Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 23 giugno 2014
Io ho usato lamponi, mirtilli e fragoline di bosco che coltivo nel mio orto :-)

Cosa serve:

300 ml latte intero
100 ml. panna liquida fresca
frutti di bosco q.b.
100 g. zucchero semolato
4 tuorli
2 uova intere medie
1/2 baccello di vaniglia
la scorza grattugiata di mezzo limone bio
burro per gli stampini
zucchero di canna q.b. e lamponi q.b. per la guarnizione

Lavare velocemente i frutti di bosco sotto un getto leggero di acqua corrente e asciugarli con carta da cucina tamponando.

Accendere il forno a 180°. Imburrare gli stampini di coccio o ceramica e preparare il bagnomaria usando una teglia da forno nella quale andranno messi gli stampini. L'acqua deve essere già calda e deve arrivare a 3/4 degli stampini.

Scaldare il latte e la panna con la scorza del limone e i semini di mezza bacca di vaniglia. Appena inizia a bollire, mescolare e spegnere. Lasciare intiepidire.


In una ciotola capiente mescolare i tuorli e lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. Versare a filo il latte + panna  sulle uova mescolando in continuazione.


Prendere i cocci o stampini che siano e disporre sul fondo qualche frutto di bosco a scelta (anche la quantità va a gusto, io ne ho messi una dozzina, i più grossi li ho tagliati a metà con un coltello seghettato), versare sopra la crema. 



Trasferire gli stampi nel bagnomaria, coprire con carta d'alluminio ed infornare per 45 minuti circa.

Lasciare raffreddare a temperatura ambiente poi coprire con pellicola e trasferire nel frigo qualche ora. Se preparati il giorno prima ancora meglio.

Tirare fuori dal frigo gli stampini 10/15 minuti prima di servire.
Accendere il grill alla massima temperatura e mettere la grata più vicina possibile alle serpentine del grill.

Al momento di servire la crème brulèe cospargere la superficie (dopo aver tolto ovviamente la pellicola) con lamponi ed una cucchiaiata a stampino di zucchero di canna. 

Mettere le ciotoline sulla griglia appena sotto il grill, tenere il forno socchiuso (così non cuocerà e non si scalerà anche la crema che invece internamente deve rimanere fredda) e lasciare qualche minuto, circa 7/8: il tempo necessario perchè la superficie diventi bella croccante e servire. (occhio che le ciotoline saranno roventi....)



9 commenti:

  1. Che buoni !!! Sapendo che prendi i frutti direttamente dal tuo giardino, sono ancora più buoni !!! :) Claudia

    RispondiElimina
  2. Che meraviglioso abbinamento, anche l'effetto cromatico è super ^_^

    RispondiElimina
  3. che dessert fantastico!!! E' davvero bello avere dei buoni frutti in giardino!!!Baci sabry

    RispondiElimina
  4. che bontà mamma mia la devo provare una versione estiva di un dolce intramoltabile

    RispondiElimina
  5. Un dessert strepitoso, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  6. Mazzatiella cosa mi sono persa!! Questo dolce deve essere super per il palato! Non è che me ne faresti un po'??? :P

    RispondiElimina
  7. Oh Vivy carissima, te lo preparerei molto-molto volentieri :-)

    RispondiElimina
  8. viene un po' meno la parte migliore della creme brulee...
    la crosticina!
    però, a parer mio, i frutti di bosco rendono tutto migliore, quindi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patalice, felice di conoscerti :-) no, no guarda che la crosticina c'era!!! in effetti la foto ha preso un po' un colore violaceo ma, credi, la superficie faceva crock! sono d'accordo con te: è la parte più golosa!

      Elimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...