Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Calendario

Powered by Calendar Labs

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
mercoledì 30 marzo 2016
Un po' di tempo fa ho riguardato il mio vecchio (anni '80) ma famoso, immortale, libro di cucina: "Il cucchiaio d'argento" e non mi sono stupita di leggere ricette facilissime come l'uovo alla coque, carote al burro, spinaci lessi, patate al forno, cotoletta impanata e così via.. e: 1) mi sono domandata cosa sia successo alla cucina italiana e soprattutto ai grandi chef ma anche alle persone comuni, ai food blogger che non dormono la notte per partorire ricette "innovative" ma a mio avviso, di dubbia bontà 2) mi sono domandata perchè nei libri di cucina moderni sono sparite le ricette base, quelle da insegnare ai propri figli, alle novelle sposine (se esistono ancora..), ergo: io continuo a postare (anche) ricette semplici e forse banali ma pensando che possano essere utili a qualcuno, a me di sicuro: sono per la tradizione e per utilizzare i prodotti del territorio e, ad esclusione di rarissime occasioni, non voglio cambiare il mio modo di spadellare e mangiare.

...Quindi oggi un'altra ricettina facile-facile che tuttavia non deve mancare in un ricettario.

Cosa serve per due persone:

400 g. carote tenere
30 g. burro
1/2 cucchiaino di zucchero
acqua q.b.
sale q.b.

Pelare, lavare e tagliare a rondelle fini le carote.
In una padella fare sciogliere il burro, senza che prenda colore, unire le carote girarle un minuto nel condimento, salarle e coprirle d'acqua. Aggiungere lo zucchero, mettere il coperchio e cuocerle a fuoco dolce fino a quando il liquido sarà assorbito mescolandole ogni tanto. Devono rimanere pallide e dunque non devono assolutamente bruciacchiare e prendere colore, devono invece rimanere belle arancioni ed essere avvolte dalla glassatura e risultare morbidissime. (Se le carote non fossero novelle è possibile dover aggiungere altra acqua e prolungare la cottura).

Un contorno davvero semplicissimo e molto veloce da preparare ma gradito da tutti, ed inoltre è un piatto jolly da abbinare un po' a qualunque pietanza.


24 commenti:

  1. i miei figli le adorano!!!Sono della tua stessa opinione, io lo faccio spesso di postare ricette semplici, alla portata di tutti, perche' mica tutti sono cuochi o sanno cucinare, no<????baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente si cara Sabry! baci a te.. arrivo con almeno un'altra ricetta per il tuo contest eh? aspettami..

      Elimina
  2. Hai ragione Simo, ci vogliono anche queste ricette facili da preparare e non di meno buone, ma sopratutto salutare. A casa mia le carote saltate in padella si mangiano molto spesso, sia che sono da sole o insieme a dei pisellini, piacciono tantissimo, come d'altronde tutte le verdure. Un ottimo contorno !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda un giorno pubblico anche la "ricetta" dell'insalata di carote che a casa mia si fa spessissimo cara Claudia :-)

      Elimina
  3. Ma sai che hai proprio ragione??? Di tutti i libri di cucina che ho, non ci sono ricette "basi" a meno che non le vada a cercare nei vecchi ricettari donati da nonna e zia!!!
    Fai bene a pubblicarle tu, oggi se non hai le "gocce di lacrime di usignolo" non sei il top!
    Buona serata Simo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissima lacrime di usignolo :-) ahahah vero, hai proprio ragione, peccato che siamo così lontane ti allungherei volentieri (per presa visione) i libri di mia nonna, pensa te! )buona serata a te

      Elimina
  4. Deliziose queste carotine, adatte anche ai bimbi!
    Sono d'accordo con te sull'utilità e della NECESSITA' di imparare ad eseguire le ricette più semplici cara Simo, tant'è che mi tengo alla larga dai ristoranti dove vige la cosiddetta "nouvelle cuisine", e dove ti presentano piatti enormi con al centro delle cacchine di mosca.
    Scusa la volgarità, ma quando ci vuole ci vuole!
    P.S. : anch'io ho il "cucchiaio d'argento"!...ma ho anche un altro libro che circolava in casa mia da quando ero piccoletta, un giorno ne parlerò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sontyna.. Mi hai fatto veramente ma veramente ridere e, giuro, oggi ne avevo proprio bisogno, sai quelle giornate storte ma storte-storte? ecco. quindi grazie sia per il commento divertentissimo che per l'assenso. Anche a me fanno ridere e orrore quei ristoranti e (sinceramente) mi fa ridere la gente che ci va che si sente figa (a farsi fregare..) aspetto il tuo racconto con vera curiosità!

      Elimina
    2. Sono felice se son riuscita a farti sorridere! Spero che domani ti aspetti una giornata "drittissima" 🌹

      Elimina
  5. Anche per me quel libro è un cult, un talismano...
    Mia mamma al posto dell'acqua ci mette il latte nelle carote e vengono ancora più buone (era una variante della nonna!!!)
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai! devo provare assolutamente anche io la versione di tua nonna, giuro che la provo, grazie davvero della dritta!

      Elimina
  6. Forse le ricette di base vengono date troppo spesso per scontate, a volte lo faccio anch'io, penso che tutti sappiano fare la crema pasticcera o la besciamella e così non pubblico mai queste ricette. Tu mi fai venire qualche dubbio, è sempre interessante sentire le opinioni altrui che a volte coincidono con le proprie come nel caso delle "innovative". A me ad esempio piace provare qualche abbinamento particolare ma non oso troppo perché tendenzialmente mi piacciono i cibi semplici, mi piace riconoscere quello che si trova nel piatto.
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quoto integralmente tutto quello che hai scritto :-) grazie mille!

      Elimina
  7. Ma Simo sai che mi chiedo la stessa cosa? Se qualcuno il giorno d'oggi vuole iniziare a cucinare trovare le basi su libri di cucina o riviste è praticamente impossibile! Fortuna che ci sono blogger come te (ed io che ci provo) che riportano la semplicità in tavola ed i buoni sapori di una volta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma come ci provi... ma per piacere che sei strepitosa! :-)

      Elimina
  8. Che buone Simo, mi attirano tantissimo.
    Le cose semplici sono sempre le più buone e non è solo un modo di dire.
    Spero tu abbia passato una bella Pasqua. Buon fine settimana e alla prossima ricetta :)
    Tiziana

    RispondiElimina
  9. E ti devo dare più che ragione. Ultimamente sfoglio molto le vecchie riviste e trovo ricette interessanti, prima conosciute e gettonate ma oggi finite purtroppo nel dimenticatoio.
    Le devo provare a fare ai miei figli. Purtroppo non amano le verdure ed è il mio cruccio.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  10. io sono per le ricette semplici, tutti vogliamo essere originali solo che vedo adoperare lo zenzero come il parmigiano sulle lasagne, credo che dovremmo fare qualche passo indietro tutti ma sopratutto la cucina degli chef se vai al ristorante non comprendi mai cosa mangi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha Gunther è vero!!! (lo zenzero poi ora è molto di moda, a me piace, ma nei biscotti ... e lo trovi ovunque, così come le bacche di Goji...) e i termini inventati di sana pianta? torte che si chiamavano da sempre chiffon hanno preso un altro nome grazie alla fantasia di una tipa, i frullati frutta e latte molto semplicemente sono ribattezzati in modo fighissimo..che sembra abbiano preparato chissà quale cocktail studiato in un laboratorio di chimica.. ridicoli.

      Elimina
  11. E hai pienamente ragione! I food-blogger a volte danno per scontato che tutti sappiano cucinare almeno le ricette base e quindi si concentrano su ricette innovative, strane, a volte campate per aria, senza pensare che a volte i giovani non hanno l'esempio in casa, non più una madre o una nonna che insegni loro le ricette più comuni. Anche io nel mio angolino quindi pubblico spesso e volentieri ricette tradizionali e classiche alla base di ogni cucina, proprio per principianti! Quindi, grazie a noi che ancora pensiamo ad insegnare e non solo a mostrare la nostra bravura ai fornelli per stupire!
    Buon lavoro Simo!

    RispondiElimina
  12. Hai perfettamente ragione, ormai in tanti hanno dimenticato la semplicità che invece è alla base della buona cucina. Provare ogni tanto si mi piace, ma poi ritorno alla mia cara insalata di pomodori con tanta cipolla e uno spicchio d'aglio. Niente di più appetitoso. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Le ricette semplici sono sempre le più buone! E io le carote fatte in questo modo le adoro... come adoro passare dal tuo blog. Spero che tu sappia che anche se non riesco ad essere sempre presente qui, tu lo sei sempre nel mio cuore ♥♥♥

    RispondiElimina
  14. Que buenas que son las zanahorias.
    Y que bonito color.
    Un saludito

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...