, caspita mi chiama sempre di più! Sono fantastici questi supplì!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima Luna quanto tempo che non ti vedevo :-) grazie cara!

      Elimina
  17. strepitosi questi supplì e poi...al forno!!! ho del miglio da smaltire e questa ricetta è fantastica!!! bravissima!!!

    RispondiElimina
  18. Mai mangiato miglio, magari mi convinco con queste deliziose supplì, un bacio Simo a presto

    RispondiElimina
  19. Sono veramente sfiziosi e anche belli a vedersi! Buona serata

    RispondiElimina
  20. Da provare i tuoi leggeri, colorati e sfiziosi supplì!!!
    Baci

    RispondiElimina
  21. viene voglia di assaggiarli, chissà che buoni ! Un bacione

    RispondiElimina
  22. Lo confesso letto il titolo ero un po scettico ma poi ho visto il procedimento e mi devo ricredere niente male

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, comunque, prediligo i piatti classici 😉

      Elimina
  23. ma che brava Simo! sono molto invitanti questi supplì... e poi il miglio mi piace tanto...

    RispondiElimina
  24. Ma che brava Simo, hanno un aspetto favoloso. Scusa che ultimamente vengo a trovarti di meno ma non riesco più a riconciliare la famiglia e il blog, in quanto mia figlia Andreea lavora, ho tante ricette da postare, iniziate magari ma non sistemate e provo pian piano a metterli a posto per poter condividerle, ma non mi è facile. Io tra un pò fuori un pò in casa non mi basta il tempo per essere molto presente e non riesco a rispondere nemmeno al invito del vostro contest perché se prendo un impegno lo devo pure rispettare. Comunque non appena posso vengo a trovarti. Un abbraccio grande e a presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non preoccuparti Claudia! Lo capisco benissimo 😘 Bacioni

      Elimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo

Consigli dalla A alla Z per fare e mantenere il lievito madre, passo-passo
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...