Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Partecipo alla rubrica "al Km 0"

Partecipo alla rubrica "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 1 febbraio 2016
(..se si digeriscono..) questi ortaggi secondo me vanno cucinati nel modo più semplice possibile, senza usare formaggi, creme, pastrucchi vari a coprirne il sapore, sono indicati come contorno sia a carni bianche che rosse, ma anche, perchè no, come stuzzichino alternativo ai soliti appetizer, magari quando tra i nostri ospiti ci sono vegetariani, ecco loro apprezzeranno!

Cosa serve per due persone:

350 g. cavolini di Bruxelles
50 g. burro
succo di limone q.b. (un cucchiaio scarso)
sale e pepe bianco q.b.

Pulire i cavolini eliminando le foglie esterne appassite, praticare un piccolo taglio a croce sul fondo, lavarli e farli lessare in acqua salata bollente, scolarli al dente.

In una padella capiente quanto basta in modo tale da poter disporre i cavolini in un unico strato, far sciogliere la metà del burro, unire i vegetali quando il burro sarà fuso e spumeggiante, farli ben dorare in ogni parte, scuotendo la padella, quindi toglierli e travasarli in un piatto.
Nel fondo di cottura aggiungere il burro rimasto, farlo soffriggere insieme al succo del limone, rimettere un attimo i cavolini in padella per farli insaporire, aggiustare di sale, aggiungere una macinata di pepe e servire.


28 commenti:

  1. A me piacciono i cavolini di bruxelles anche se in effetti fatico un po' a digerirli... e sono d'accordo, con il sapore intenso che hanno la cosa migliore è cucinarli semplici semplici ;D
    Un bacioneoneone per una, spero più possibile, serena serata ♥
    Sono con te ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già che sei qui... che ne dici se ci facciamo una bella tisana con due pasticcini alla faccia della cellulite di cui sotto? eheheh meno male che ci sei...resta eh?

      p.s. idem come te, cavolini, cavoli, broccoli e tutta la famiglia li cucino molto poco infatti

      Elimina
    2. ahahaha!! Io ci sto! Mi raccomando anche un bel pasticcino al cioccolato eh!! :P :D
      Resti sì! ;)

      P.s. Io ho sentito dire che sono più digeribili se li si cuoce poco perchè la lunga cottura fa sprigionare non so cosa di nocivo... boooo :P

      Elimina
    3. ma va, davvero? non lo sapevo.. mi viene da dire cose che meglio non dire :-)

      Elimina
  2. Mi piacciono molto i cavolini, gustosi e molto particolari, giustamente la particolarità sta nel farli il più semplicemente possibile come hai fatto tu... buonissimi!!!

    RispondiElimina
  3. Non sono la mia passione,,ma se mi li cucinassi tu , sono convinta li mangerei con golosità!
    Bacio mia bella signora!|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha Nella adorata.. ma andiamo a farci una pizza và!

      Elimina
    2. eh... se sta terapia per la schiena funziona... sì! :-)

      Elimina
  4. Anche secondo me questi cavoletti sono meglio cucinati al naturale senza troppi intrugli! Li faccio spesso come aperitivo, sono troppo carini ^_^ e la tua ricetta è ottima e veloce, brava Simo ^_^

    RispondiElimina
  5. E' vero, io stento un po' a digerirli, ma il condimento leggero è quello che preferisco :)
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  6. Mi hai ricordato che era tanto che non li cucinavo, comunque sono buoni a noi piace tutti i tipi di verdura, anche se qualcuno in famiglia ogni tanto storce il naso, ma alla fine pian pian si impara a mangiare di tutto. Felice giornata !

    RispondiElimina
  7. pensa che li ho evitati per anni, e poi all'improvviso è nata la passione...ottimi

    RispondiElimina
  8. Mi piacciono un sacco i cavoletti, li trovo saporiti e divertenti. Sono buoni anche per i bambini o per chi ama poco questi ortaggi.

    Fabio

    RispondiElimina
  9. RICETTA MOLTO SEMPLICE MA AD EFFETTO, CONCORDO PIENAMENTE CON TE!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  10. Io non li amo molto, ma chissà, magari fatti così... proverò ;-)

    RispondiElimina
  11. Io queste pallottine le adoro!!!!!!le ho scoperte da circa 7 anni e come le vedo le acquisto.. Le consumo semplicemente lessate e condite con olio e sale.. bell'idea anche la tua.. smack

    RispondiElimina
  12. adoro i cavolini di Bruxelles (anche se mi fanno fare le puzzette :-(),essendo di origini belghe ricordo che mamma me li faceva mangiare spesso.Semplicemente li lessava e li portava in tavola insieme a patate lesse e bistecca di maiale.Devo dire che i tuoi aromatizzati con il burro e limone devono essere proprio buoni!!!Quando li rifaccio li provo come i tuoi!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) è vero ci si trasforma un po' in mongolfiere.. certo non sono da mangiare non so...prima di andare a teatro o cinema o in mezzo alla gente,(che discorsi..che facciamo :-)) quindi mi dai manforte che vanno cucinarti in modo semplice, tu che SAI! mi fa piacere :-)

      Elimina
  13. Io non li amo tanto però quando ho l'occasione chi mi vede come li faccio inorridisce....io praticamente li spelo come un carciofo fogliolina per fogliolina e poi li metto in tegame con un pò di scalogno, olio sale e pepe ed a coperchio chiuso li lascio andare si cuociono nel loro stesso liquido al caso aggiungo un pò di acqua tiepida. Poi li mangio freddi...matta verooooo Buoni prendo nota ciaooo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. embè...ci credo che inorridisce.,.ma quanto ci impieghi a fare quell'operazione? mezza giornata come mimino immagino, ma soprattutto Edvige cara..perchè?

      Elimina
  14. non li faccio spesso ma quando capita li cucino come te e non ho problemi
    di digestione per il momento(tra i tanti questo problema mi manca )
    un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece fatico a digerire (anche) eheheh possiamo sempre aprire un blog gemello sugli acciacchi :-)

      Elimina
  15. Li faccio raramente e quando li faccio rischio il divorzio ... mio marito non sopporta nemmeno l'odore e se li faccio per me, devo poi areare per bene la casa, altrimenti sai che brontolate? A me non dispiacciono ma dovrei trovare chi me li cucina ahahahah

    RispondiElimina
  16. Io li ho piantati nel mio orticello...sono proprio una verduraia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai!!! che brava Mila! io ho seminato e trapiantato e fatto piantini di tutto, davvero di tutto ma i cavolini mi mancano 1 a 0 per te :-)

      Elimina
  17. si anch eio li faccio in modo semplice aggiungo solo lessati dellpolio d'oliva, sale e pepe, e poco formaggio grattuggiato

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...