Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Partecipo alla rubrica "al Km 0"

Partecipo alla rubrica "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
giovedì 7 maggio 2015
Cosa serve:

200 g. fegatini di pollo
100 g. fesa di vitello
180 g. prosciutto cotto
100 g. di burro a pomata
100 ml. panna liquida
1 bicchierino (da liquore) di brandy
1 bicchierino e mezzo (da liquore) di marsala secco
1/2 bicchierino di aceto balsamico bianco 
1 piccola cipolla (o mezza)
un ciuffo di salvia
1 foglia di alloro
sale e pepe q.b.
250 ml. di gelatina condita con 1 cucchiaino di aceto balsamico bianco 

Serve inoltre:

30 g. di burro
n. 3 Stampini rettangolari piccoli cm. 10x5 altezza cm. 5 (si trovano anche monouso) come ho fatto io se si vuole servire la terrina a fettine finger-food oppure in alternativa  si può usare uno stampo rettangolare grande dimensioni: cm. 24x10 altezza cm. 8
fette di pane (perfetta la mini- baguette)

Tirare fuori dal frigo 100 g. di burro, tagliarlo a tocchi e lasciarlo ammorbidire.

Intanto mettere nel robot da cucina il prosciutto cotto (che deve essere di ottima qualità e un po' grassottello).

In una padella antiaderente far sciogliere 30 g. di burro, e, quando è spumeggiante, aggiungere la salvia e la foglia di alloro, poi il vitello a pezzettini ed i fegatini.

Cuocere a fuoco allegro 2-3 minuti per parte poi unire il brandy, farlo evaporare e unire il marsala e l'aceto bianco balsamico. Abbassare la fiamma e continuare la cottura per altri 5 minuti. I fegatini non devono essere rosati ma nemmeno troppo cotti altrimenti diventano duri. Occorre regolarsi ad occhio, ossia guardando quando la carne non sanguina più, salare (solo adesso salare, alla fine!) e spegnere.



Eliminare la salvia e l'alloro e immediatamente quando sono ancora caldi unire i fegatini ed il vitello cotti nel robot da cucina insieme al prosciutto cotto.

Far girare fino ad ottenere un composto tritato il più finemente possibile.

Prendere un setaccio e, con l'aiuto del dorso di un cucchiaio passare il composto per renderlo ancora più fine e soffice. 
Riprendere il burro ormai molto morbido e montarlo leggermente con un cucchiaino fino a renderlo una soffice pomata. Aggiungerlo al composto mescolando bene.

Unire anche la panna. Amalgamare molto bene il tutto e tenere da parte.

Preparare la gelatina leggendo le istruzioni sulla scatola ed unire l'aceto bianco balsamico quando la gelatina è tiepida.

Foderare accuratamente gli stampini con pellicola alimentare. Versare 125 ml. di gelatina fatta intiepidire sul fondo e mettere in freezer fino a che sarà compatta (tenerla d'occhio dunque... non deve gelare ma rassodarsi). 


Quando la gelatina è rassodata unire, sopra, (cercando di lasciare una piccola fessura tutta attorno così la gelatina che si colerà sopra, potrà ricoprire anche i lati della terrina) a cucchiaiate il patè. Con l'aiuto del dorso di un cucchiaio leggermente bagnato d'acqua, livellare la superficie, coprire con gli altri 125 ml. di restante gelatina, poi sigillare gli stampini con altra pellicola e mettere in frigo per 24-30 ore. 
Se sono una trentina meglio ancora. 

Al momento di servirla, passare sul bordi un coltellino sottile inumidito e capovolgere delicatamente, poi  sempre delicatamente, togliere la pellicola e tagliare a fettine.
Servire, volendo, con crostini ottenuti da fettine (piccole - ad esempio di mini - baguette) di pane leggermente abbrustolite.

Tirare fuori dal frigo una mezz'oretta prima del consumo





13 commenti:

  1. Bellissima presentazione e sicuramente ottima ^_^

    RispondiElimina
  2. una ricetta bella ed elaborata, ma tanto delicata, complimenti, questa volta ti sei davvero superata!!!!Baci sabry

    RispondiElimina
  3. Che presentazione cara,da gran gourmet...complimenti sinceri!Baci!

    RispondiElimina
  4. Il balsamico bianco è la prima volta che lo sento e lo vedo ...
    Ottima ricetta, i patè mi piacciono un sacco, bravissima.
    Buona serata amica mia.
    Mandi

    RispondiElimina
  5. Caspita un piattino elegantissimo, sei stata proprio brava!!! Non ho mai assaggiato l'aceto balsamico bianco... sono curiosissima!!
    Ciao tesoro, un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  6. carissime vi confesso che nemmeno io, prima di ricevere il campione omaggio per poter partecipare al contest, l'avevo mai visto nè usato quello bianco balsamico, è stata una vera e bella scoperta

    RispondiElimina
  7. Che bel piatto e ottima presentazione :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  8. un patè delicato nonostante i fegatini, un bel piatto e tanti auguri perchè oggi è la festa della mamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Carmine... sei un tesoro! :-)

      Elimina
  9. ah però particolarissima!!!! ma del resto non si può che aspettare che un piatto super da una super cuoca!

    RispondiElimina
  10. molto invitante..complimenti cara ^^

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...