Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
sabato 11 luglio 2015

La frittura di paranza, in realtà è composta da varietà di pesciolini piccoli, con spine, quante più possibili, va da sè che a Torino si trova quel che si trova al mercato,

Chi ama il pesce non può resistere alla frittura di pesce misto, calamari, gamberi ecc. ecc. il fatto è che, come sempre, il fritto va eseguito a regola d'arte perchè sia buono e digeribile, ossia: olio di ottima qualità (evo o arachidi dipende dai gusti personali), la temperatura deve essere giusta, nè fumante nè tiepido, la quantità deve essere giusta, in questo caso meglio troppo che poco, e poi, in ultimo ma non per questo meno importante, anzi... decidere se: infarinarlo, se usare pastella e quale tipo di pastella: alla birra, all'acqua gassata, al vino oppure tempura... eh.... facile dire fritto!

Comunque a me quelle pastella spesse tre dita dove alla fine mangi solo farina unta e il pesce si è perso inghiottito dall'involucro gommoso...beh non mi piace. Credo sia una furberia delle pizzerie o anche qualche ristorante per farti pagare pesce quel che in realtà è una mappazza di cemento che ci si cola giù nello stomaco (a parte che "a naso" secondo me comprano quei sacchi da 10 chili, a 3 euro probabilmente, all'ingrosso, surgelati, appunto già pastellati pronti da tuffare in chissà quale olio di chissà quante settimane... poi uno va a casa e si deve fare flebo di tisane digestive chiedendosi perchè non è rimasto a casa a farsi l'insalatina dell'orto.... quindi meglio farselo da se il frittino oppure, meglio,  andare in un ristorante dove rispettino pesce e cliente :-) certo in città difficile trovarlo, ma c'è-c'è.

In questo caso io ho lavato, asciugato bene e passato nella farina di grano duro rimacinata  mischiata a farina di riso: (perchè? entrambi sono più leggere ed assorbono meno olio della 00)

CALCOLARE A PERSONA:

n.3 triglie
n.5 acciughe
n.2 calamari tagliati a rondelle
n. 1 manciatina di acquardelle

Quando l'olio di arachide è diventato bello caldo, si immerge completamente il pesce, si fa friggere 5-6 minuti, si scola su carta assorbente da cucina, si sala e si serve con spicchi di limone


6 commenti:

  1. La frittura di pranza...mamma mia Simona... e' buonissima lasciamene un po'!!! :) buon fine settimana...........

    RispondiElimina
  2. Che buona la frittura, quando ci vuole ci vuole !

    RispondiElimina
  3. Mamma mia, ci lascio il cuore, che goduria !
    Buona domenica amica mia
    Mandi

    RispondiElimina
  4. che buonaaaaaaa!!!!Non vedo l'ora di andare al mare per mangiarla!!!!!

    RispondiElimina
  5. La frittura di paranza è proprio un sogno....rarissima....ma quando si trove è d'obbligo gustarla a casa propria cucinata a dovere!!! complimenti mia cara!!!

    RispondiElimina
  6. Io adoro la frittura di paranza.... prima di tutto perchè è uno dei pochi modi in cui riesco a mangiare del pesce....e poi perchè mi fa sentire ancora di più l'estate.... una stagione che adoro....

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...