Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
venerdì 4 luglio 2014
Per questo pane non ho seguito una ricetta ma ho mescolato farine che avevo in casa. Per il resto sono andata ad occhio seguendo i criteri soliti della panificazione, ossia tot sale/kg. di farina, tot acqua/kg di farina, tot olio ecc. ecc.

Cosa serve:

150 g. lievito madre rinfrescato (se si vuole leggere di più sul lievito madre cliccare qui) oppure se non si ha a disposizione penso si possano usare 40 g. di lievito madre secco 
400 g. farina di grano duro macinata a pietra
200 g. farina 0 (zero) macinata a pietra
300 g. circa d'acqua (circa perchè dipende tutto da quanta ne assorbe la farina che si utilizza)
1 cucchiaino colmo di sale fino
1 cucchiaio di olio evo
1 cucchiaino di malto di riso 



Mettere nella ciotola della planetaria (se non si ha, usare una ciotola capiente) il lievito madre a pezzi e le farine setacciate.

Unire un po' per volta l'acqua a temperatura ambiente a velocità 1 (o con una forchetta se si fa a mano), unire l'olio e il malto.
Aumentare un po' la velocità aggiungendo la restante acqua o q.b. per ottenere un impasto piuttosto sodo, unire in ultimo il sale sciolto in un pochino di acqua tiepida.

Se si fa a mano, travasare l'impasto su un tagliere e impastare fino a quando l'impasto non sia più appiccicoso ma sia liscio ed omogeneo.

Mettere la palla di pasta in una ciotola spennellata di olio, coprire con pellicola alimentare.
Ora si hanno due possibilità: o si mette in frigo tutta una notte, poi la mattina si tira fuori l'impasto, si lascia a temperatura ambiente per circa un'ora e si rilavora, oppure si fa lievitare in luogo tiepido finchè quasi raddoppia di volume (dipende dal tempo, dalla farina utilizzata)

In seguito impastare senza fare forza brevemente l'impasto lievitato e modellarlo: formare una pagnotta della forma che più piace, io l'ho fatta ovale ma poi lievitando è diventata sul rettangolare :-)

Praticare dei tagli obliqui e mettere a lievitare nuovamente il pane, dopo averlo spolverizzato di farina sulla placca rivestita da carta forno, in luogo tiepido (o forno spento con lucina accesa oppure priscaldato a 50° e poi spento) per circa due ore.




Un'accortezza: coprire il pane con un canovaccio largo, sistemare tutt'attorno dei pesi tipo pacchi di zucchero o farina o pasta in modo tale che il pane possa lievitare maggiormente verso l'alto e non in larghezza.


Preriscaldare il forno statico (io ho notato che per pane di grandi pezzature è meglio quello statico, mentre piccole pezzature va benissimo quello ventilato) a 200° mettendo sul fondo un pentolino con dell'acqua per creare vapore.

Infornare e lasciare cuocere per circa 25 minuti.
Poi velocemente togliere il pentolino d'acqua e abbassare la temperatura a 180° e lasciare cuocere ancora un'altra ventina di minuti. Controllare la cottura. Dipende dal forno, possono volerci anche 10/15 minuti in più. Il pane deve risultare ben dorato e croccante fuori ma morbido con mollica compatta dentro.

Se si "bussa" il fondo della pagnotta si deve sentire un rumore "sordo". Il pane è cotto!





10 commenti:

  1. Bello e buono, fatto in casa !!! Claudia

    RispondiElimina
  2. Ho scoperto che mi piace impastare e sentire il profumo di pane per la casa. La foto del tuo pane dimostra la sua bontà.

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia questo pane, sei sempre bravissima!
    E' vero quello mi hai scritto, in questi momenti così difficili lamentarsi è riprovevole, spero con tutto il cuore che tu riesca a trovarlo al più presto e lunedì mattina penserò alle tue parole...
    Un abbraccio
    Flora

    RispondiElimina
  4. Ma che bel panone!!!! Complimenti! Questi impasti nati da mix di farine sono sempre i migliori :-D

    RispondiElimina
  5. Il bello della pianificazione è proprio questo...mescolare gli ingredienti seguendo la fantasia e se si è bravi (perchè in questo caso niente è dovuto al caso!) esce un pane fantastico come il tuo :-)

    RispondiElimina
  6. Mmmmmm veramente meraviglioso!!!! Sei grande, ormai si va ad occhio!!!!!

    RispondiElimina
  7. E' raro che io abbia fatto il pane fatto in casa... e non a questo livello, posso solo immaginare (purtroppo!) lo splendido sapore e l'odorino che si è respirato a casa tua quando l'hai cucinato: adottami! :P ^___^
    Comunque, mi sa che questa ricetta la proverò! :D
    un superbacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) se non ci fossi tu che mi rallegri la giornata.... :-) bisognerebbe inventarti

      Elimina
  8. Secondo me panificare è un'arte e tu sei riuscita a realizzare un pane veramente fantastico!!!
    Complimenti Simo!!
    Un mega abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  9. io quando vedo scritto pane non resisto, bello questo!!!!!
    Sandra

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Partecipa al nostro Contest di "al Km 0"

Partecipa al nostro Contest di    "al Km 0"
Scade il 28-04-2017

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...