Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 27 aprile 2015

Cosa serve per DUE persone:

1 seppia grande da circa 700/800 g. (da pulire - peso lordo)
1/2 bicchiere scarso di vino bianco secco
1 spicchio d'aglio in camicia
olio evo q.b.
sale e pepe nero q.b.
abbondante prezzemolo fresco tritato
qualche rametto di santoreggia fresca
cerfoglio fresco tritato q.b.
fumetto di pesce q.b. (circa una tazza) anche granulare se non c'è a disposizione fresco

Io preferisco, sempre, le seppie grandi (anche gigantesche) alle seppioline (quelle già pulite mi piacciono ancora meno) perché sono molto più tenere e polpose, a differenza di quelle piccole, magari decongelate che sono sempre gommose. Le compro con l'inchiostro a prescindere se poi lo uso oppure no.



Far pulire e spellare dal pescivendolo la seppia. Lavarla bene sotto l'acqua fredda corrente e, su un tagliere, ricavare con un coltello ben affilato delle listarelle abbastanza spesse.
In una padella mettere un filo d'olio tanto quanto basta a coprire il fondo del tegame, unire l'aglio ed il prezzemolo e fare soffriggere a fuoco medio (non fare bruciare l'aglio), unire la seppia tagliata, alzare la fiamma, mescolare bene fino a fare evaporare l'acqua che "butta fuori" la seppia, eliminare l'aglio, aggiungere il vino, e quando sar‡ tutto evaporato, salare (poco) e pepare, poi coprire con il fumetto di pesce (o granulare per brodi di pesce), Mettere il coperchio e terminare la cottura. (in totale 1 ora e 15 minuti) se occorre unire, poco alla volta, altro brodo. 

A cinque minuti dal termine della cottura, unire le foglioline di un paio di rametti di santoreggia fresca e cerfoglio tritato.
Lasciare le seppie leggermente brodose e portare a tavola.




15 commenti:

  1. Oggi ho visto più di una proposta con delle seppioline ed eccoti anche tu con la tua. Mi avete fatto venire voglia di prepararli anche io, perché mi piacciono tanto ! Buona serata !

    RispondiElimina
  2. un bel modo di preparare le seppie, io di solito le preparo con piselli o ripiene, ho ora una nuova proposta da provare!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. mi piacciono molto seppie ma odio pulirle, si però ci viene un gran bel primo piatto di pasta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh beh a chi lo dici infatti io lo faccio fare dal pescivendolo :-)

      Elimina
  4. Anch'io preferisco le seppie giganti, sono sempre morbide !!!
    le tue sono deliziose ...da provare :-P
    un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  5. seppie deliziose condite in questo modo...le vogliooo!!!
    a presto cara ^^

    RispondiElimina
  6. Le seppie piccole,gia' pulite, in casa mia... mai...
    ho il "burbero" che pensa a pulirle....ed anche a cucinarle..
    solitamente con piselli e cipolle...
    provero' le tue..hanno un aspetto delizioso!!
    baci cara Batu'!!

    RispondiElimina
  7. ciao Simona!!!che bel blog,complimentissimi....ricambio con piacere la visita e faccio un giretto tra le tue deliziose ricette,mi unisco ai tuoi lettori così,non ti perdo di vista :D
    un abbraccio
    ketti

    RispondiElimina
  8. Finalmente qualcuno che come me preferisce le seppie grandi!! Non capisco perché credono tutti che siano più dure invece sono tenerissime.

    RispondiElimina
  9. Finalmente qualcuno che come me preferisce le seppie grandi, non so perché credono tutti che siano più dure!

    RispondiElimina
  10. Buonissime le seppie e condite così sembrano davvero ottime! Non ho mai utilizzato la Santoreggia, ma ne sono incuriosita!

    RispondiElimina
  11. Ciao Simo! io sono seriamente negata col pesce, mi cimento, ma non ottengo mai i risultati che sogno....ora mi segno la tua proposta....mi piace!

    RispondiElimina
  12. Che bella ricetta !!! io adoro le seppie, la proverò sicuramente !

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Partecipa al nostro Contest di "al Km 0"

Partecipa al nostro Contest di    "al Km 0"
Scade il 28-04-2017

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...