Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
venerdì 13 gennaio 2017
Cosa serve per la biga:

140 g. lievito madre già rinfrescato (o 10 g. lievito compresso)
100 g. farina di segale
acqua q.b. (circa 100 g.)

Per l'impasto finale:

la biga
150 g. farina di frumento tipo 0
100 g. farina di segale
100 g. farina di farro
150 g. yogurt greco magro naturale al 0% di grassi
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino e 1/2 di sale fine marino integrale
1 cucchiaino di malto d'orzo in polvere
acqua q.b. (circa 40 g. ma dipende dal tipo di farina utilizzata quanta ne assorbe)


Preparare la biga amalgamando (in una ciotola, mescolando dapprima con una forchetta, poi con le mani) il lievito madre già rinfrescato al raddoppio con 50 g. d'acqua, unire poi acqua q.b. per ottenere un impasto che non occorre lavorare molto, morbido. Metterlo in una ciotola leggermente unta, coprire con pellicola e lasciare lievitare finchè raddoppia in luogo tiepido. (4-5 ore)


Quando la biga è pronta, mettere nella planetaria (o se si fa a mano, in una ciotola) la biga, lo yogurt e mescolare con una forchetta, unire 1 cucchiaino di malto, iniziare ad amalgamare con il gancio (o con una forchetta se si impasta a mano) unire poi tutta la farina precedentemente mescolata e setacciata (importante non saltare questo passaggio) e lasciare incordare. (o impastare su una spianatoia), la farina si segale rende il composto appiccicoso, è normale, ma la consistenza dovrà essere non molle. Unire poca acqua.



Formare palla e metterla in una ciotola capiente ed oliata. Coprire con pellicola e mettere a lievitare fino a quando l'impasto sarà raddoppiato, coperto da pellicola.



Riprendere l'impasto, allargarlo con i polpastrelli su un piano di lavoro, formare alcune pieghe come da foto.





Formare un filone rettangolare ed arrotolato, sistemare alcuni pesi (pacchi di zucchero o farina ad esempio) ai quattro lati del filone e rimettere a lievitare fino al raddoppio, circa 4 ore (ma il tempo, come si dice sempre, è variabile).


Preriscaldare il forno programma cottura pane e pizza se c'è (che è un ventilato con più potenza nella parte sottostante) oppure statico a 200° nel primo caso e nel secondo a 210° con all'interno, sul fondo, un pentolino d'acqua calda per creare umidità- questo farà sì che la crosta non si spacchi. Praticare alcuni tagli sul pane ed infornare.

Dopo 15 minuti, aprire il forno e, velocemente, eliminare il pentolino d'acqua. Abbassare la temperatura di 20° e proseguire la cottura per altri 30 minuti circa. Controllare.

Spegnere il forno, aprire a fessura lo sportello ma lasciare ancora il pane all'interno per dieci minuti, poi toglierlo dal forno e metterlo su una gratella a raffreddare completamente.
Questo pane al farro, segale e frumento con yogurt è meravigliosamente morbido e si mantiene intatto per molti giorni. Ottimo per panini, da tostare e da mangiare a colazione con la confettura di frutti rossi, ma si sposa perfettamente anche col salato.




Questa ricetta non l'ho copiata ma l'ho elaborata secondo la mia fantasia ed il mio gusto, dunque se la replicherete mi fa molto piacere ma, per cortesia, inserite il link di riferimento di proprietà al mio sito.
 Grazie

17 commenti:

  1. Fantastica!!!
    Ho fatto pure io il lievito madre, non vedo l'ora dio provarlo.
    Grazie per la ricetta.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 👏 brava Manu!!! Sono io che non vedo l'ora di vedere i tuoi pani! Iniziamente ti consiglio farine facili da lavorare 😉 (Quindi non queste)

      Elimina
  2. Questo pane l'hai davvero fatto per me, amo follemente le farine integrali e adoro lo yogurt greco. Dev'essere una vera favola, complimentissimi Simo e grazie infinite per avermelo portato . Un super abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' ti conosco ormai, speravo che ti piacesse 🤗 Grazie a te!

      Elimina
  3. Nella preparazione del pane sei veramente il massimo, complimenti.
    Buon weekend

    RispondiElimina
  4. Molto particolare e profumato il tuo pane cara Simona, mi stuzzica molto anche il contest, vedrò cosa posso fare. Grazie Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Dani lo yogurt l'ha reso morbidissimo per giorni. Un abbraccio

      Elimina
  5. Wow che golosa pagnotta :-P mi piace moltissimo l'uso che hai fatto dello yogurt greco, sono certa che gli regala un retrogusto unico :-)
    Buon we tesoro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho pensato che questa ti piacesse 🤗😃 buon week a te tesorino! Alla neve ☃️

      Elimina
  6. Immagino il tuo pane di una morbidezza incredibile, hai fatto un bel lavoro, bravissima !

    RispondiElimina
  7. Questo pane è stupendo e la descrizione della ricetta è perfetta, brava Simo...baci!

    RispondiElimina
  8. Preparo la confettura da spalmare sul pane per la colazione di domani mattina :)
    Un bacio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  9. che pane super, magari piu' tardi passo da te cosi' me lo fai ASSAGGIARE, IO E' TANTISSIMO CHE NON IMPASTO!!!BRAVA!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  10. Meraviglioso questo pane, ci vuole tempo e pazienza per le varie fasi della lievitazione ma ne vale la pena quando si ottiene un risultato così!
    Bravissima!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Carissima Simona rimango sempre incantata e provo ammirazione nei confronti di chi,come te,panifica con risultati spettacolari,eccezionali sfornando capolavori come questa meraviglia di pane che hai realizzato:il mix di farine garantisce un sapore speciale,lo yogurt greco(che adoro)lo mantiene morbido,la sua consistenza interna e' davvero perfetta a dir poco e lievitata benissimo:)).
    Mi piacerebbe poterlo assaggiare,favoloso di sicuro;).
    Bravissima come sempre,ti faccio i miei migliori,i miei più sinceri complimenti:))
    Un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  12. Complimenti, che bontà questo pane, interessante l'aggiunta dello yogurt greco! Buona serata, baci!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...