Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Partecipo alla rubrica "al Km 0"

Partecipo alla rubrica "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
giovedì 25 dicembre 2014


Cosa serve:

700 g. bocconcini di cinghiale già frollato, pronto per essere cucinato
3/4 di bottiglia di nebbiolo vecchio
3 bacche di ginepro
3 chiodi di garofano
1/2 bicchierino di aceto di vino rosso
poca farina 00
1 carota
1 costa di sedano
1 piccola cipolla
1 foglia di alloro
sale e pepe
4 cucchiai di salsa di pomodoro

Per la polenta:

500 g. di farina di mais bramata
acqua q.b.
sale grosso

Mettere a marinare la carne con il vino, le bacche di ginepro, i chiodi di garofano, la foglia di alloro. Coprire con pellicola alimentare e mettere in frigo per almeno 6 ore. Meglio se tutta la notte.


Fare un soffritto con la carota, la cipolla, il sedano.
Scolare dal vino i bocconcini di cinghiale ed infarinarli leggermente,
fare rosolare nel soffritto, sfumare con l'aceto, abbassare la fiamma, salare ed aggiungere la salsa di pomodoro, di seguito il vino avanzato e circa 1/4 di quello della marinatura.
Fare evaporare un pochino e mettere il coperchio. Cuocere a fiamma bassissima per circa due ore, mescolando ogni tanto.

Dopo circa 1 ora ed un quarto di cottura del cinghiale preparare la polenta.
Mettere sul fuoco l'acqua (per la quantità dipende se la volete più morbida o decisamente compatta come piace a me), salatela e quando bolle, versate a pioggia la farina di mais. Aggiungere nel'acqua un filo d'olio, mescolare con una frusta inizialmente per evitare i grumi, poi proseguire con un grande cucchiaio di legno. Mescolare spesso, quasi continuativamente verso fine cottura.

A pochi minuti dalla fine della cottura del brasato di cinghiale, togliere la carne e tenerla da parte.
Eliminare la foglia di alloro, passare a setaccio o frullare l'intingolo.
Rimettere nel sughetto i pezzi di carne.

Servire il brasato di cinghiale con la polenta fumante.

So che le fotografie sono terribili, tanto - brutte! (e vecchie.. sì non le ho fatte recentemente anche se il post è nuovo di zecca) 






4 commenti:

  1. Cinghiale e polenta un'accoppiata vincente!!!! Bravissima!!!!
    Ti auguro un felice e lieto Natale :)
    Un abbraccio
    Flora

    RispondiElimina
  2. CHE BUON PIATTO, LO GUSTO SPESSO QUANDO VADO IN MONTAGNA DALLA MAMMA !!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. Che piatto sublime..complimenti cara e in bocca al lupo x il contest ^_^
    Ancora tanti auguri di serene feste <3

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...