Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
domenica 16 novembre 2014
Cosa serve per i cigni: (circa 18 - dipende da quanto li fate grandi)



250 g. farina 00
250 g. acqua
250 g. burro
6 uova
1 pizzico di sale
25 g. zucchero semolato

Poi serve:

400 ml. panna da montare liquida
3 cucchiai di zucchero a velo
zucchero a granella q.b.

Tirare fuori dal frigo le uova almeno un'ora prima.
Mettere nel freezer il contenitore dove si monterà la panna e le fruste che si useranno (sempre per montare la panna).

Bisogna usare il forno arrivato perfettamente a temperatura, quindi consiglio di accenderlo/preriscaldarlo con largo anticipo. (ad esempio quando si inizia a lavorare la pasta choux).

Mettere in un pentolino, possibilmente con fondo spesso, l'acqua, il pizzico di sale, lo zucchero ed il burro.
Appena bolle versare, in un solo colpo, tutta la farina.

Mescolare energeticamente con un cucchiaio di legno finchè si sente "sfrigolare" la pasta e si stacca dalle pareti. (se si usa un pentolino antiaderente non si attaccherà comunque ma lo sfrigolìo si sentirà, in ogni caso occorrono pochi minuti).


Spegnere e trasferire subito la pasta su un tagliere o in una ciotola (non in vetro e non in un metallo che mantenga il calore, bensì in una ciotola in plastica o similare ad esempio), allargare un po' la pasta in modo che si raffreddi in fretta.

Quando la pasta è tiepida (appena tiepida) metterla in una ciotola fredda ed unire le uova, una alla volta! Importante: non incorporate l'uovo se il precedente non si è amalgamano perfettamente all'impasto.
Si possono usare le fruste elettriche per agevolare il tutto, mantenendo la velocità non troppo alta.
Quando si saranno incorporate tutte le uova, il composto si presenta come una soffice crema.



Fare la prima infornata: Inserire una bocchetta grossa a stella in una sac-a-poche e formare, sulla placca del forno (non occorre nè ungerla - la pasta choux è già molto burrosa - nè ricoprirla con carta forno) dei mucchi distanziati tra loro, che formeranno il corpo, i gusci, per così dire (guardare la foto). Spolverizzare con un pochino di zucchero a granella ed infornare a 190° per circa 10 minuti, poi abbassare a 180° per altri 10 minuti, poi socchiudere il forno e lasciarli ancora 5 minuti.




Togliere la placca del forno, richiudere e riportare il forno a temperatura iniziale (cioè 190°).
Con l'aiuto di una paletta per dolci e molto delicatamente, trasferire i gusci su una gratella.

Preparare la seconda infornata:
con una bocchetta molto più piccola, ricavare la testa ed il collo dei cigni formando una specie di "S" come in foto.
Ripetere le operazioni di cottura descritte per i gusci.(senza spolverizzare con lo zucchero a granella)
Mettere a raffreddare su una gratella.




Mentre il tutto si raffredda prendere dal freezer contenitore e fruste, prendere dal frigo la panna e iniziare a montarla.
Quando accenna a diventare soffice, unire, a pioggia, lo zucchero a velo.
Una volta montata conservare in frigorifero.


Prendere i gusci raffreddati e tagliarli, delicatamente con un coltello seghettato, a metà.

Riempire tutte le metà con panna montata con l'aiuto sempre della sac-a-poche o siringa per dolci; unire la seconda metà ed inserire la testa/collo del cigno tra le ali del cigno.





Belli, eleganti e buoni!


18 commenti:

  1. Che cariniiiii! Bella idea, davvero, credo che li rifarò domenica prossima ma salati! Complimenti Batu

    RispondiElimina
  2. Sono da acquolina, già adoro i bignè al punto che non so trattenermi, in questa versione mi piacciono ancora di più. Ricordo di avere mangiato questi cigni ripieni di panna in Valtellina, ricordo questa pasticceria che ogni mattina mi tentava e io cedevo. Se mi dai il tuo indirizzo ti passo a trovare.
    Baci
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. Che eleganza, che perfezione O_O complimenti cara :-)

    RispondiElimina
  4. Molto carini e deliziosi..... sai quante volte mi sono proposto di fare questi dolcetti ed ancora non sono riuscita a farli. Ogni volta che li vedo, mi ritorna in mente il desiderio. Ho anche una ricetta scritta su un quaderno, non so se è come la tua, ma mai provata. Chi sa se non arriverà il giorno anche per loro. Intanto li godo i tuoi ! Buona domenica !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. può darsi! La mia ricetta è vecchissima :-) dai falli non è così difficile bisogna solo avere un po' di pazienza, ma è divertente!

      Elimina
  5. Carinissimi! Che bel lavoro... bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  6. sono eleganti, golosi e perfetti!!!!Bravissima!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  7. ahah, pure la versione grassottella! Fra un po' lecco il monitor. Però sono talmente belli e perfetti che mi sembra quasi un peccato mangiarli! Li inserisco subito... grazie!!! :)

    RispondiElimina
  8. wow, che mano! brava Simo sono bellissimi
    questa è pura pasticceria!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no dai... non esageriamo :-) bacioni

      Elimina
    2. no, è vero, l'ho notato anch'io! Baci

      Elimina
  9. Sono deliziosi, e si mangiano con gli occhi :-) molto brava, complimenti!!!
    Buona serata
    Flora

    RispondiElimina
  10. grande e sempre molto brava, mi piace la forma con il cigno e il ricamo sotto tondo, in questo momento ci vorrebbe proprio un bel cigno con panna

    RispondiElimina
  11. grazie a tutti per l'apprezzamento :-)
    *Si Fausta grassottella :-) beh se si esagera, meglio farlo davvero! eh!
    *Si Günther è vero, ce ne vorrebbe uno! ma anche due o tre :-)

    RispondiElimina
  12. ma quanto sono belli questi cigni!!! proprio l'ideale per una tavola delle Feste!!! bravissima!!!

    RispondiElimina
  13. che bellezza e poi soprattutto che bontà!stupendi!

    RispondiElimina
  14. Ma che brava e grazie mille per aver messo anche le foto (non sapevo come si facevano!!!!)
    Buona giornata

    RispondiElimina
  15. sempre di grande effetto i cigni bignè, che bontà
    baci

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Partecipa al nostro Contest di "al Km 0"

Partecipa al nostro Contest di    "al Km 0"
Scade il 28-04-2017

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...